Panorama sul centro città di Belfast, la capitale dell'Irlanda del Nord

Cosa vedere a Belfast, la capitale dell’Irlanda del Nord


Condividi su:

Cosa vedere a Belfast

Leggi tutti gli articoli del Regno Unito

Mappa di Belfast, Irlanda del Nord

icona-articoloBelfast è la capitale dell’Irlanda del Nord. Una città dal forte carattere industriale e residenziale, che in epoca moderna ha vissuto una completa trasformazione. È infatti noto che Belfast fosse, in tempi non troppo remoti, una città pericolosa, teatro di scontri, attentati terroristici e campagne paramilitari di genere vario. Il periodo più grottesco per Belfast (e l’Irlanda in generale) si protrasse tra gli anni ’60 e ’90 del secolo scorso, segnando eternamente la storia cittadina.

Con il passare degli anni, nonostante gli ideali siano ancora vivi, Belfast iniziò a essere considerata una città sicura. La cittadina, caratterizzata da un clima abbastanza rigido seppur di rado scenda sotto i 0°C, si è scoperta meta turistica interessante, perfetta per un weekend nell’Irlanda del Nord. Scopriamo cosa vedere a Belfast.

 

Cenni storici

Strada vicino a Donegall Square con vista sul municipio di Belfast

Le origini di Belfast sono riconducibili alla fine del XII secolo. Infatti, l’originale villaggio erede dell’odierna Belfast sorse nel 1177, per mano del cavaliere anglosassone John de Courcy, che invase la regione dell’Ulster e fece costruire un castello nei pressi della città. Ciò portò a un controllo completo della regione sud-orientale della provincia, quella dalla sponda orientale del fiume Bann

Occorre però attendere il 1603 per vedere l’inizio della storia della moderna Belfast. Il territorio e l’annesso castello divennero proprietà di Sir Arthur Chicester, Governatore di Carrickfergus, che portò un numeroso gruppo di coloni provenienti dalla Scozia e dal Devon. Il XVII secolo portò anche un gran gruppo di immigrati ugonotti in fuga dalla Francia dove erano perseguiti per motivi religiosi.



Il toponimo di Belfast deriva dall’irlandese beal feriste, “guado di sabbia”, risalente al XIX secolo. In questo periodo la città si affermò come centro industriale e portuale di alto rilievo nel Regno Unito. In particolare, furono i cantieri navali, le industrie di lino e di tabacco a segnare una grande crescita economica per Belfast. La capitale dell’Irlanda del Nord è stata profondamente segnata nel XX secolo dagli attacchi terroristici del cosiddetto Conflitto Nordirlandese. Verso il finire degli anni ’90 la situazione si stabilizzò, rendendo Belfast una città accessibile in sicurezza anche per i turisti.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona La guida su cosa visitare in Irlanda

Cosa vedere a Belfast

Museo del Titanic

Facciata del Museo del Titanic di Belfast
Facciata del Museo del Titanic di Belfast

Belfast è nota in tutto il mondo per essere stata la città di costruzione del RMS Titanic, il famoso transatlantico progettato nei cantieri Harland and Wolff della capitale dell’Irlanda del Nord. Ai tempi il Titanic rappresentava la massima espressione della tecnologia navale dei tempi, con un tocco di lusso non certo indifferente, che segnava per la White Star Line il predominio delle rotte oceaniche tra UK e Stati Uniti.

Tutti sappiamo che il transatlantico affondò nelle acque dell’Oceano Atlantico a causa di un’iceberg. Tuttavia, Belfast decise di realizzare un avveniristico museo interamente dedicato al Titanic: un’imponente struttura contemporanea di ben sei piani in cui viene descritta dettagliatamente la storia della famosa nave. Un viaggio attraverso immagini, ricostruzioni e testimonianze storiche molto interessante, che rende questo uno dei più curiosi musei d’Irlanda.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Visita al Castello di Dunluce, Irlanda del Nord

Nave SS Nomadic

Nave tender SS Nomadic della White Star Line
Nave tender SS Nomadic della White Star Line

Giusto di fronte il Museo del Titanic, in uno stretto canale artificiale, è presente la Nave SS Nomadic, originariamente costruita come tender (nave d’appoggio) del Titanic.

L’imbarcazione, di dimensioni relativamente ristrette, presenta la stessa sembianza di quanto venne costruita. Fu solamente rielaborata in certi punti per consentire l’accesso ai turisti, attraverso una curata ristrutturazione che seguiva l’originale progetto. Oggi, assieme al biglietto d’ingresso al Museo del Titanic, è possibile esplorare la SS Nomadic, ammirandone sia gli interni che il ponte principale. Insomma, uno sguardo in miniatura a come era il Titanic.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Cosa vedere a Galway, la colorata città dell’Irlanda

Cathedral Quarter

Cattedrale di Sant'Anna, Belfast
Cattedrale di Sant’Anna, Belfast

Il Cathedral Quarter è indubbiamente uno dei quartieri cittadini più affascinanti e caratteristici. Il quartiere prende il nome dalla presenza della Cattedrale di Sant’Anna (Saint Anne’s Cathedral) e si caratterizza per un labirintico strato di strade pedonali, lungo cui si trovano pub, negozi e locali di ogni genere, regalando un’atmosfera molto affascinante al centro storico di Belfast.

Il Cathedral Quarter è un quartiere alla moda quanto giovanile, sempre al passo con i tempi, composto da installazioni artistiche che in certi periodi dell’anno colorano vivamente l’area. Qua merita visitare il Commercial Court, dove si trovano il noto pub The Duke of York e gli ombrelli colorati che creano quasi un soffitto fatto di luci colorate davvero affascinante.



 

OneMag-logo
Link-uscita icona Trinity College, l’Università storica di Dublino

Il quartiere dei murales

Murales politico a Belfast
Murales politico a Belfast

Belfast è nota per essere una città dove gli ideali e i valori politici sono molto accesi. In particolare, esiste un quartiere di Belfast interamente ricoperto di murales, realizzati per celebrare eventi e personaggi che più segnarono la storia della città, del paese o del mondo intero.

L’area si estende in West Belfast ed è una tappa imperdibile durante la propria visita nella capitale dell’Irlanda del Nord. La street art è un elemento molto importante per Belfast, in quanto ebbe un’importante valenza politica e sociale, soprattutto durante gli anni dei Troubles, l’insieme di conflitti che coinvolsero la città e l’Irlanda dal 1960 ai primi anni del 2000.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona La Cattedrale di San Patrizio a Dublino

Giardini Botanici

La Palm House dei Giardini Botanici di Belfast
La Palm House dei Giardini Botanici di Belfast

I Giardini Botanici di Belfast sono i più importanti nel loro genere nell’Irlanda del Nord, presentandosi a tutti gli effetti come attrazione turistica imperdibile. Accessibili gratuitamente, i Botanic Gardens di Belfast sono considerati tra i più attraenti e ben curati giardini botanici del Regno Unito.

Il complesso è dominato dalla Palm House, la caratteristica serra più grande nei Giardini Botanici. Gli interni sono composti da due ale principali: quella fresca, e quella tropicale, dentro cui spicca notevolmente la ricca presenza di palme, da cui deriva il nome della serra.

 

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Limerick, cosa vedere nella patria dell’Irish Coffee

Saint George’s Market

Saint George’s Market di Belfast
Saint George’s Market di Belfast

Un viaggio a Belfast non può dirsi completo senza aver visitato il suggestivo Saint George’s Market, il più famoso mercato cittadino, situato all’interno di un tipico complesso architettonico vittoriano. Si tratta, infatti, dell’ultimo mercato vittoriano coperto ancora presente a Belfast, una tappa imperdibile per scoprire la cultura e i sapori del posto, in tante bancarelle e punti vendita. Seppur non molto esteso, il mercato è considerato un vero monumento cittadino, tanto che nel 2014 è stato anche premiato come il miglior mercato coperto del Regno Unito.

 

I consigli delle nostre guide

OneMag - Guide / Esperti | Sophie Pisani
Sophie Pisani

Città dal nome difficilmente pronunciabile, Kirkcudbright è una suggestiva città portuale sulla costa del Solway, pittoresca insenatura del Mare d’Irlanda al confine tra Scozia e Inghilterra. Oltre a essere la base ideale per visitare il sud della Scozia, Kirkcudbright è stata una meta che ha attratto diversi artisti scozzesi verso la fine del XIX secolo, caratteristica che le è valso anche il nome di The Artists’s Town.

Linen Hall Library

Cosa vedere a Belfast, Linen Hall LibraryL’ultima, importante, attrazione da visitare a Belfast è la Linen Hall Library.



La Linen Hall Library è la più antica biblioteca (nonché la più ricca) di Belfast. Questa libreria rappresenta una vera icona per gli abitanti di Belfast, un’importante istituzione di riferimento, le cui origini risalgono al lontano 1788. Tappa imperdibile per tutti gli appassionati di letteratura (ma non solo…) la Linen Hall Library è gestita da un’organizzazione indipendente e senza scopo di lucro.


Condividi su: