Cattedrale di San Bartolomeo di Plzen e la sua torre di 102 metri


Condividi su:

Cattedrale di San Bartolomeo di Plzen

Leggi tutti gli articoli della Repubblica Ceca

Mappa della Cattedrale di San Bartolomeo a Plzen, Repubblica Ceca

Icona articolo onemagNel cuore della città ceca di Plzen si trova la famosa Cattedrale di San Bartolomeo, uno dei simboli architettonici della città, nonché assoluto capolavoro e testimonianza storica. La Cattedrale di San Bartolomeo è situata in Náměstí Republiky, la più importante piazza cittadina ed è quindi ben collegata con il resto della città con i mezzi di trasporto.

La cattedrale è nota internazionalmente soprattutto per la sua altissima torre campanaria, che si eleva per oltre 100 metri, segnando il più alto punto della città di Plzen. Secondo le fonti a disposizione sappiamo che la Cattedrale di San Bartolomeo di Plzen è stata realizzata sul finire del XIII secolo, contemporaneamente alla fondazione della città stessa. L’odierna struttura, quella che possiamo ammirare oggi per intenderci, risale al secolo successivo, quando grazie a una serie di interventi strutturali le si conferì il suo monumentale aspetto. Negli anni, tuttavia, furono numerosi anche gli interventi di restauro e riprogettazione, sia in risposta ai danni subiti nel corso del tempo, che per migliorare l’architettura in sé.

Questa notevole opera di stile gotico riesce facilmente a impressionare i propri visitatori, per via del notevole impatto visivo dato dalle sue dimensioni. L’esterno, certamente, riesce a catturare l’attenzione, ma è l’interno a stupire maggiormente. Accedendo alla chiesa attraverso il portale principale si può ammirare un vasto soffitto alto ben 25 metri decorato con volte a crociera. Sempre all’interno, all’estremità, si può osservare il pregevole altare maggiore, risalente al XIX secolo, a cui adiacente si trova la trecentesca scultura della Vergine Maria e Gesù Bambino, nota anche come Madonna di Plzeň.

Sui due lati dell’altare sono state poste delle pregevoli statue lignee di santi, realizzate tra il XVI e il XVII secolo, che storicamente servivano per decorare ulteriori altari, tutti rimossi nel corso del tempo. Un’opera d’arte di grande bellezza è il dipinto cinquecentesco di Maria Maddalena, posta nella colonna della galleria che ospita l’organo. L’interno della chiesa si completa con la Cappella Sternberk, caratterizzata dall’altare liberty, noto per essere stato premiato all’Esposizione Universale di Parigi del 1900 per il suo stile architettonico.

Terminata la visita al maestoso ambiente interno della Cattedrale di San Bartolomeo di Plzen non resta che salire sull’imponente torre. Alta quasi 102 metri, guglia compresa, la torre campanaria della Cattedrale di San Bartolomeo è regolarmente accessibile al pubblico attraverso l’acquisto di un biglietto (dal costo davvero contenuto). Una volta entrati nella torre si dovranno salire i 301 scalini che conducono al balcone panoramico, da cui si riesce ad ammirare l’intera città di Plzen e le colline circostanti.

Scopri Plzen, Repubblica Ceca


 

Condividi su: