Condividi su:

Guida sull’assicurazione
dell’annullamento viaggio

icona-articoloIn un periodo di incertezze come quello che stiamo vivendo ma più in generale sempre, è possibile che capiti qualche imprevisto che ci impedisca di partire.
Ecco perchè è stata creata una assicurazione apposita che comprende la voce annullamento viaggio, ovvero il recupero della spesa effettuata per la prenotazione di un viaggio. Come sempre, l’invito è quello di leggere bene i termini e le condizioni e comprendere in quali casi abbiamo effettivamente diritto a un rimborso.

In linea generale annullare un viaggio significa vedersi applicata una penale che, nei migliori dei casi, è di circa il 25% sulla quota pagata fino ad arrivare all’importo totale. La variazione dell’importo è legata a vari fattori ma anche qua in linea generale più la data di partenza è vicina e meno sarà l’importo restituito. Oltre a questo intervengono altri fattori quali la struttura scelta, il tour operator ma anche dove intendiamo recarci.

Ecco perchè sottoscrivere un’assicurazione sull’annullamento del viaggio si rivela utile e, spesso, viene anche suggerita proprio dall’organizzatore del viaggio come ulteriore forma di attenzione verso la propria clientela.
Ecco una piccola guida per comprendere meglio cosa si intende per assicurazione annullamento viaggio, cosa copre, i costi e alcune informazioni generali.

Assicurazione annullamento viaggio
Cosa dice la legge

Assicurazione Annullamento ViaggioPrima di tutto ricordiamo che per alcuni particolari motivi si ha diritto il rimborso totale.
Ecco i casi in cui non serve stipulare un’assicurazione annullamento viaggi poichè la legge prevede il rimborso totale:

  • Se il tour operator decide di aumentare il costo del viaggio più del 10% possiamo decidere se accettare comunque oppure chiedere il rimborso totale;
  • Qualsiasi modifica da parte del tour operator di elementi fondamentali del viaggio che lo rendono impraticabile da parte del viaggiatore;
  • In caso delle calamità naturali oppure guerre, rivolte o altri eventi similari nel luogo da noi scelto;
  • Gravi problemi di salute del viaggiatore o dei diretti familiari (documentabili);
  • Decesso di un familiare stretto (coniuge, figli, genitori, sorelle o fratelli)
  • Situazioni imprevedibile al momento della prenotazione come una malattia oppure un incidente che rende impossibile la partenza;
  • Annullamento improvviso delle ferie da parte del datore di lavoro
OneMag-logo
Link-uscita icona Colazione in hotel: ecco cosa occorre sapere

Quando entra in funzione l’assicurazione di annullamento viaggio

Assicurazione annullamento viaggioAbbiamo visto che ci sono molteplici motivazioni che ci permettono di recuperare i soldi spesi per un viaggio. Queste sono ovviamente le ragioni più estreme, quelle che in qualche modo influiscono pesantemente sulla nostra vita.
Ci sono tuttavia altrettante ragioni che potrebbero farci rinunciare alla partenza e in questo caso entra proprio in gioco la nostra stipula dell’assicurazione annullamento viaggi.

Precisiamo prima di tutto che nelle note contrattuali sono previsti e ben elencati i casi in cui avete diritto a un rimborso, anche parziale, quindi leggetele bene e prima di firmare chiedete ogni informazione non chiara. Ovviamente anche in questo caso dovrete fornire una valida documentazione e comprendere quali sono le assicurazioni che prevedono franchigie minori e i loro massimali.
La franchigia, ricordiamo, è la cifra sotto la quale non avete diritto ad alcun rimborso; il massimale l’importo massimo prevedibile per il risarcimento.

Vediamo di semplificare con qualche esempio:

  • Franchigia è la soglia minima sotto la quale l’assicurazione non paga.
    Un esempio: se da contratto la franchigia è di 500,00 € e l’intero viaggio costa 2000 €, i primi 500,00 € rimangono a vostro carico e il rimborso sarà al massimo, quindi, di 1500€.
    Occorre quindi valutare qual’è la cifra che intendete prendervi in carico qualora dobbiate far applicare la vostra assicurazione di annullamento viaggio.Se prevedete di partire per una destinazione lontana e il viaggio è di una cifra importante, una franchigia di 500€ potrebbe essere accettabile. Negli altri casi meglio riflettere o cercare una soluzione alternativa, ovvero una franchigia più bassa.
    Attenzione: una franchigia più bassa di solito corrisponde a un premio da pagare più alto. Ecco il perchè occorre valutare bene quale assicurazione annullamento viaggi stipulare tra le decine e più commercializzate;
  • Massimale è la soglia massima oltre la quale l’assicurazione non paga.
    Se il vostro viaggio è assicurato per 5.000 € anche se il vostro danno è superiore questo non vi sarà rimborsato. Quindi, come per la franchigia, valutate bene quant’è la spesa totale di tutto quanto previsto nel viaggio.
    Se avete un viaggio tutto compreso potrà essere facile, altrimenti considerate il costo del volo, del pernottamento, delle eventuali escursione pagate in anticipo e tutte le voci. Fate la somma e non distaccatevi di molto da quello che è l’importo speso.
OneMag-logo
Link-uscita icona Vacanza in albergo? I consigli per pulire a fondo la camera

Cosa copre l’assicurazione annullamento viaggio?

Assicurazione annullamento viaggi, partenza

Ecco i casi più frequenti che vengono coperti dall’assicurazione annullamento viaggio.

SALUTE: L’assicurazione copre un grave infortunio, ricovero o malattia del viaggiatore o di uno stretto familiare. Anche una gravidanza, ovviamente accertata dopo la stipula del viaggio, viene considerata una ragione oppure nel caso di una gravidanza accertata ma le cui eventuali complicazioni siano intervenute posteriormente.
Rischi per la salute come un’epidemia o una grave malattia nel luogo della destinazione.

Attenzione: quasi sempre le pandemie non vengono incluse per cui prestate bene attenzione e ricordate la differenza tra pandemia ed epidemia.

MOTIVAZIONI LEGALI: Qualora si venga convocati per una udienza urgente e non posticibile, quali come esempio una testimonianza, un divorzio o una separazione o un’adozione.

ALTRI MOTIVI: Qui possono nascere davvero grandi differenze tra una compagnia e l’altra, per cui anche in questo caso leggere attentamente le note informative dei casi coperti da garanzia annullamento viaggio.
In linea generale si garantisce la la perdita dell’impiego, l’ottenimento di un nuovo posto di lavoro e il rifiuto delle ferie (da attestare con dichiarazione del datore di lavoro).

Altri casi possono essere sovrapponibili alle garanzie di legge come il decesso di un familiare o conflitti armati, atti terroristici, rivolte e sommosse che rendono il luogo non sicuro per viaggiare. Altrettanto il caso di calamità naturali del luogo dove si intende trascorrere la vacanza ma spesso anche nel caso di danni subiti in caso di calamità nel luogo di residenza, con danneggiamenti all’immobile o al proprio veicolo e in tutti quei casi in cui sia indispensabile la presenza in loco.

Se vi viene rifiutato il visto turistico da parte del Paese di destinazione l’assicurazione potrà coprire i costi. Va motivato e documentato, fate attenzione che potreste incontrare difficoltà in questo caso: se il vostro rifiuto è motivato da una azione tipo di sicurezza (per esempio vi viene rifiutato l’ingresso per vostri precedenti penali o perchè dichiarati potenzialmente pericolosi) potreste non aver diritto al rimborso. Verificatelo prima di siglare il vostro documento di assicurazione annullamento viaggio.

OneMag-logo
Link-uscita icona Come trovare l’hotel dei sogni senza spendere una fortuna

Polizza annullamento viaggio senza giustificativo

Potrebbe succedere che si decide di rinunciare al viaggio per motivi personali non citati sopra. In questo caso solitamente non è previsto alcun rimborso se non sottoscrivendo l’assicurazione All Risk.

Queste polizze coprono tutte le motivazioni dell’annullamento del viaggio dando un rimborso totale o parziale. Preparatevi, ovviamente a spendere di più, a volte anche il doppio e oltre rispetto a una assicurazione che copra gli altri rischi.

OneMag-logo
Link-uscita icona Come lasciare la casa sicura quando siamo in vacanza

Quanto costa una polizza di rimborso annullamento viaggi?

I prezzi delle assicurazioni dipendono da quello che si vuole assicurare e partono da cifre piuttosto basse, 20,00 euro circa, fino ad arrivare a 150,00 per un’assicurazione All Risk.
Non fermatevi al primo preventivo, tranne nel caso la polizza proposta non sia magari convenzionata con il tour operator con cui viaggiate.
Le differenze, ricordate, non sono solo economiche ma soprattutto nei casi sopra evidenziati.

E ora non ci rimane che augurarvi buon viaggio e invitarvi a partire. Un viaggio è una emozione a cui non dobbiamo rinunciare.


 

Condividi su: