Cosa vedere a Città del Messico

Tutti gli articoli del Messico

icona-articoloCittà del Messico è una delle città più grandi al mondo al cui interno è presente un intero distretto dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Un connubio tra storia e innovazione che regala una città vivace, sempre in costante movimento e da scoprire sia dal punto di vista culturale che da quello artistico. Sono oltre 8 milioni i suoi abitanti, che diventano oltre 23 milioni se si considera la città metropolitana,  un numero decisamente elevato che rende la capitale messicana una città frenetica ma piacevole da visitare.

Centro politico, amministrativo, culturale ed economico, Ciudad de México, come chiamata in spagnolo,  è stata fondata nel 1325 come Tenochtitlan, colonizzata dagli spagnoli nel 1521 e quindi chiamata semplicemente Messico.  Oggi la sua storia è ancora in parte visibile in gran parte della città e tutto sommato non è difficile immaginare come i primi abitanti potessero vivere quasi esclusivamente di caccia nei tanti piccoli villaggi nati attorno al lago Texcoco.  Pronti a scoprire cosa vedere a Città del Messico?

 

Cosa vedere a Città del Messico

Le sue grandi dimensioni suggeriscono di dedicare a Città del Messico almeno una settimana per visitarla. Se il vostro tempo a disposizione è ridotto occorrerà fare una scelta tra le attrazioni da visitare, premettendo che sono davvero tanti e che spesso la scelta si rivelerà meno semplice del previsto.

Evitate di muovervi in macchina, il grande traffico ma anche gli spazi suggeriscono invece di scegliere i mezzi pubblici, decisamente economici ma altrettanto affollati.  Potrete scegliere tra metropolitana, 12 linee per quella che è la quarta rete più utilizzata al mondo, oppure bus e tram, in grado di portarvi praticamente ovunque. Anche i taxi sono una buona alternativa per spostarsi, sempre tenendo in considerazione il traffico che non permetterà di muovervi cosi rapidamente come forse previsto.

 

Il centro storico

Iniziamo a scoprire le cose da vedere a Città del Messico dal suo centro storico, definito uno tra i più belli al mondo, ricco di edifici e palazzi storici che contrastano il cuore moderno, composto da vari grattacieli.

Le aree di maggior richiamo turistico, infatti, sono tutte raggiungibili dal centro storico e dalla sua enorme Piazza della Costitucion, più nota come Zócalo.

 

El Zòcalo

Cosa vedere a Città del Messico, Piazza Zocalo
Piazza Zocalo, Città del Messico

Piazza della Costituzione è il punto di partenza ideale per iniziare a scoprire cosa vedere a Città del Messico, una piazza nota El Zòcalo e circondata da diverse attrazioni, tra cui il Palacio Nacional e la Catedral Metropolitana. Il primo è il Palazzo Presidenziale e sorge nell'esatto luogo dove nel XVI secolo era presente il palazzo di Montezuma II, il sovrano azteco. La Cattedrale è invece tra le più grandi opere di architettura presenti nelle Americhe.

Prima di avvicinarvi alle attrazioni lasciate che il vostro sguardo si focalizzi su abitanti e turisti a passeggio, intenti i primi a passeggiare serenamente mentre i secondi pronti a non perdersi alcun dettaglio. Spesso sono presenti anche ballerini aztechi, facilmente riconoscibili per i cappelli di piume colorate, intendi a eseguire una delle danze tipiche del periodo azteco. In qualunque momento della giornata si potrà invece scegliere di sedersi e rilassarsi in uno dei tanti locali della piazza, pronti a servirvi le specialità locali come tacos e tortillas.

La Piazza della Costituzione è anche visitata per la  grande bandiera che domina l'intera piazza, un simbolo dell'identità culturale messicana. Nell'estremità occidentale della Piazza ha sede il Portal de Mercaderes, durante il periodo spagnolo sede di numerose strutture commerciali.  Se ne avete occasione visitatela a settembre quando si svolge la parata militare che celebra l'indipendenza messicana. Il corteo, che attraversa buona parte della città, termina proprio in piazza Zocalo

 

La Cattedrale di Città del Messico

Cosa vedere a Città del Messico, Piazza Zocalo

La Cattedrale Metropolitana di Città del Messico è la più grande cattedrale cristiana dell'America Latina, un edificio che è divenuto il simbolo del cristianesimo nel mondo.

La sua costruzione ha avuto inizio nel 1524 in questo che era in passato il centro della storica capitale azteca e per la sua completa realizzazione occorsero ben tre secoli. Questa la ragione per cui la struttura ospita diversi stili, rinascimentale e barocco ma anche con richiami al neoclassico. Inaugurata nel 1667, il suo esterno vide invece il completamento nel 1813 con la conclusione delle torri e della facciata. Al suo interno la chiesa è a croce latina con ben tre porte di accesso che affacciano sulla Piazza della Costituzione e, una volta entrati, potrete ammirare le 14 cappelle presenti nella struttura. Meritano anche le pale d'altare, tra cui l'Altare del Perdono nella navata centrale e la pala d’altare dei Re Magi.

 

Il Palazzo Nazionale

Cosa vedere a Città del Messico, facciata del Palazzo Nazionale
La facciata del Palazzo Nazionale di Città del Messico

 

Fondato da Hernan Cortes, il condottiero conquistatore del Messico, il → Palazzo Nazionale vide la luce nel 1693 e successivamente ampliato nel 1920 con l'aggiunta di un ulteriore piano.

Tra le cose da vedere a Città del Messico, il Palazzo Nazionale è caratterizzato da ampi cortili che si affacciano sugli uffici presidenziali, nei cui locali sono ospitate numerose opere realizzate da Diego Rivera. Il palazzo comprende anche la Biblioteca Miguel Lerdo de Tejada, una delle più grandi di tutto il Messico e anche un giardino botanico.

Oggi è la sede del governo federale ed è aperto ogni giorno della settimana con accesso gratuito. Vista la sua funzione, il Palazzo Nazionale di Città del Messico può subire chiusure anche senza particolare preavviso. Per approfondire la sua conoscenza, dirigetevi verso il → Museo Historico ospitato all'interno di uno storico palazzo in precedenza appartenuto ai Conti di Santiago de Calimaya. Inaugurato nel 1964, qui  è possibile scoprire la storia del Palazzo Nazionale attraverso la storia del potere esecutivo messicano, a partire dal secolo V ai giorni nostri. L'ingresso al museo è gratuito.

 

Acapulco, le spiagge del turismo sudamericano

Acapulco, le spiagge del turismo sudamericano, una località lussosa da sempre meta dei cittadini americani che amano vacanze di lusso. Tra le cose da non...

Templo Mayor

Cosa vedere a Città del Messico, Templo Mayor
Templo Mayor, Città del Messico

Non allontaniamoci di troppo per raggiungere il Templo Mayor.

Si tratta di quanto rimane di una grande piramide di circa 60 metri la cui costruzione risale al 1428, realizzata per venerare le divinità Tlaloc e Huitzilopochtli. Tra le cose da vedere a Città del Messico, il Tempio Mayor è tra le attrazioni in grado di farvi comprendere come fosse il passato della città. Distrutto nel XVI secolo dai conquistatori spagnoli, per secoli è rimasto sepolto e solo dagli anni '70 dello scorso secolo riscoperto.

Entrate nel museo, allestito per ospitare i tanti reperti archeologici ritrovati, una esposizione suddivisa in otto sezioni in grado di aiutare a comprendere come potesse essere la vita prima del XVI secolo per gli abitanti dell'allora Tenochtitlan. All'esterno passeggiate in quelli che sono i resti di santuari ma anche di abitazioni e persino un campo da gioco, chiaro simbolo dell'estensione della città all'epoca.

 

Palacio de Bellas Artes

Cosa vedere a Città del Messico, Palacio de Bellas Artes
Palacio de Bellas Artes, Città del Messico

In quella che in passato era la sede del Monastero Santa Isabel venne realizzato il → Palazzo delle Belle Arti, con lo scopo di inaugurarlo nel giorno del centenario dell'indipendenza del Messico dalla Spagna. A pochi passi dalla Piazza della Costituzione, il Palacio de Bellas Artes è stato progettato dall'architetto italiano Adamo Boari e concluso solo nel 1934, a opera dell'architetto Federico Mariscal.

Il Palacio de Bellas Artes di Città del Messico rappresenta una combinazione unica ed insolita di stile neoclassico e Art Nouveau, in contrasto anche con gli interni, in stile art deco. Al suo interno troviamo la sala principale sovrastata da una grossa cupola di vetro che illumina i tre piani in cui sono conservati numerosi reperti artistici, alcuni dei quali murales ad opera di noti artisti messicani.

Il Teatro del Palazzo è sede invece di spettacoli di musica classica ma anche di musica popolare e danza messicana. Anche il Teatro del Palazzo ha la sua notorietà grazie al suo sipario, un telo di produzione newyorkese con un milione di pezzi di vetro colorato realizzato da Tiffany.
L'ingresso, gratuito, permette di visitare l'intera struttura, compreso il sipario teatrale, in meno di due ore.

 

Alameda Central

Cosa vedere a Città del Messico, Alameda Central
Alameda Central, Città del Messico

Alle spalle del Palacio de Bellas Artes si potrà raggiungere l'Alameda Central, uno dei parchi urbani presenti a Città del Messico.

Tra le aree verdi della capitale, l'Alameda è ideale per trascorrere qualche ora al riparo dal caldo ma anche per respirare aria pulita e rilassarsi senza il rumore del traffico. Si tratta di un parco antico, realizzato nel 1530 in quello che era il luogo destinato al mercato azteco, oggi trasformato in uno dei luoghi più apprezzati dagli abitanti. Contornato dal Palacio de Bellas Artes, sul lato opposto avrete modo di apprezzare i locali e i ristoranti in grado di permettervi una pausa anche degustativa.

Tra i sentieri troverete il monumento Hemiciclo a Benito Juárez ma anche tanti pittori e artisti di strada in cerca di continua ispirazione. Se la giornata ve lo consente, trovate refrigerio nelle vicinanze delle tante fontane qua presenti, tra cui merita una visita la Fuente de Neptuno.

 

Huatulco, vacanza nel mare del Messico

Huatulco, il mare del Messico sulla costa del Pacifico, una località simile ad un paradiso tropicale con spiagge di sabbia bianca e acqua cristallina....

Oltre al centro storico

 

Castillo de Chapultepec

Cosa vedere a Città del Messico, Castillo de Chapultepec
Castillo de Chapultepec, Città del Messico

Spostiamoci ora dal centro storico per raggiungere la collina che sovrasta Città del Messico, in passato sede di un forte azteco, troviamo la residenza di campagna del vicerè spagnolo.

Qui troviamo la prossima tra le cose da vedere a Città del Messico, il → Castillo dei Cahpultech è stato costruito nel XVIII secolo e da allora utilizzato con diversi scopi. Il suo passato lo ricorda come Palazzo Presidenziale ma anche scuola di musica, mentre oggi è la sede del Museo Nazionale di Storia. Nonostante posto in elevazione rispetto alla città, raggiungerlo è semplice anche con una passeggiata di una quindicina di minuti dal centro storico. Se volete invece evitarvi una salita piuttosto impegnativa, salite in metropolitana e scendete all'omonima fermata Castillo.

 

Il museo, posto nei piani inferiori dell'antica fortezza, vi accoglierà con una raccolta di armi e altri reperti che raccontano la storia di Mexico City dalla sua colonizzazione spagnola fino alla Rivoluzione messicana del 1910.
Salendo nei piani superiori potrete visitare la dimora di Massimiliano I del Messico, l'imperatore che qui abitò con la moglie Carlotta. Ammirerete le tante lussuose stanze, tra cui la camera da letto, riccamente decorata, e l'enorme sala da pranzo.

I giardini che contornano l'edificio, altra attrazione da ammirare a Città del Messico, sono stati proprio progettati da Carlotta. Prima di lasciare la struttura, ammirate il parco e il Paseo de la Reforma dalla terrazza, una veduta meravigliosa che saprà sicuramente stupirvi.

 

Parco Chapultepec

Cosa vedere a Città del Messico, Parco Chapultepec
Parco Chapultepec, Città del Messico

Percorrendo il Paseo de la Reforma, l'ampia elegante strada alberata adornata da statue e fontane, una delle strade più belle dell'America meridionale, si arriva al → Bosque de Chapultepec.

Il grande parco è un luogo incantevole nonché una delle oasi più grandi di Città del Messico.
La zona è divisa in tre aree ricche di boschi, laghi e luoghi di interesse come musei e gallerie.

  • Nella prima troverete il castello e alcuni musei, tra i quali il Museo Nazionale di Antropologia e il Museo di Arte moderna;
    Θ
  • La seconda parte comprende il parco di divertimenti Feria de Chapultepec Mágico, con le sue montagne russe più alte al mondo e il luogo dove ammirare la Fuente de Tlaloc, la fontana realizzata da Diego Rivera;
    Θ
  • L'ultima sezione del Parco Chapultepec è invece quella naturalistica a tutti gli effetti, una vera riserva naturale dove al suo interno è collocato il Parco Marino Atlantis, luogo perfetto per ammirare delfini e leoni marini.

Chapultepec è il parco urbano più antico d'America e la sua dimensione è simile a quella del Central Park a New York, Hyde Park a Londra o al Bois de Bologne a Parigi.  Ogni anno oltre 15 milioni di visitatori si apprestano a passeggiare all'interno dei 686 ettari di cui è composto, il vero polmone verde di Città del Messico. Nel Bosque de Chapultepec hanno sede altri 7 musei oltre a quello presente nel Castillo ma anche lo Zoo, l'Orto Botanico e il Lago Mayor.

 

Museo Nacional de Antropologia

Cosa vedere a Città del Messico, Museo Nacional de Antropologia
Museo Nacional de Antropologia, Città del Messico

Altro museo importante presente all'interno del Bosque de Chapultepec  è il Museo nazionale di antropologia di Città del Messico.

Si tratta di uno dei musei del suo genere più ricco al mondo, il luogo ideale per ammirare i reperti archeologici delle popolazioni preispaniche messicane e delle credenze dei Maya e degli Aztechi, oltre le testimonianze delle comunità indigene odierne.

Nel Museo è custodita anche la famosa Piedra del Sol, un disco di pietra pesante 25 tonnellate del quindicesimo secolo, recuperato nell'area dello Zócalo e raffigurante l'origine del mondo azteco. Un'immagine di copertina degna di  qualsiasi viaggio a Città del Messico, culla di civiltà amerindie affascinanti e vivaci.

 

La Colonna dell'Indipendenza

Cosa vedere a Città del Messico, Colonna dell’Indipendenza
Colonna dell'Indipendenza, Città del Messico
Cosa vedere a Città del Messico, Colonna dell’Indipendenza
Veduta di Colonna dell’Indipendenza di Città del Messico

Conclusa la vostra visita ai musei e al Bosque de Chapultepec, è arrivato il momento di percorrere, o ripercorrere, il Paseo della Riforma, il viale più importante della città.

Spesso paragonato alla Avenue de Champs‑Élysées della capitale francese, il Paeso è una perfetta passeggiata per scoprire alcuni tra i negozi più importanti della capitale oltre che di alberghi e ristoranti di particolare fascino.  Una volta raggiunta circa la metà del viale, troverete la prossima tra le attrazioni da visitare a Città del Messico, l'imperdibile Ángel de la Independencia.

Posto giusto sopra all'omonima Colonna dell'Indipendenza, il piedistallo circolare ospita alla sua base quattro statue, realizzate dallo scultore italo francese Enrico Alciati. Sono la rappresentazione della Giustizia, Legge, Pace e Guerra. Salendo invece verso la cima, a 35 metri di altezza, troviamo la statua di Nike, la dea della vittoria.  La colonna è considerata l'emblema del Messico e la sua posizione, quasi all'esatta metà del Paseo, le permette una notorietà assoluta, essendo il viale il principale luogo di ritrovo di tifosi pronti a festeggiare durante le partite nella nazionale di calcio.

 

Guanajuato, il fascino della più colorata città messicana

Cosa vedere a Guanajuato, la più colorata città messicana con le sue case di vari colori e le sue tante originali attrazioni. Tra le cose da vedere a...

Basilica di Nostra Signora di Guadalupe

Cosa vedere a Città del Messico, Basilica di Nostra Signora di Guadalupe
Basilica di Nostra Signora di Guadalupe a Città del Messico
Cosa vedere a Città del Messico, Basilica di Nostra Signora di Guadalupe
Basilica di Nostra Signora di Guadalupe, Città del Messico

Spostiamoci ancora una volta e raggiungiamo questa volta il Monte Tepeyac, la collina che ospita uno dei luoghi di culto più visitati al mondo, la Basilica di Nostra Signora di Guadalupe.

Ogni anno, infatti, oltre 12 milioni di persone si recano ad ammirare il luogo dove la Vergine apparve a Juan Diego, nel 1531.  Il sacerdote del tempo, Juan de Zumarraga, non credette alle parole dell'uomo richiedendo una prova di quanto raccontato. La Vergine apparve allora una seconda volta all'uomo e la sua immagine venne miracolosamente impressa sul mantello di Diego, a comprova della sua apparizione.  Oggi il mantello, qua esposto fino a poco tempo fa, richiama milioni di fedeli pronti ad ammirarlo e a pregare.

Il folto numero di visitatori rese instabile la struttura dell'edificio e oggi la reliquia è stata di poco spostata. La Basilica è invece stata oggetto di ristrutturazione completa e oggi è nuovamente aperta al pubblico. Il giorno ideale per visitare la Basilica è il 12 Dicembre, durante la cerimonia celebrativa di Nostra Signora di Guadalupe.

Il mantello, invece, è ospitato nella nuova Basilica, posta accanto e visibile da una passerella mobile che permette sia il deflusso dei visitatori che la sua sicurezza.
La nuova Basilica, concepita in forma circolare, permette di mostrare il mantello a circa 50.000 visitatori ogni giorno.

 

Le cascate più spettacolari del Messico

Visitiamo le cascate più spettacolari del Messico, dalla più alta alla più visitata a quella che sembra ghiacciata. Tra le cascate più spettacolari del Messico...

Museo Frida Kahlo

Cosa vedere a Città del Messico, Museo Frida Kahlo
Museo Frida Kahlo, Città del Messico

Nel centro di Coyoacán, sobborgo della capitale, troviamo una delle tappe quasi obbligate tra le cose da vedere a Città del Messico, il Museo Frida Kahlo, noto anche come Casa Azul.

Inaugurato nel 1958, il museo è infatti ospitato in un edificio blu che fu anche la residenza dell'artista e che oggi conserva opere, fotografie, arredi e gioielli. Tappa ideale per gli amanti dell'arte, la casa-museo è stata anche l'abitazione dal 1929 al 1940 di Diego Rivera, il marito di Frida Kahlo e qui sono presenti anche numerose opere del maestro Rivera.

Fu proprio qua che l'artista realizzò alcune migliaia di opere mentre Frida Kahlo realizzò alcuni dei suoi dipinti più interessanti. Suggerita la visita con il tour guidato, in grado di raccontarvi l'intero edificio e la sua storia.

 

I musei di Città del Messico

Città del Messico, i musei da visitare

I musei di Città del Messico

Tutti gli articoli del Messico
<iframe id="datawrapper-chart-X4ydM" style="width: 0; min-width: 100% !important; border: none;" title="Città del Messico...

Quando visitare Città del Messico

Cosa vedere a Città del Messico, Parque La Mexicana
Parque La Mexicana

L'immensa capitale del Messico gode di un clima subtropicale, con temperature sempre miti durante l'arco della giornata ma che di sera diventano anche piuttosto fredde.

Durante il giorno aspettatevi quindi temperature sempre costantemente superiori ai 20°C anche nel periodo invernale mentre la notte, specie nel mese di gennaio, le temperature possono avvicinarsi quasi allo zero termico. L'altitudine di Città del Messico, superiore ai 2.200 metri, genera infatti un'escursione termica decisamente importante.

Grazie proprio a un clima quasi sempre gradevole durante il giorno, Città del Messico è di fatto visitabile in ogni mese dell'anno. Il periodo migliore è tuttavia da novembre ad aprile, la stagione secca, con giornate di pioggia estremamente ridotte rispetto agli altri mesi, più soggetti a precipitazioni anche improvvise. Ricordate le temperature notturne e specie nei mesi finali e iniziali dell'anno, vestitevi adeguatamente se pensate di trascorrere la serata all'aperto.

 

Continua a scoprire il Messico: