1
Condividi su:

Cattedrale della Dormizione, Helsinki

Cosa vedere a Helsinki, la capitale della Finlandia

icona-articoloNel cuore della moderna Helsinki ha sede il più grande luogo di culto ortodosso dell’Europa Occidentale, parliamo della Cattedrale della Dormizione, nota anche come Cattedrale di Uspenski. L’edificio si caratterizza per lo stile neobizantino ed è stata inaugurata, nel 1868, sei anni più tardi alla morte del suo progettista. L’architetto russo Aleksey Gornostayev noto anche per il progetto del convento della Trinità-Sergio a San Pietroburgo.

La Cattedrale della Dormizione è uno dei più importanti simboli della capitale finlandese, nonché una delle più evidenti testimonianze del dominio russo nel paese. Nel retro della Cattedrale si trova una lapide commemorativa di Alessandro II di Russia, sovrano del Granducato di Finlandia nel periodo in cui la Cattedrale era in costruzione.

Durante un viaggio a Helsinki è impensabile non far visitare alla pittoresca Cattedrale di Uspenski. L’edificio di culto si trova sulla cima di una collina posta nella penisola di Katajanokka. La struttura fu soggetta a delle opere di restauro dal 1960, che terminarono otto anni più tardi, nel 1968, in occasione del centenario dalla sua inaugurazione. Ogni anno, turisti e residenti vengono attirati in migliaia alla Cattedrale della Dormizione, in quanto oltre a essere un’importante luogo di culto, è anche una splendida attrazione turistica.

OneMag-logo
Link-uscita icona Finlandia, le esperienze da provare assolutamente

Descrizione

Mappa della Cattedrale della Dormizione, HelsinkiL’edificio oltre a essere uno dei più importanti del culto ortodosso, è anche uno dei più sfarzosi di tutta lEuropa occidentale. La Cattedrale della Dormizione domina la città con le sue ben tredici cupole a forma di fiamma (per intenderci la medesima forma di quelle della → Cattedrale di San Basilio a Mosca) decorate con oro a 22 carati. Le pareti sono invece costruite in mattoni rossi e sono un’evidente testimonianza dell’epoca russa

L’edificio ecclesiastico è del tutto contornato dalla rigogliosa natura della collina, tagliata unicamente dalla strada che giunge pian piano a valle, verso il mar Baltico. La Cattedrale è dedicata a Maria: il significato di Dormizione sta nel fatto che, nel culto ortodosso, la Madonna non sia morta, bensì caduta in un profondo ed eterno sonno. La festa della Dormizione coincide inoltre con la festa cattolica dell’Assunzione, il 15 di Agosto.

L’interno della Cattedrale

Cattedrale della Dormizione, HelsinkiRecandosi all’interno della chiesa è possibile godere del grande ambiente, delimitato da ben quattro colonne di granito, realizzate seguendo i tipici canoni dello stile bizantino. Queste colonne sono uno dei maggiori tratti architettonici di contrasto rispetto alla struttura esterna, che presenta uno stile prettamente slavo.

Molto interessante all’interno della chiesa è l’iconostasi, la parete che divide la navata dal Bema, laddove vi si celebra l’Eucaristia, decorata con icone sacre di inestimabile favole. Dal lato opposto invece si trova il presbiterio, riservato esclusivamente ai fedeli praticanti per la celebrazione dei riti. La cappella della cripta è intitolata al santo Alexander Hotovitzky, che servì la parrocchia ortodossa di Helsinki, come vicario, tra il 1914 e il 1917

Per terminare in bellezza la visita alla Cattedrale della Dormizione vi ricordiamo di ammirare, nel suo retro, la lapide dell’imperatore Alessandro II.


 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

1