Cosa vedere a Chantilly, Francia

Leggi tutti gli articoli della Francia
Cosa vedere a Chantilly, mappa
© Apple Maps

icona-articoloChantilly si trova a circa 25 chilometri di distanza da Parigi appartenente al  dipartimento dell’Oise. Città elegante e ricca di storia, Chantilly è abitata da circa 12.000 residenti che convivono nelle vicinanze del suo famoso e imponente castello. Proprio il suo castello è spesso una splendida escursione per i parigini che possono visitarlo a poco meno di un’ora di strada dalla capitale.

Chantilly, poco a nord di Parigi, è rinomata per aver dato il nome all’omonima crema dolce, composta da panna dolce e panna fresca e utilizzata per farcire e decorare i dessert.

Questo è un viaggio che unisce la gastronomia alla storia e architettura. Il centro cittadino si può visitare facilmente in un paio d’ore, mentre per il castello di Chantilly, a cui dedichiamo buona parte del nostro articolo, suggeriamo di visitarlo in un paio di giornate. Causa il grande flusso di turisti nel weekend, il castello risulta più facile da visitare durante i giorni feriali. Pronti a scoprire con noi la bellezza e le cose da vedere a Chantilly?

Cosa vedere a Chantilly

Castello di Chantilly

Cosa visitare a Chantilly, il Castello di Chantilly

Il Castello di Chantilly è uno spettacolare edificio la cui costruzione è iniziata nel XIV secolo e, fino al XIX secolo, è stato oggetto di numerosi restauri e cambiamenti, dovuti ai gusti e alle necessità delle famiglie reali che vi hanno abitato.

Tra le cose da visitare a Chantilly la dimora reale è ovviamente la più importante.
Al suo interno sono da visitare al primo piano i Grandi Appartamenti, quelli che in passato erano utilizzati per le cerimonie, splendidamente realizzati in stile rococò e decorati in oro e con pregiati mobili d’epoca.
I Piccoli Appartamenti sono invece le residenze private e vengono proposte con arredamenti originali del XIX secolo. Da notare alcuni importanti dettagli come gli originali pregiati tappeti ancora in ottimo stato. Nelle sale meritano invece i dipinti, alcuni realizzati dai migliori pittori fiamminghi.

Il Castello è avvolto nella superba foresta e affacciato a un lago artificiale, splendida cornice che viene avvalorata ulteriormente da giardini e parchi.
La sua struttura è suddivisa in due edifici: il Petit e il Grand Châteaux. Nelle sue mura ha anche sede il Musée Condé con una collezione pregiata di dipinti. Interessante anche la Biblioteca, la Cabinet des Livres, circa 50.000 volumi tra cui alcuni importanti manoscritti. Tra questi particolare attenzione merita il primo esempio di calendario solare con indicato tutti gli eventi rilevanti della vita al castello, tra cui feste o anche dati più pratici come i giorni delle semine e delle raccolte.

Tra gli altri volumi della collezione bibliotecaria particolare attenzione merita la copia della Bibbia di Gutenberg, il primo libro stampato grazie all’ausilio dei caratteri mobili. La sua realizzazione risale tra il 1452 e il 1456 e prodotta a Magonza (Mainz) in due tomi, il primo da 324 pagine e il secondo da 319. Il primo volume propone l’Antico Testamento mentre il secondo si focalizza sul Nuovo Testamento. Particolarmente preziosa, la Bibbia di Gutenberg è stata prodotta in 180 esemplari e oggi ne rimangono solo 48, alcuni dei quali presenti in Germania, al Vaticano o nel Museo Correr di Venezia.

Castelli e musei sono aperti mediante l’acquisto di un ticket, in vendita presso le biglietterie del castello. E’ possibile esplorarlo con un trenino turistico che effettua l’intero giro dell’edificio oppure noleggiando un golf cart che permetterà di rendere più agevole la visita dell’immensa struttura.

location_icon onemag60500 Chantilly, Francia
+33344273180

Icona web onemagSito ufficiale

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Famosa per la sua Cattedrale, scopriamo cosa altro vedere a Orleans, Valle della Loira

Giardini del Castello di Chantilly

Cosa visitare a Chantilly, i giardini del castello di Chantilly

L’enorme sito del castello, esteso ben 115 ettari, invita i propri visitatori a esplorare il suo giardino alla francese di André Le Nôtre, datato alla fine del XVII secolo e ispirato a quello di Versailles. Clicca qua per scoprire i segreti della meravigliosa Versailles.

I meravigliosi giardini del Castello di Chantilly sono separati da un Canal Grande, realizzato nel XVII secolo, che divide in tre parti la spettacolare bellezza del luogo.
Quello alla francese è posto nella zona a nord-est del Palazzo, quello all’inglese, costruito nel 1817 si trova invece all’angolo ovest.

Il terzo giardino, quello anglo-cinese risale invece al XVI secolo e si trova a est del Giardino alla Francese. Qua è possibile ammirare un finto villaggio del 1774 costruito ad ispirazione dell’Hameau de la Reine, il borgo della regina presente a Versailles.

OneMag-logo
Link-uscita icona Cosa vedere a Parigi, la guida turistica della capitale francese

Grandes Écuries

Cosa visitare a Chantilly, Grandes Écuries

Le Grandes Écuries costruite tra il 1719 e il 1740 per ospitare 240 cavalli e più di 400 cani, sorgono a ovest del Castello vicino al famoso ippodromo di Chantilly, inaugurato nel 1834.

Le scuderie ospitano oggi il Musée Vivant du Cheval (il Museo vivente del cavallo). Nelle sue 31 sale sono ospitate oltre 1200 opere che variano da dipinti a sculture ad accessori, tutti a tema equestre o affine.
Viene definito ‘vivente’ poiché al suo interno sono ospitati anche oltre 30 cavalli che qua risiedono in maniera permanente nelle lussuose stalle di legno costruite da Louis-Henri de Bourbon, il settimo Principe di Condé.

Da non perdere, se fortunati, il grande spettacolo equestre che viene proposto una volta al mese e che richiama una grande folla di appassionati.

OneMag-logo
Link-uscita iconaChamps-sur-Marne, Francia | Guida alla città e al suo castello

La Crema di Chantilly, capolavoro gastronomico

Crema Chantilly

Crema fondamentale per la pasticceria, la Chantilly nasce oltre sei secoli fa. Di questa squisita crema si hanno infatti notizie da diversi scritti che risalgono alla metà del 1500, tutti di chef italiani. Tuttavia questa che viene tramandata pare non essere la versione originale che invece pare appartenere proprio alla Francia.

Le sue origini sono storicamente attribuite al cuoco francese François Vatel di stanza proprio nelle cucine del castello. Durante un banchetto, della durata di ben tre giorni, le scorte terminarono e in modo particolare terminò la panna. Per superare il problema Vatel prese la poca rimasta, l’aromatizzò e venne aumentata di volume. Ecco nata la prima ricetta della crema chantilly.
Da questa ‘originale’ versione si è poi arrivati ad alcune variazioni, come quella di aggiungere lo zucchero e oggi è una prelibatezza utilizzata per la farcitura del Pan di Spagna e per altri dolci della piccola pasticceria.

OneMag-logo
Link-uscita icona Scopri con noi Lione, guida la terza città della Francia

Dove si trova Chantilly

Chantilly, mappaSiamo a poca distanza da Parigi e Chantilly si potrà facilmente raggiungere con la RER in partenza dalla Gare de Lyon.
In macchina procedete in direzione della Route A1 con uscita a Survilliers-Chantilly o, in alternativa, tramite la Route 16.
In treno potrete raggiungere la stazione ferroviaria partendo da Parigi Gare du Nord. Una volta scesi il castello si troverà a circa un paio di km, percorribili sia a piedi attraverso un tratto di foresta oppure in taxi.

Data ultimo aggiornamento: 23 aprile 2021