Cattedrale di Aleksandr Nevskij a Tallinn

La Cattedrale di Aleksandr Nevskij a Tallinn è l'edificio ecclesiastico più importante di tutta l'Estonia e considerato il più grande edificio di culto del Baltico. La Cattedrale è stata progetta e costruita durante l'impero Russo e voluto dallo zar Alessandro III che morì prima di vedere il progetto completato. Il Duomo di Tallinn è posto sulla cima della collina Toompea, proprio di fronte al Parlamento. Ecco la Cattedrale di Aleksandr Nevskij a Tallinn, Estonia.

Visitare la Cattedrale di Aleksandr Nevskij
a Tallinn

icona-articoloTallinn è la più grande città dell’Estonia, un paese dalla popolazione che si definisce più vicino alla cultura scandinava che a quella dell’Europa Orientale. Gli stessi estoni si definiscono oramai integrati nella Scandinavia, nonostante vi sia il Golfo di Finlandia a separare geograficamente i due territori.

Fu la Russia a delinare l’architettura della città, dovuto all’ampia emigrazione del popolo russo in Estonia. Nel periodo dell’impero zarista, Tallin vide un notevole progresso artistico ed architettonico.
E’ il momento in cui la città vide crescere la sua tendenza di villaggio di pescatori ma anche quello dove venivano colorate le città del centro storico, ognuna con colori diversi. Aprono le prime botteghe e i clienti accorrono numerosi, pronti a spendere i propri guadagni per cercare i primi comfort.
Con molta probabilità Tallin, in passato, era una delle città più floride di tutta l’Europa, grazie sopratutto al porto che facilitava il commercio marittimo tra l’Europa e la Russia.
Ma solo una cosa era fondamentalmente mancante: Tallin non ospitava un’edificio ecclesiastico della stessa importanza della città.
E’ il momento in cui occorre progettare la cattedrale della città.

La Cattedrale di Aleksandr Nevskij

Cattedrale di Aleksandr Nevskij Tallinn

Oggi la Cattedrale di Aleksandr Nevskij è il più importante punto di riferimento all’interno della città vecchia di Tallinn.
Considerato come il più grande edificio di culto del Baltico, il Duomo di Tallinn strutturalmente si presenta con 5 cupole, tre navate e, ovviamente, con la simbolica architettura zarista.
La struttura venne realizzata per volere dello zar Alessandro III ed intitolato al Santo Principe Aleksandr Nevsky di Novgorod vissuto nel 13° secolo, divenuto celebre per aver gloriosamente difeso il nord-ovest della Russia durante le battaglie contro gli svedesi, datate 1240.
Per la sua realizzazione venne incaricato l’architetto russo Preobrazenskij e lo stile, voluto dallo zar, era quello tipico bizantino-russo, identificazione proprio della crescita del popolo russo a Tallin.

Lo zar tuttavia non vide mai la cattedrale. La sua scomparsa avvenne giusto poco dopo gli inizi dei lavori e fu il figlio Nicola a sovraintendere ai lavori. Gli inizi dei lavori per la costruzione della chiesa vengono datati 1895 e ci vollero solo 5 anni per essere completata.

L’imponente edificio, monumento all’impero zarista, è la più importante testimonianza della chiesa ortodossa russa in Estonia.
Situata in cima alla collina Toompea, la Cattedrale di Aleksandr Nevsky è posta di fronte al Parlamento, laddove in passato era presente un’opera scultorea di Martin Lutero, il teologo tedesco iniziatore della riforma protestante.
La sua posizione non era stata scelta casualmente. Era proprio lo scopo dell’impero zarista, essere in posizione elevata per affermare e testimoniare il proprio potere sulla città di Tallinn.

L’esterno della cattedrale è realizzato con granito finlandese dal colore rosso e beige, seguendo il modello architettonico delle più antiche chiese di Mosca con un’impronta verso lo stile classicista.

L’interno della cattedrale

Visitare la Cattedrale di Aleksandr Nevskij a Tallinn all'interno

All’interno le decorazioni simboleggiano lo sfarzoso carattere artistico della Russia zarista, con tetti arcuati, cupole a cipolla, croci dorate e numerosi mosaici decoratici presenti sulla facciata. L’ampio spazio interno, mescolato alle grandiose decorazioni, è ammirevole, con un’altezza vertiginosa ed una ricca collezione di icone religiose.

Spostandoci alle estremità superiore della chiesa, precisamente nei campanili, troviamo 11 campane provenienti da San Pietroburgo, tra cui anche la più grande situata a Tallinn, dal peso di oltre 15 tonnellate.

Scopri di più:

Piazza del Municipio di Tallinn
Estonia, i luoghi da non perdere
Parnu, la perla dell’Estonia meridionale
Cosa visitare nel parco nazionale di Lahemaa

 

Condividi su: