Come trascorrere qualche ora a Milano, istruzioni per l’uso

Milano è la città economica per eccellenza, il motore dell'Italia e il simbolo della produzione. Tra i migliori luoghi per trascorrere qualche ora a Milano citiamo il Duomo, simbolo per eccellenza del capoluogo lombardo, la vicina Galleria Vittorio Emanuele II, lo svettante quartiere Isola, noto per gli edifici di nuova costruzione e per Piazza Gate Aulenti, sede del grattacielo italiano più alto, ed il Castello Sforzesco, tra i più grandi di tutta Europa. Scopriamo come trascorrere qualche ora a Milano.4 min


0
Come trascorrere qualche ora a Milano
Condividi su:

Cosa vedere a Milano in un giorno

icona-articoloSe hai un intero giorno da spendere nel capoluogo lombardo potresti rimanere stupito da quante cose puoi vedere a Milano in un solo giorno.
Naturalmente per visitarla bene avresti bisogno di molto più tempo, almeno 3 giorni o meglio ancora una settimana. Milano, la capitale economica italiana, è una città ricca d’arte dove poter passare diverse ore nei tanti musei cittadini, ricca di attrazioni e monumenti e anche il luogo perfetto dove poter ascoltare della buona musica, con le tante esibizioni dal vivo.
Siete pronti a scoprire cosa vedere a Milano in 24 ore?

Il Duomo di Milano

Milano, Duomo

Qualsiasi sia il vostro tempo per visitare Milano, impensabile non passare almeno davanti al Duomo, il simbolo di Milano. Nella sua piazza si svolgono i principali eventi mondani e politici, è il vero salotto dei milanesi, una piazza elegante e sempre colma di turisti e abitanti, pronti a dare un benevolo sguardo alla Cattedrale.
Costruita con il marmo di colore rosa proveniente dalle cave del Lago Maggiore, il Duomo merita comunque di essere visitato sia al suo interno che dall’alto, salendo sulle guglie che vi racconteranno una Milano diversa, mai forse vista prima.
Tra le cose da vedere a Milano in un giorno, il Duomo vi richiederà molto tempo, prendetevelo e non fatevi sfuggire ogni dettaglio.

Galleria del Corso e Brera

Cosa vedere a Milano in 24 ore

Se avete visto per bene la Cattedrale è il momento di percorrere la vicina Galleria Vittorio Emanuele II.
Sarete immersi in una struttura rinascimentale
che allo stesso tempo è anche uno dei più classici esempi di architettura europea.
Tutta al coperto, la Galleria è una delle cose da vedere a Milano che più di altre richiede attenzione grazie alla presenza di tanti negozi e ristoranti, alcuni tra i più esclusivi di Milano.
Fermatevi a sorseggiare un caffè o un drink e ammirate i milanesi sempre pronti a camminare velocemente da un punto all’altro della città. Milano, del resto, non si ferma davvero mai.

Un aperitivo a Milano

Milano, aperitivo ai Navigli

Se l’orario lo permette godetevi un aperitivo. Milano è la città dove questo momento è un vero e proprio simbolo, un momento che segna il termine della giornata lavorativa e l’inizio della serata.
Non preoccupatevi per l’orario, Milano è pronta a offrirvi il vostro cocktail dal tardo pomeriggio a serata inoltrata. Tra i momenti conviviali della giornata è secondo solo, forse, al caffè del mattino preso con i colleghi in ufficio.
Abbiamo dedicato un intero articolo sull’ aperitivo a Milano.

Se dopo l’aperitivo avete fame, provate uno degli innumerevoli ristoranti. Inutile cercare di darvi un consiglio, oltre a trovarne davvero tanto in tutte le strade e stradine ci sono diverse App che sapranno fornirvi tutte le informazioni necessarie.

Ricordate che se a pranzo troverete prezzi economici e tempi di servizio molto rapidi, a cena la cosa cambia completamente. I prezzi, ma anche l’offerta naturalmente, cambiano e si adeguano a quelli più consueti della capitale lombarda. L’orario di cena a Milano è piuttosto flessibile, si può iniziare già alle 19 ma non avrete particolari problemi fino alle 22. Ma sono molti i ristoranti che potranno servirvi un piatto anche fino alla mezzanotte.

Il quartiere Isola

La Milano del nuovo secolo si è trasformata rispetto alla città industriale che in molti ricordano tra gli anni ’60 e gli anni ’90.
Il nuovo millennio ha visto una città completamente trasformata anche con il rifacimento di interi quartieri. Il più noto è il Quartiere Isola, uno dei quartieri più cool di Milano e dove avrete modo di trovare la vera skyline cittadina.
Nella Piazza Gae Aulenti verrete immediatamente proiettati nel futuro, un quartiere del tutto nuovo contornato da grattacieli e sotto ricco di negozi, librerie, ristoranti e tutto quanto utile per trascorrere qualche ora in una Milano innovativa.

Se siete fortunati potreste trovare posto al Blue Note, il più famoso jazz club italiano con ospiti di livello internazionale.
Difficile pensare di trovare posto se non avete prenotato ma con un pò di fortuna, se capitate in via Borsieri verso la tarda serata, potreste anche trovare un posto libero.
Altrimenti ammira il panorama della zona, è un quartiere eccentrico ed in periodo caldo -ma non troppo, evitate se potete luglio – è davvero l’ideale per trovare qualcuno per scambiare due chiacchiere.

La Porta Romana a Milano

Se invece la vostra passeggiata era diurna e non potrete godere dell’anima jazz milanese, puntate dritto in metropolitana, in tram o a piedi, verso Porta Romana.

Anche questa zona rientra tra le cose da vedere a Milano in un giorno, un quartiere vicino al centro storico, il cui transito in macchina è a traffico limitato (ovvero pagando il ticket di ingresso, siamo nella cosidetta Area C). Porta Romana vi immergerà in diverse strade e stradine di uno tra i quartieri più benestanti della città.

Il Castello Sforzesco di Milano

Da Porta Romana raggiungete diritti la Piazza Missori riconoscibile per la sua statua equestre. Tutto il percorso è in effetti raggiungibile con la linea 3 della metropolitana, quella gialla, ma è un piacere fare tutto il corso a piedi.
Una volta raggiunta la piazza, sarete nuovamente al Duomo ma questa volta pronti per percorrere la via pedonale Dante (dove in Piazza Cordusio nell’ex edificio principale delle poste milanesi da qualche anno ha sede Starbucks).

Giusto in fondo, magari dopo aver sorseggiato uno dei caffè insoliti proposti dalla nota caffetteria americana, scorgerete il Castello Sforzesco, il simbolo dopo il Duomo più importante del capoluogo lombardo.
Qui entrerete nella storia medievale della città, visto che è la testimonianza della dominazione spagnola, asburgica e napoleonica che ha subito nel corso dei secoli Milano.

L’imponente fortezza fu costruita da Francesco Sforza (il primo duca di Milano) nel XV secolo, ma subì diverse modifiche nei decenni successivi. Comprende numerosi musei e gallerie, tra cui la Pinacoteca che ospita dipinti di artisti del calibro di Tintoretto e Tiziano.

Tra le cose da vedere a Milano in un giorno, credo vi sarete subito resi conto che sia forse impossibile riuscire a completare l’itinerario senza essere completamente esausti.
Indubbiamente vi abbiamo solo citato i luoghi più turistici senza raccontarvi nulla della ‘Milano segreta’, quella conosciuta forse solo dagli abitanti storici e che racconta qualcosa di diverso rispetto a quanto tutti si aspettano dalla capitale economica italiana.


 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0