Cosa fare e vedere a Bangkok, la capitale della Thailandia

Cosa vedere e fare a Bangkok. Storia, cultura, religione e fascino sono le parole chiave per visitare la capitale della Thailandia. Ecco Bangkok.

Cosa vedere a Bangkok, capitale della Thailandia

One night in Bangkok. Una canzone degli anni ’80 piuttosto nota parlava proprio di Bangkok, una delle città più vivaci al mondo.
E’ qui che troviamo la vera vita notturna asiatica, alcuni tra i ristoranti più insoliti, un panorama maestoso e tanto tanto altro.

Quando pensiamo a cosa vedere a Bangkok ci rendiamo conto che è davvero tanto, forse addirittura troppo.
Queste sono alcune delle cose da fare e vedere a Bangkok, la capitale della Thailandia.

Grande Palazzo Reale

Un tesoro architettonico e spirituale.Tra le cose da vedere a Bangkok non possiamo dimenticarci del Grande Palazzo Reale, una serie di edifici che ospitano i re di Thailandia dal 1785, anno di costruzione.
Intorno ai quasi due km di mura, sempre ampliate per via delle nuove costruzioni al suo interno, racchiudono quella che al termo era una città autonoma. Camere reali, alloggi di vari ministri, sala del trono e anche  prigione. Tutto questo in quello che ancora oggi è il punto di riferimento più sacro della nazione.

Il Grande Palazzo Reale è visitabile in parte del suo interno. Una visita frettolosa richiederà almeno un paio d’ore, consideratelo quando vorrete visitarlo.

Santuario di Erawan

Cosa vedere a Bangkok

I thailandesi riescono a fondere in maniera armoniosa moderno e tradizione.
La comprova è nel tempio indù di Brahma, eretto nel 1956 per placare gli animi dopo la costruzione del vecchio Grand Hyatt Erawan Hotel.
Ogni giorno centinaia di fedeli assistono alle danze tipiche che si svolgono intorno al santuario.

Erawan, storicamente, è il monte elefante di Indra, la cui statua verde al di fuori della vicina Amarin Plaza si unisce a un circuito di santuari indù a Ratchaprason.
Per visitarlo recatevi tra le 6 e le 24, l’ingresso è ovviamente gratuito.

Devasathan

Tra le cose più nascoste da vedere a Bangkok troviamo il tempio bramino Wat Devasathan.
L’ingresso 
è proprio di fronte all’altalena gigante Giant Swing, e anche al tempio Wat Suthat.

I sacerdoti bramini qui stabiliti celebrano tuttora le cerimonie reali ed altre cerimonie ufficiali (anche se non più al rito di Capodanno bramino). L’area del tempio è delimitata da mure bianche dove all’interno troviamo delle statue in bronzo in onore delle divinità indù.
Sia il tempio che la l’altalena gigante risalgono al 1700.

Pattaya, la meta balnera della ThailandiaPattaya, guida turistica alla meta balneare della Thailandia
Pattaya, guida turista alla meta balneare della Thailandia, un luogo lussuoso con uno skyline importante e numerose attrazioni. Ecco cosa vedere a Pattaya

Wat Suthat

Abbiamo parlato del tempio Wat Suthat sempre alle spalle dell’altalena gigante.
Qui troviamo il maestoso Buddha Phra Sri Sakyamuni di otto metri, nella cui base troviamo le ceneri del re Rama VIII.
La costruzione fu iniziata da Rama I nel 1807, il tempio impiegò tre regni per essere completato.

Wat Pho

Cosa vedere a Bangkok

E’ un tempio conosciuto anche con il nome del Tempio di Buddha sdraiato situato nelle vicinanze del Grande Palazzo Reale. Il grande Buddha sdraiato ha una misura di 46 metri per 15 metri.

La Wat Pho è la prima università del Siam in grado di fornire lezioni di storia, astrologia, letteratura ma soprattutto è conosciuta come il luogo dove per primo si è praticato il massaggio thai. Nel suo interno infatti prosegue l’attività di scuola per questo tipo di massaggi.

Casa di Jim Thompson

E’ una casa museo composto da diverse unità abitative in perfetto stile Thai realizzate da Jim Thompson. L’architetto statunitense arrivò in Thailandia alla fine della Seconda Guerra Mondiale dove diventò un uomo di affari nel business della seta thailandese.

Nel 1959, ha adattato sei case realizzate in teak e oggi è diventato un museo dove vengono esibiti diversi manufatti asiatici.
All’interno anche un negozio di seta e il Jim Thompson Center for the Arts, che ospita mostre di livello internazionale su tessuti e cultura regionali.

Wat Arun

Meglio noto come il tempio dell’Alba, si trova sul fiume Chao Phraya ed è probabilmente il più visitato e noto di tutta la città.
Il Wat Arun è un complesso di edifici religiosi estremamente visitato dai fedeli grazie anche un prezzo di ingresso estremamente basso.

Il tempio, alto 260 metri, è adornato di mosaici artigianali in porcellana ed è possibile risalire fino alla guglia centrale.
Ideale, per completare la visita, arrivarci a bordo del traghetto pubblico da Tha Tien per ammirare l’imponente struttura da una prospettiva diversa.

Scopri di più:

I musei curiosi di Singapore
L’angolo ghiacciato dell’Argentina

 

Condividi su: