Chantilly, tra il Castello e la pasticceria

Chantilly è la città a pochi chilometri di distanza da Parigi famosa per il suo Castello e la sua crema usata nella pasticceria. Tra le cose da vedere a Chantilly citiamo il suo castello, iniziato ad essere costruito nel 14° secolo e rimaneggiato più volte fino al 19°, e i Giardini del Castello di Chantilly, costruiti tra il 1719 e il 1740 per ospitare 240 cavalli e più di 400 cani, sorgono a ovest del Castello vicino al famoso ippodromo di Chantilly. Ecco cosa visitare a Chantilly.4 min


Visitare Chantilly, tra il Castello e la pasticceria

Guida di Chantilly, Francia

icona-articoloChantilly è una città che si trova a circa 50 chilometri di distanza da  Parigi e fa parte del dipartimento dell’Oise. E’ un luogo elegante e pieno di storia che ospita circa 12.000 abitanti.

La cittadina è famosa per il suo imponente castello restaurato diverse volte durante la sua esistenza e circondato dai parchi e giardini spettacolari avvolto nella foresta secolare. Questa parte di Chantilly propone moltissimi percorsi per le numerose passeggiate all’aperto.
Inoltre, la cittadina di Chantilly è famosa per l’omonima crema usata in  pasticceria per realizzare torte e dolci, sopratutto di alto livello.

Cosa vedere a Chantilly

Castello di Chantilly

Cosa visitare a Chantilly, il Castello di Chantilly

Il Castello di Chantilly è uno spettacolare edificio la costruzione del quale è iniziata nel 14° secolo. Fino al 19° secolo il Castello ha subito diversi restauri ed adeguamenti, questo in seguito ai vari gusti e necessità delle famiglie reali che nei secoli l’hanno utilizzato come loro dimora.

Al suo interno sono da visitare al primo piano i Grandi Appartamenti, quelli che in passato erano utilizzati per le cerimonie, splendidamente realizzati in stile rococò e decorati in oro e con pregiati mobili d’epoca.
I Piccoli Appartamenti sono invece le residenze private e vengono proposte con arredamenti originali del XIX secolo.
Da non perdere inoltre alcuni importanti dettagli, come ad esempio i tappeti ottimamente curati e ancora in ottimo stato. Nelle sale ammirate anche i dipinti, alcuni realizzati dai migliori pittori fiammighi

Il Castello è avvolto nella superba foresta ed affacciato ad un lago artificiale. Al suo interno sono inoltre presenti diversi giardini e parchi.
La struttura del Castello è suddivisa in due edifici: il Petit e il Grand Châteaux. All’interno troviamo il Musée Condé che contiene una collezione eccezionale di dipinti ed anche una biblioteca chiamata il Cabinet des Livres con circa 50.000 libri tra i quali troviamo moltissimi manoscritti. Tra questi un primo esempio di calendario solare che indicava tutti gli eventi rilevanti, dalle feste indette nel castello al calendario per la semina o la raccolta.

Nella collezione è anche presente una copia della Bibbia di Gutenberg, il primo libro stampato grazie all’ausilio dei caratteri mobili. La Bibbia è stata realizzata a Magonza (Mainz) tra il 1452 e il 1456 e prodotta in due tomi, il primo da 324 e il secondo da 319. Nel primo trova spazio l’Antico Testamento, nel secondo, oltre la naturale conclusione del primo tomo, anche il Nuovo Testamento.
Dei 180 esemplari realizzati sono 48 quelli che si sono conservati e oggi sono presenti in Germania sopratutto ma anche nel Vaticano o nel museo Correr di Venezia.

Castelli e musei sono aperti mediante l’acquisto di un ticket, in vendita presso le biglietterie del castello. E’ possibile esplorarlo con un trenino turistico che effettua l’intero giro dell’edificio oppure noleggiando un golf cart che permetterà di rendere più agevole la visita dell’immensa struttura.

Giardini del Castello di Chantilly

Cosa visitare a Chantilly, i giardini del castello di Chantilly

I meravigliosi giardini del Castello di Chantilly sono suddivisi da un Canal Grande, realizzato nel XVII secolo, che divide i tre giardini dalla spettacolare bellezza.
Quello alla francese è posto nella zona a nord-est del Palazzo, quello all’inglese, costruito nel 1817 si trova invece all’angolo ovest.

Il terzo giardino, quello anglo-cinese risale invece al 16° secolo e si trova ad est del Giardino alla Francese. Qua è possibile ammirare un finto villaggio del 1774 costruito ad ispirazione dell’Hameau de la Reine, il borgo della regina presente a Versailles.

Grandes Écuries

Cosa visitare a Chantilly, Grandes Écuries

Le Grandes Écuries costruite tra il 1719 e il 1740 per ospitare 240 cavalli e più di 400 cani, sorgono a ovest del Castello vicino al famoso ippodromo di Chantilly, inaugurato nel 1834.

Le scuderie ospitano oggi il Musée Vivant du Cheval (il Museo vivente del cavallo). Nelle sue 31 sale sono ospitate oltre 1200 opere che variano da dipinti a sculture ad accessori, tutti a tema equestre o affine.
Viene definito ‘vivente’ poichè al suo interno sono ospitati anche oltre 30 cavalli che qua risiedono in maniera permanente nelle lussuose stalle di legno costruite da Louis-Henri de Bourbon, il settimo Principe di Condé.

Da non perdere, se fortunati, il grande spettacolo equestre che viene proposto una volta al mese e che richiama una grande folla di appassionati.

OneMag-logo
Parigi, i luoghi meno conosciuti e pronti a stupirvi

Chantilly e la sua crema

Crema Chantilly

Crema fondamentale per la pasticceria, la Chantilly nasce oltre sei secoli fa. Di questa squisita crema si hanno infatti notizie da diversi scritti che risalgono alla metà del 1500, tutti di chef italiani. Tuttavia questa che viene tramandata pare non essere la versione originale che invece pare appartenere proprio alla Francia.

Le sue origini sono storicamente attribuite al cuoco francese François Vatel di stanza proprio nelle cucine del castello. Durante un banchetto, della durata di ben 3 giorni, le scorte terminarono e in modo particolare terminò la panna. Per superare il problema Vatel prese la poca rimasta, l’aromatizzò e venne aumentata di volume. Ecco nata la prima ricetta della crema chantilly.
Da questa ‘originale’ versione si è poi arrivati ad alcune variazioni, come quella di aggiungere lo zucchero e oggi è una prelibatezza utilizzata per la farcitura del Pan di Spagna e per altri dolci della piccola pasticceria.

Dove si trova Chantilly

Chantilly, mappa

Siamo a poca distanza da Parigi e Chantilly si potrà facilmente raggiungere con la RER in partenza dalla Gare de Lyon.
In macchina procedete in direzione della Route A1 con uscita a Survilliers-Chantilly o, in alternativa, tramite la Route 16.
In treno potrete raggiungere la stazione ferroviaria partendo da Parigi Gare du Nord. Una volta scesi il castello si troverà a circa un paio di km, percorribili sia a piedi attraverso un tratto di foresta oppure in taxi.


Like it? Share with your friends!