Chachapoyas, la città nascosta lungo le pendici delle Ande

Cosa vedere a Chachapoyas, la città nascosta lungo i pendici delle Ande nella foresta amazzonica. Tra le cose da vedere a Chachapoyas indichiamo le rovine di Kuelap, conosciuto come il "Machu Picchu del Nord", e il sito archeologico di Karajia, conosciuto per le mummie conservate nel sue interno. Tra le bellezze naturali da visitare a Chachapoyas ricordiamo la cascata Gocta e il Sonche Canyon, profondo 962 metri, una delle attrazioni più affascinanti di tutta la regione. Ecco cosa vedere a Chachapoyas.

Chachapoyas, la città del Perù
nella foresta amazzonica

icona-articolo

Ci troviamo nella parte settentrionale del Perù, dove la Foresta Amazzonica inizia a delinearsi. Situata a 2.235 metri di altitudine, quindi ben lontana dalla costa, Chachapoyas è una destinazione piuttosto distante dai consueti tour turistici, anche se proprio negli ultimi anni sono diversi i tour operator italiani che la iniziano ad inserire tra le proprie proposte.
Il suo nome deriva dalla lingua quechua, la lingua nativa del Sud America, e significa ‘foresta pluviale‘.
La civiltà locale non è tra le più conosciute e anche del suo passato poco ci è noto. A differenza di altre zone, in questa parte del Perù non si sono trovati documenti a sufficienza che possano spiegare le loro origini. Molte delle tradizioni, della cultura e del loro stile di vita è ancora avvolto nel mistero e, probabilmente, rimarrà per sempre cosi.

Cosa vedere a Chachapoyas

Cosa vedere a Chachapoyas

Il popolo Chachapoyas era noto per essere un popolo di guerrieri ma anche di strateghi e di architetti. La città di Chachapoyas oggi è una tra le più moderne di tutto il Perù, una località che può essere scelta sia per la sua cultura, interamente da scoprire, ma anche per il suo stile di vita, sereno e rilassato.
Gli abitanti, del resto, sono in numero quasi esiguo, poco meno di 20.000 persone vi risiedono stabilmente e proprio da Chachapoyas si parte per una serie di escursioni in grado di raccontarci l’intera regione. E’ la sua posizione a renderla perfetta, sia come meta di viaggio che come luogo ideale per pianificare una conoscenza approfondita di tutto il territorio.

La storia di Chachapoyas

Il suo nome intero è San Juan de la Frontera de los Chachapoyas ed in passato era posta a breve distanza da Jalca. I vari conflitti, uniti ad uno stato di salute precario, la costrinse a spostare i suoi confini verso quella che oggi conosciamo come l’altrettanto moderna città di Levanto.
Gli spostamenti, a dire il vero, furono diversi e una data presunta di costruzione dell’attuale Chachapoyas è quella del 1545. Presunta, dicevamo, perchè non molto ci è effettivamente pervenuto.

Raggiungere Chachapoyas

Come raggiungere Chachapoyas

Il modo più consueto per raggiungere qualunque località del Perù, ma del Sud America in generale, è quella di salire a bordo di uno dei tantissimi bus che percorrono il Paese dal nord a sud. In un territorio così esteso, però, i tempi possono essere anche decisamente lunghi.
Se si intendesse partire da Lima, ad esempio, occorrerà pianificare un giorno e una notte intera, prima di arrivare a destinazione.
Ecco perchè la scelta migliore, anche se decisamente meno affascinante, è quella di prendere un volo interno e di atterrare nel piccolo aeroporto di Chachapoyas oppure, se la vostra destinazione non è direttamente collegata, con il vicino aeroporto di Jaen.

onemag Logo Ultra Micro
Lima, turismo nella capitale del Perù

Cosa visitare a Chachapoyas

Le rovine di Kuelap

Cosa visitare a Chachapoyas, le rovine di Kuelap

Conosciuto come il “Machu Picchu del Nord“, le rovine sono una delle attrazioni imperdibili tra le cose da vedere a Chachapoyas. Anzi, diciamo pure che è forse l’attrazione in grado di calamitare il turismo in questa parte del Paese, l’intero settentrione, spesso ignorato dai turisti.
Il sito
risale intorno al 500 d.C e i numerosi reperti ritrovati indicano che in questa zona venne combattuta una battaglia, senza però che gli Inca riuscissero a superare la barriera difensiva. La posizione di Chachapoyas, del resto, aiutava e molto a superare gli attacchi ma il popolo, abile architetto come dicevamo, era riuscito a creare una muraglia alta quasi una ventina di metri.
Per raggiungere le rovine di Kuelap il miglior punto di acceso è di passare dalla vicina città di Tingo.

onemag Logo Ultra Micro
Machu Picchu, la città perduta degli Inca

Il sito archeologico di Karajia

Cosa visitare a Chachapoyas, Karajia

Altra importante attrazione di Chachapoyas è il sito archeologico di Karajia, dove sono custodite, nella valle di Utcubamba, ben 8 mummie. Ognuna di queste figure imbalsamate è conservata all’interno di un sarcofago, realizzato con argilla, ghiaia e paglia.
Nonostante i sarcofagi non siano insoliti in quest’area del Perù, ciò che ha creato stupore è la loro conservazione, quasi perfettamente intatti, e il fatto che in tutti questi secoli non siano state profanate.
Altrettanto insolito, motivo per cui furono davvero molti gli archeologici provenienti da ogni angolo del mondo, il fatto che le analisi hanno riportato come il popolo di Chachapoyas era composto da abitanti bianchi, alti e forti, diversi insomma dagli stereotipi del tipico peruviano.
Le mummie di Chachapoyas rivestono oggi uno dei motivi per visitare Chachapoyas.

Cascata Gocta

Cosa visitare a Chachapoyas, la cascata Gocta

Considerata la terza cascata più alta del mondo, la cascata Gocta è tra le attrazioni naturali imperdibili di Chachapoyas. La gente del posto la chiama ‘La Chorrera‘ e fino a pochi anni fa era del tutto sconosciuta al turismo. Fu infatti un esploratore tedesco che la scoprì e la riportò al mondo.
Per visitarla approfittate di una delle più classiche escursioni, in sella ad un cavallo che vi permetterà di ammirarla in ogni suoi angolo. L’alternativa, ovviamente, è una bella passeggiata di un paio d’ore.

– Sonche Canyon

Cosa vedere a Chachapoyas, Sonche Canyon

Tra le cose da vedere a Chachapoyas è imperdibile anche un’altra delle meraviglie naturali, il Sonche Canyon, profondo 962 metri e una delle attrazioni più affascinanti di tutta la regione.
Siamo ad una decina di km da Chachapoyas, raggiungibile dal nord della città con un percorso in auto di una ventina di minuti, e la estensione è di 11 km.
Anche qua non perdetevi l’opportunità di una bella passeggiata a cavallo nei sentieri che collegano i due punti estremi del canyon. 

– Laguna delle mummie

Prima di lasciare Chachapoyas non perdetevi l’ultima tra le tante attrazioni, ovvero la Laguna de los Cóndores, conosciuta anche come Laguna delle mummie. Il suo nome deriva dagli scopritori del luogo che la prima volta che lo videro, osservarono proprio i rapaci sorvolare l’intera zona.
Il nome Laguna delle mummie deriva invece proprio dalla vicinanza ai sarcofagi. Questa è infatti una delle uniche due aree in tutto il Perù dove si sono ritrovati segni di sepoltura Inca.

Dove dormire a Chachapoyas

Tante le opzioni per trovare alloggio a Chachapoyas.
Se volete condividere le emozioni del viaggio, la scelta migliore potrebbe essere l’ostello. Naturalmente più economici rispetto agli hotel, alcuni degli ostelli presenti in zona sono davvero carini e da prendere in considerazione.
Chacha International, a breve distanza dal centro città, e Hostal Ñuñurco Travellers sono due tra le scelte consigliate.
Se preferite alloggiare in hotel, Hotel Casa Hacienda Achamaqui e Hotel Posada del Arrier potrebero essere due valide opzioni. Il secondo è tra i più conosciuti della zona e molto vicino alla piazza principale di Chachapoyas, ottimo per conoscere meglio anche il centro cittadino.

Condividi su: