Condividi su:

Il Castello di Turku | Breve guida e storia

Leggi tutti gli articoli della Finlandia

Mappa del Castello di Turku
Mappa del Castello di Turku

Il Castello di Turku è una delle principali attrazioni turistiche dell’omonima città in Finlandia. La sua notorietà è dovuta dal fatto che si tratta di una delle più antiche costruzioni non solo della città, ma di tutta la Finlandia meridionale, complice anche il suo eccezionale stato di conservazione. L’imponente monumento, infatti, domina il circondario da oltre 700 anni, rappresentando il punto di difesa del fiume Aura a lungo, sin dalla sua inaugurazione nel 1280.

La struttura esterna del Castello di Turku è formata da grandi pareti di granito, con due torri che racchiudono i lati del complesso. Le sale interne, invece, sono state la dimora di diversi Re di Svezia, raccontando silenziosamente tutta la storia della Finlandia, dalle sue origini sino all’epoca moderna. Nel corso della sua storia è stato principalmente un baluardo difensivo, ma anche un tribunale, un centro amministrativo, un magazzino e una caserma. Oggi, invece, sebbene il suo scopo militare non sia più attivo da tanto tempo, racchiude un fascino ineguagliabile, tanto da essere diventato un punto di riferimento per il turismo cittadino.

Il Castello di Turku è forse l’attrazione più rappresentativa della città, quella che solitamente viene inserita come la prima tappa nei tour nella località. A completare la già ricca offerta culturale e storica vi si trova un museo, che racconta dettagliatamente tutti i segreti e il passato del maniero.

OneMag-logo
Link-uscita icona Leggi la guida completa su cosa vedere a Turku

Cenni storici

Castello di Turku | Facciata
Castello di Turku -Facciata | @Ming Chau / Flickr

Come abbiamo anticipato, il Castello di Turku vede la sua nascita nel lontano 1280, venendo nel corso dei secoli modificato, sino ad assumere il suo attuale aspetto, più simile a un palazzo nobiliare. Nel 1556 il re Gustav Vasa nominò suo figlio Johan Duca di Finlandia, il quale fece avviare una serie di lavori per la modifica del Castello di Turku, forse le più importanti della storia dell’edificio.

Le sale rinascimentali che vi trovano al suo interno sono infatti frutto di questi lavori, a tal punto importanti che segnarono l’inizio dell’epoca rinascimentale in Finlandia. È bene ricordarsi che Turku fu capitale della Finlandia fino al 1812, anno in cui – con la conquista della Russia – fu trasferita a Helsinki.

Un’altro importante evento che segnò il Castello di Turku avvenne nel XVII secolo. Il Governatore Generale della Finlandia, Per Brahe il Giovane (1602 – 1680), tenne corte alla Bailey. Man mano il centro amministrativo si trasferì dall’ormai vecchio castello, lasciando così spazio a una prigione. Al contempo il palazzo fu adibito per fungere anche da magazzino e da caserma.

L’ultima, grave, impronta lasciata sul Castello di Turku avvenne nel 1941, quando a seguito dei bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale fu lasciato in rovina. Occorse attendere solo il termine per vedere l’inizio dei lavori di restauro. Oggi i vari periodi e fasi di costruzione possono essere visti in passaggi labirintici, porte e finestre murate e in scale dal fascino misterioso.

 

location_icon onemagLinnankatu 80, 20100 Turku
+358 2 2620300

Immagine in evidenza: @Adrian Whitewick | Flickr
Condividi su: