Basilica Cattedrale di San Stanislao e San Vladislav di Vilnius

Cattedrale di Vilnius, la Basilica dei Santi Stanislao e Vladislao


Condividi su:

Cattedrale di Vilnius (Basilica dei Santi Stanislao e Vladislao)

Leggi tutti gli articoli della Lituania
Mappa della Cattedrale di Vilnius, in Lituania
Mappa della Cattedrale di Vilnius, in Lituania

Icona articoloLa Basilica dei Santi Stanislao e Vladislao, nota come la Cattedrale di Vilnius, è uno tra gli edifici più simbolici della capitale della Lituania, nonché una delle attrazioni più visitate.
Siamo nel centro della città, nell’omonima Piazza, e la prima cosa che da subito si noterà è il campanile di 57 metri, la cui altezza suggerisce di prendere visione dell’edificio già da lontano. Nota come Torre di Gedimino, al suo interno ospita un museo e in cima è possibile ammirare un panorama esclusivo della città.

Dominante la vasta, omonima, Piazza della Cattedrale, questo grande complesso architettonico è considerato come uno dei massimi capolavori dell’arte ecclesiastica in Europa. La Basilica sorge su un sito considerato sacro e adibito al culto sin dall’epoca precistiana. Secondo alcuni studi, infatti, il luogo era probabilmente utilizzato per venerare il dio pagano baltico Perkūnas.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Cosa vedere a Kaunas, la seconda città della Lituania

Descrizione della Basilica dei Santi Stanislao e Vladislao

La Cattedrale è stata costruita nel 1251 ma nel corso dei secoli è stata più volte restaurata e ricostruita. La sua attuale facciata risale alla fine del XVIII secolo e l’intero edificio è in tipico stile palladiano. Se osservata da una certa distanza, il tetto della Basilica spicca per interesse artistico grazie alle tre sculture raffiguranti San Casimiro, San Stanislao e Santa Elena. Le statue coronano poi l’elegante facciata, composta da un portico colonnato e da un grande frontone. Giusto di fronte la facciata principale della Basilica si trova la grande Torre di Gedimino, struttura indipendente eretta sulle fondamenta delle antiche mura della città.

La visita non può dirsi completa senza aver esplorato gli ambienti interni. Il suo interno è a unica navata con ben 11 cappelle laterali, tra cui anche la celebre Cappella tardo-barocca di San Casimiro, il santo patrono della Lituania. Al suo interno sono da ammirare anche gli affreschi e le varie statue che compongono le varie cappelle. Nel complesso, gli interni della Basilica si presentano riccamente decorati con affreschi, sculture e stucchi. Sono disponibili tour guidati che conducono ai sotterranei della Cattedrale di Vilnius, dove si custodiscono le cripte conservanti i resti di alcuni dei capi di stato e dei sovrani della Lituania.

 


 

Condividi su: