Condividi su:

Cosa vedere a Chiavenna | La perla della Valchiavenna

Leggi tutti gli articoli della Lombardia

Mappa di Chiavenna

Icona articoloBenvenuti in Valtellina, o meglio, nella pittoresca Valchiavenna, il lembo di territorio che si sviluppa nell’estremo nord-ovest della provincia di Sondrio. A dominare questo suggestivo luogo di natura incontaminata troviamo Chiavenna, che con i suoi oltre settemila residenti guadagna il titolo di quarto comune per popolazione della provincia, superata solamente dal capoluogo ⇒ Sondrio, Morbegno e Tirano.

La Valchiavenna, turisticamente parlando, è un territorio ancora poco gettonato dal turismo di massa, in grado di offrire suggestive atmosfere rilassanti e rigeneranti. Tagliata in due dal fiume Mera, Chiavenna si presenta con un coloratissimo centro storico, caratterizzato dalla tipica architettura rustica, descritta come uno dei migliori esempi di tutte le Alpi italiane. Pronti a scoprire cosa vedere a Chiavenna, in provincia di Sondrio?

Cosa vedere a Chiavenna

Chiavenna cosa vedereChiavenna è un borgo piacevole e tranquillo, ideale per soggiorni di breve durata, con un centro storico molto caratteristico, dove si possono ancora ammirare le originali costruzioni in pietra e le strade rimaste pressoché intatte dal XVI secolo. Chiavenna si divide in due macro aree: superiore e inferiore, e ai piedi della montagna si possono ancora oggi ammirare i resti del castello, tra le principali attrazioni cittadine.

Poco distante, in un angolo di ⇒ Via Francesco Dolzino, all’interno di un monumentale portale, si trova il Palazzo Salis, eccezionale esempio di palazzo nobiliare appartenuto un tempo ad una ricca famiglia locale. Il Palazzo Salis, sede di un’importante B&B, è attualmente di proprietà privata ed è stato recentemente soggetto a notevoli lavori di restauro, che permisero alla struttura di mantenere il suo originale aspetto.

Molto apprezzata è anche la Collegiata di San Lorenzo, risalente al V secolo e situata attorno al Duomo, caratterizzata da un enorme chiostro a volta e decorata con pregevoli affreschi. Il centro si interseca anche con il fiume Mera, che taglia a metà il paese, dandogli un aspetto ancor più suggestivo e pittoresco.

OneMag-logo
Link-uscita icona Oga | Cosa vedere nel borgo della Valtellina

Cultura a Chiavenna: musei e palazzi storici

Chavenna è una località premiata con la Bandiera Arancione da parte del Touring Club Italia ed ospita alcuni dei più importanti edifici storici della Valtellina. Tra questi merita in particolare il suggestivo Palazzo Vertemate, tra i più prestigiosi di tutta la Lombardia. Da non perdere anche una visita al Palazzo Balbiani, risalente al XV secolo, al Palazzo Pestalozzi e al Palazzo Pretorio, costruito invece nel XVI secolo.

La Collegiata di San Lorenzo è sede del pregevole Museo del Tesoro, con la sua famosa fonte battesimale e ricco di numerose reliquie d’inestimabile valore. Tra gli altri interessanti musei citiamo la Galleria Storica Vigili del Fuoco e il Mulino Moro di Bottonera, la più importante testimonianza della tradizione artigianale di Chiavenna.

OneMag-logo
Link-uscita icona Livigno, la valle incastonata fra Italia e Svizzera

Cosa mangiare a Chiavenna

Cosa mangiare a ChiavennaOltre alla sua ricca tradizione gastronomica, la Valchiavenna offre anche i caratteristici Crotti e Sorel. Il Sorel è un’apertura naturale attraverso la quale fuoriesce un flusso d’aria costante dalla temperatura di 8°C, mantenendo il clima del Crotto uniforme durante l’intero arco dell’anno, rendendo ideale la conservazione del vino, oltre a salumi e formaggi.

Tra i più tipici prodotti di Chiavenna citiamo gli Gnocchetti della Valchiavenna (chiamatesi anche Pizzoccheri del Valchiavenna), polenta taragna, salumi per antipasti, tra cui Bresaola e Violino di Capra. Quest’ultimo viene realizzato utilizzando esclusivamente le cosce e le spalle della capra di specie orobica. Tra i più importanti dessert tipici di Chiavenna citiamo la Torta Fioretto e i Biscottini di Prosto, prodotti ancora oggi secondo l’antica tradizione.

Oltre ai vari vini valtellinesi, consigliamo di accompagnare i piatti con una buona birra. Infatti, per la qualità dell’acqua e la storica influenza enogastronomica dell’Austria nell’Ottocento, la Valchiavenna vanta un’importante produzione di birra artigianale, ambita in tutta Europa.


 

Condividi su: