Cosa vedere a Castle Combe,
il villaggio più bello dell’Inghilterra

Tutti gli articoli del Regno Unito

!function(){“use strict”;window.addEventListener(“message”,(function(e){if(void 0!==e.data[“datawrapper-height”]){var t=document.querySelectorAll(“iframe”);for(var a in e.data[“datawrapper-height”])for(var r=0;r<t.length;r++){if(t[r].contentWindow===e.source)t[r].style.height=e.data["datawrapper-height"][a]+"px"}}}))}();

icona-articoloCastle Combe racchiude tutto ciò che dovrebbe essere un bellissimo villaggio delle Cotswolds. Era il 1962 quando veniva eletto come più bel villaggio dell’Inghilterra questo piccolo villaggio di 350 abitanti nello Wiltshire. Siamo per la precisione a sud-est delle Cotswolds, la nota catena collinare dell’Inghilterra centrale, una ventina di km da Bath e a circa 35 da Bristol. Qui, a Bristol, ha sede il più vicino aeroporto, quello da preferire per venire a visitare questo antico e storico villaggio.

Il villaggio di Castle combe è forse il centro urbano che per eccellenza rappresenta il fascino e l’eleganza dell’Inghilterra post-rinascimentale. Passeggiando incontrete le tradizionali case a graticcio, quelle che come minimo possono vantare 4 secoli di esistenza, essendo ben 400 anni che Castle Combe non vede alcuna nuova costruzione. Se avete voglia di provare a capire come fosse l’Inghilterra nel passato, questo è indubbiamente il posto giusto. Privo di servizi oramai consueti, il villaggio non ospita nessun albergo moderno ma nemmeno una parabola satellitare o altro che posa far comprendere che siamo nel XXI secolo.

Se volete unire una ulteriore esperienza, unite alla vostra visita a Castle Combe quella alla cittadina di Chippenham, nota per i suoi eventi tra cui l’appuntamento annuale con il Folk Festival di maggio o l’arrivo di Babbo Natale verso la fine di novembre.

Cenni storici

Cosa vedere a Castle Combe, veduta del villaggio
Castle Combe, veduta del villaggio

La posizione di Castle Combe è quella che gli storici indicano come uno degli insediamenti più antichi inglesi.

I numerosi studi hanno confermato che con molta probabilità Castle Combe fu primo agglomerato urbano realizzato dai britanni, originariamente esclusivamente formato da un maniero difensivo. Il territorio posto sopra il Castello di Combe ancora prima era occupato da una villa romana, dal V secolo disabitata dopo che i romani vennero sconfitti dai normanni.
Furono quest’ultimi ad ampliarlo e renderlo una fortezza inespugnabile. Nel XV secolo le sorti del castello vennero definitivamente compromesse, il disuso e l’abbandono lo resero già all’epoca poco più che qualche rudere, forse gli stessi oggi visibili.

Il Medioevo fu un periodo prospero per Castle Combo, quando tutto il villaggio venne costruito praticamente come oggi lo possiamo ammirare. La ragione di tale sviluppo fu la crescita di una fiorente industria tessile che trasformarò l’intero circondario in luogo perfetto per l’allevamento di pecore. Gli imprenditori dell’epoca scelsero il villaggio anche per la sua vicinanza con il fiume Bybrook, dal quale potevano sia rifornirsi di lana che commercializzare la produzione.

Il tessuto prodotto venne quindi commercializzato non solo nei mercati locali ma anche in quelli ben più importanti di Londra e anche all’estero. La sua importanza accrebbe ulteriormente con il permesso rilasciato da Enrico VI, nel 1440, di organizzare sul territorio un mercato locale.
La lana infatti era divenuta la materia principale e si stima che oltre 3/4 della popolazione di allora si occupava si allevare le pecore e lavorare il tessuto.

Durante il XVI secolo il flusso del Bybrook, l’affluente del Bristol Avon di poco meno di una ventina di km, ebbe un rallentamento. Ne derivò una produzione limitata, con un periodo di decadenza che costrinse le aziende tessili a trasferirsi, come del resto fecero anche i suoi abitanti.

Oggi il villaggio è praticamente lo stesso di quello lasciato all’epoca, un’importante ricordo che è diventato un punto di riferimento turistico.
Non ancora troppo conosciuto dal turismo italiano, Castle Combe è una perla che merita assolutamente una visita. Pronti a scoprire cosa vedere a Castle Combe?

 

Canterbury, la citta medievale del Kent

Cosa vedere a Canterbury, la città medievale nel distretto del Kent famosa per la sua magnifica Cattedrale. Ecco cosa visitare a Canterbury.

Cosa vedere a Castle Combe

Castle Combe, tipica abitazione
Castle Combe, tipica abitazione

Se avete scelto di raggiungere Castle Combe in auto, allora preparatevi a parcheggiare all’esterno e a passeggiare.

Già perche le strade non sono quelle moderne e solo i residenti hanno accesso e parcheggio al suo interno. Meglio quindi lasciare all’esterno la macchina, nel gratuito parking posto a una decina di minuti dal centro cittadino, anche se in leggera pendenza da percorrere. Alternative sono scegliere un albergo dotato di parcheggio oppure raggiungerlo in bicicletta, da dove poi facilmente muoversi.

Castle Combe è un piccolo villaggio tradizionale e quasi perfettamente conservato, dove il tempo sembra essersi fermato. Qui non troverete nessuna stazione ferroviaria, nessuna industria o centro commerciale. All’interno del territorio le uniche realtà sono una chiesa, una tearoom, un pub, un paio di hotel e una stazione di ricarica di autovetture elettriche di proprietà della Tesla, oltre a una sola fermata del bus.  Castle Combe è la perfetta rappresentazione del tipico villaggio di periferia inglese, alcuni cottage in pietra che contornano la via principale in leggera pendenza.

 

Dove alloggiare

Cosa vedere a Castle Combe, Manor House Hotel
Castle Combe, Manor House Hotel

Nel cuore di Castle Combe sorge il → Manor House Hotel, un’estesa struttura alberghiera con un parco di oltre 350 acri, dentro cui sorge un campo di golf completo, una tea house e numerose stanze eleganti in cui alloggiare. Siamo di fronte a un hotel di lusso inserito in un maniero del XIV secolo dove all’interno potrete anche cenare all’hotel stellato aperto anche ai clienti esterni,

Altro albergo che potrete scegliere è → The Castle Inn, antico pub del XII secolo oggi completamente restaurato e reso particolarmente confortevole. Le tre stelle della struttura garantiscono un confort più che discreto in ognuna delle dodici camere, tutte diverse ma con il medesimo scopo di rilassare completamente il proprio ospite.

Se volete una esperienza ancora più completa, provate a cercare una casa in affitto. Oggi molte storiche dimore sono state convertite allo scopo e se l’idea di soggiornare in un cottage storico vi piace, allora potrebbe proprio essere la vostra soluzione ideale. Da qua potrete inoltre esplorare il resto delle Cotswolds, quindi potrebbe anche diventare la vostra base di partenza.

 

Cosa fare e vedere a Castle Combe

Cosa vedere a Castle Combe, Chiesa di Sant'Andrea
Castle Combe, Chiesa di Sant’Andrea

Iniziamo a scoprire le cose da vedere e fare a Castle Combe percorrendo l’arteria stradale principale,  Market Cross.

La sua realizzazione risale al 1590 e, oltre a collegare l’intero villaggio al resto del mondo, permette di raggiungere un’allevamento di cavalli, dove sarà possibile partecipare alle  lezioni di equitazione.
Sempre dalla Market Cross potrete raggiungere la piccola (ma graziosa) Chiesa di Sant’Andrea, caratterizzata da un’alta torre con orologio, costruito artigianalmente da un fabbro di Castle Combe nel 1380 circa. Nell’immediata vicinanza di Castle Combe sorge il noto Castle Combe Circuit, sede di numerosi eventi automobilistici, tra cui corse e competizioni agonistiche, tenute durante l’intero arco dell’anno.

Per comprendere meglio come il villaggio sia ancora saldamente legato alle storiche tradizioni, provate a passeggiare e a guardare fuori dalle dimore. In alcuni casi sarà possibile vedere un piccolo banchetto, generalmente senza alcun presidio, dove gli abitanti preparano personalmente torte, biscotti ma allestito anche con uova, libri o oggetti di artigianato. Quasi sempre troverete una scatola o le indicazioni di come pagare quanto acquistato lasciando i soldi nella cassetta delle lettere o in altra modalità.  Viene chiamato honour shopping ed è indubbiamente una modalità piuttosto insolita ma ottima per ricredere sulla natura umana.

Sempre semplicemente passeggiando, potreste divertirvi a riconoscere alcune delle location utilizzate per diverse pellicoli. Qui hanno girato infatti film come Stardust, nel 2008 oppure War Horse mentre nella vicina Lacock sono state girate alcune scene di Harry Potter.

Lo straordinario fascino di Kirkcudbright

Guida di Kirkcudbright, località a sud della Scozia conosciuta anche con l’appellativo di città degli artisti posta sulle rive del fiume Dee ed abitata da…

Come raggiungere Castle Combe
Cosa vedere a Castel Combe, veduta sulla cittadina
Castle Combe, veduta sulla cittadina

Per raggiungere Castle Combe, come evidenziato nella prefazione, occorrerà sbarcare a Bristol.

Siamo a sud rispetto al villaggio e l’assenza di ferrovie nella località ci costringerà a scegliere tra le poche corse del bus oppure un taxi e una auto a noleggio.

Se quest’ultima è la vostra scelta, usciti dall’aeroporto è necessario dirigersi in direzione nord, percorrendo la Bridgwater Road, che porterà alla Bedminster Road, la quale percorre per intero la periferia est e nord di Bristol. In città, all’altezza di circa Baptist Mills, si cambierà imboccando la M32 che si seguirà fino all’interscambio con la M4, percorrendola verso est. Raggiunta la località di Dodington Ash uscite dall’autostrada e percorrete la Acton Turville Road, seguendola fino all’omonimo comune, circa un paio di miglia.

Raggiunto il piccolo comune si prosegue verso sud, imboccando la B4039, che si segue fino allo svincolo tra Castle Combe e Upper Castle Combe.

 

Ultimo aggiornamento 12 novembre 2022