Palazzo di Amalienborg, Copenaghen | Guida al Palazzo Reale Danese

Cosa vedere al Palazzo di Amalienborg di Copenaghen, la sede della Famiglia Reale danese a partire dal 1794. La struttura è composta da quattro palazzi disposti attorno a un cortile al cui centro troviamo la statua equestre di Federico V scolpita da Jacques François Joseph Saly, uno scultore francese. Il Palazzo realizzato sotto la guida dell'architetto Nicolai Eigtved è costruito in stile rococò. Ecco la guida al Palazzo Reale Della Danimarca.4 min


Copenhagen, Palazzo di Amalienborg

Cosa vedere al Palazzo di Amalienborg
di Copenaghen

Icona articolo

Intitolato alla regina Sophie Amalie, la sovrana della Danimarca scomparsa nel 1685, il Palazzo di Amalienborg è la sede della Famiglia Reale danese che vi si trasferì a partire dal 1794.
La struttura è composta da quattro palazzi disposti attorno a un cortile al cui centro troviamo la statua equestre di Federico V, il re di Danimarca e Norvegia a partire dal 1746, realizzata nel 1771.

Cenni storici

Mappa del Palazzo di AmalienborgIl Palazzo di Amalienborg è stato realizzato sotto la guida dell’architetto Nicolai Eigtved che lo costruì in stile rococò e studiandolo come residenza personale di quattro famiglie nobili.
Un incendio che distrusse parte del Palazzo di Christiansborg, all’epoca palazzo reale e oggi sede del Parlamento della Danimarca, costrinse la Famiglia Reale a spostarsi, dopo aver acquistato con diritto di prelazione su immobile.
Al loro ingresso sono applicate numerose modifiche ingegneristiche per consentire il trasferimento.

Viene, infatti, aggiunto un nuovo piano posto tra i quattro palazzi e i relativi padiglioni angolali ma, soprattutto, realizzato un colonnato con lo scopo di unire i due palazzi posti più a sud. Quest’ultimo doveva permettere di potersi spostare tra gli edifici senza dover ricorrere a una carrozza, anche se la distanza fra di loro era effettivamente di poche decine di metri.

Il trasferimento della Famiglia Reale era in principio studiata esclusivamente come soluzione temporanea. Gli architetti erano infatti convinti che il Palazzo di Christiansborg venisse rapidamente ricostruito e reso idoneo a ospitare nuovamente i reali.
Tuttavia non vi fecero mai ritorno, preferendo rimanere al Palazzo di Amalienborg e abbandonare definitivamente la vecchia struttura sull’isolo Slotssholmen. Tra i motivi la perfetta distribuzione dei quattro palazzi che ha permesso di smistare secondo un preciso criterio la famiglia reale.

OneMag-logo
Link-uscita icona Rundetaarn, la torre rotonda di Copenaghen

I quattro Palazzi di Amalienborg

I quattro Palazzi di AmalienborgCome descritto, i quattro Palazzi hanno come centro la statua di Federico V. Scolpita da Jacques François Joseph Saly, scultore francese le cui opere sono presenti anche in Italia, Malta e naturalmente Francia, viene considerata una delle più belle al mondo e tra i monumenti equestri più importanti in assoluto.
La statua lo ritrae in posa, ricordando più un imperatore romano che un reggente danese.

I quattro edifici sono fra loro esattamente identici e ognuno di loro era utilizzato con uno scopo ben preciso.

  • Palazzo di Cristiano VII: E’ l’edificio di sud-ovest, un tempo noto come Palazzo di Moltke, era utilizzato per le visite ufficiali;
  • Palazzo di Cristiano VIII: L’edificio di nord-ovest, un tempo noto come Palazzo di Levetzau, era la residenza del principe Federico di Danimarca e in suo possesso fino al 2004;
  • Palazzo di Federico VIII: Quello che in passato era noto come Palazzo di Brockdorff fu la residenza della regina madre Ingrid di Svezia. E’ il palazzo situato a nord-est;
  • Palazzo di Cristiano IX: Il palazzo di sud-est, noto come Palazzo di Schack, è la residenza del sovrano Federico IX che lo abita dal 1967.
OneMag-logo
Link-uscita icona Copenhagen, i migliori negozi di souvenir

Il Museo di Palazzo Levetzau

Il Museo di Palazzo Levetzau
Il Museo di Palazzo Levetzau

Il Palazzo di Cristiano VIII oggi ospita un museo aperto al pubblico.
L’esposizione, distribuita su tre livelli, è cosi composta:

  • Piano interrato: al livello inferiore è presente il negozio ufficiale che vende i vari souvenir legati alla Famiglia Reale;
  • Piano terra: il piano d’ingresso è quello che ospita gli studi e le varie sale da ballo utilizzate durante i ricevimenti ufficiali;
  • Piano primo: è il piano di maggior interesse, quello che ospita i vari appartamenti reali. Noto come piano nobile, qui è possibile visitare la Hall of the Apartment, la sala di rappresentanza per ricevere gli esponenti politici.
    Sempre al piano primo imperdibile la Biblioteca Gotica, una collezione di circa 1600 tomi e unica sala neogotica concepita in Danimarca, a causa del mancato interesse verso questo stile.
    La stanza più grande è invece la Garden Room, decorata con seta dorata alle pareti e una originale stufa tedesca in porcellana. Qui merita ammirare anche il soffitto, unico del palazzo originale, realizzato in rococò e risalente alla metà del 1700.
OneMag-logo
Link-uscita icona Danimarca, i luoghi da visitare assolutamente

Il cambio della guardia

Cambio della guardia del Palazzo di Amalienborg
Cambio della guardia del Palazzo di Amalienborg

Tra gli eventi imperdibili, il più affascinante è indubbiamente il cambio della guardia.

Costantemente sorvegliato dalla Guardia del Corpo Reale, un reggimento storico risalente al 1658 con il solo scopo di proteggere il sovrano e i suoi possedimenti, la cerimonia avviene ogni qualvolta la regina Margherita II di Danimarca è presente nella sua residenza.
E’ possibile sapere anticipatamente se la regina è presente in quanto la sua presenza viene segnalata, nel Palazzo Schack, dalla bandiera issata.
Viene anche svolta se all’interno è presente il principe consorte o il principe ereditario.

La Vagtparade si svolge ogni giorno a mezzogiorno ed è accompagnata da banda musicale quando è presente la regina, senza nel caso della presenza dei principi.

Il palazzo è aperto tutti i giorni eccetto il Lunedì dalle 10 alle 15.
Nei mesi estivi l’orario è prolungato fino alle 16.


 


Like it? Share with your friends!