Castiglione d’Orcia, le acque termali del borgo toscano

Cosa vedere a Castiglione d'Orcia, un borgo toscano famoso per le sue acque termali e l'architettura medievale. Tra le cose da vedere a Castiglione d'Orcia segnaliamo la Rocca di Tentennano costruita nel 13° secolo. Tra le cose da visitare a Castiglione d'Orcia ricordiamo la Grotta di San Filippo Benizi e il Fosso Bianco, un meraviglioso torrente interamente avvolto da foreste. Da non perdere i Bagni San Filippo, una delle più belle località termali di tutta la Toscana. Ecco cosa vedere a Castiglione d'Orcia.

Castiglione d’Orcia, le sorgenti naturali del borgo della Toscana

Ci troviamo nella meravigliosa Toscana, più precisamente nella provincia di Siena, dove nella Val d’Orcia troviamo Castiglione d’Orcia.
Il borgo toscano è tra i più noti della regione per le sue acque termali, calde vasche naturali che regalano un momento di vero e puro relax.
La Toscana, infatti, è una delle regioni che ha una vera e propria abbondanza di zone termali e Castiglione è una delle località note proprio per le sue acque curative.

Rocca d'Orcia a Castiglione d'Orcia
Rocca d’Orcia

Castiglione è anche un borgo da ammirare con la sua piccola piazza che riunisce l’intero abitato caratterizzata da una insolita pendenza. E’ questo il suggestivo nucleo del borgo, dove hanno sede il Palazzo Municipale e diversi edifici di origine medievale.
Ma anche la piccola frazione di Rocca d’Orcia, posta sopra il nucleo principale, è da sempre meta di turismo non solo locale.
Salendo sopra Castiglione, con una camminata non semplicissima ma ripagante degli sforzi, si raggiungerà infatti la Rocca di Tentennano, una storica presenza feudale che in passato aveva lo scopo di avvistare eventuali presenze nemiche.
La sua costruzione risale al XIII secolo per opera dei conti Tignosi da Tintinnano e, in questa imponente fortezza, ha anche soggiornato santa Caterina da Siena.

onemag Logo Ultra Micro
Pienza, il borgo rinascimentale di Papa Pio II

 

Fosso Bianco a Castiglione d'Orcia
Fosso Bianco

Da vedere a Castiglione d’Orcia anche la Grotta di San Filippo Benizi, oggi meta di pellegrinaggi. La grotta è infatti intitolata al frate che fuggì dall’ elezione pontificia nel 1267 per trovare proprio rifugio in questo anfratto roccioso.
In tema di acque termali, invece, non lasciatevi sfuggire il Fosso Bianco, un meraviglioso torrente interamente avvolto da foreste in cui convergono le tante sorgenti di acqua calda. Lo si raggiunge proprio all’ingresso del paese grazie ad un comodo sentiero che consente di accedere alle aree termali, disponibili senza alcun biglietto di ingresso.
Proseguite lungo l’intero percorso per poter godere di tutte le varie piscine naturali. Verso la seconda metà del sentiero avrete anche modo di ammirare delle piccole cascate dall’insolito colore tendente al blu. E’ qua infatti che le calde acque termali si incontrano, dando origine ad una formazione che contrasta il colore del paesaggio che la circonda.

Bagni San Filippo a Castiglione d'Orcia
Bagni San Filippo

L’intero complesso, chiamato Bagni San Filippo, è una delle più belle località termali di tutta la Toscana. Proseguendo nel cammino, si raggiungono le altre piscine che formano il Fosso Bianco, proprio accanto al centro benessere a pagamento, qui le piscine dove potersi sedere e rilassarsi sono davvero innumerevoli.
Siamo all’interno del Parco Artistico Naturale Culturale della Val d’Orcia, una intera area naturalistica quasi inalterata durante i secoli.
L’intero complesso delle Terme comprende anche il settecentesco Hotel, un meraviglioso Centro Benessere e la piscina termale, che ci affaccia proprio sul Fosso Bianco. Grazie alle sue acque, ricche di zolfo calcio e magnesio, è una pausa rigenerativa ideale sia per il corpo che per la mente.

Scopri di più:

Cortona, la perla di Arezzo
Pitigliano, un caratteristico borgo sulle colline toscane
Cosa vedere a Montaione in Toscana
San Gimignano, il borgo collinare dalle 14 torri medievali

 

Condividi su: