Cosa vedere nel Castello di Rakvere, Estonia

Il Castello di Rakvere, Lääne-Virumaa | Cosa vedere nel Castello di Rakvere, Estonia


Condividi su:

Castello di Rakvere | Tour del castello in Estonia

Leggi tutti gli articoli dell’Estonia

Icona articoloSituato nei pressi del pittoresco → parco nazionale di Lahemaa, il castello di Rakvere è un monumentale maniero le cui prime fondamenta risalgono al XIII secolo. Offre un’esperienza autentica in cui non solo si può ammirare la bellezza esterna il castello, ma si viene anche trasportati indietro nei secoli: un vero e proprio viaggio nel tempo. Pronti a scoprire il Castello di Rakvere?

Cosa vedere nel Castello di Rakvere

Cosa vedere nel Castello di RakvereUna collina su cui sorge il castello di Rakvere fu un’importante siti di precedenti fortificazioni in Estonia, risalenti tra il V e VI secolo. Il castello attuale fu poi eretto nel XIII secolo, venendo gravemente danneggiato nel 1605. Oggi è ben conservata e i visitatori sono i benvenuti. In estate, il Castello di Rakvere diventa sede di spettacoli, concerti ed eventi di vario genere. Si aggiungono attività molto interessanti e di vario genere, tra cui tiro all’arco, escursioni nei boschi e tour guidati nel castello.

Nel castello ha sede una tra le più inquietanti, ma suggestive, camere di tortura, con scheletri, bare e salme. Rassicuratevi però, la camera in questione è prettamente un’attrazione turistica aggiunta di recente e mai utilizzata. Molto interessante per scoprire le tetre tecniche di tortura medievali.

OneMag-logo
Link-uscita icona La seconda città della Estonia, ecco Tartu

Cenni storici

Mappa di Rakvere, EstoniaNel corso dei secoli, il castello di Rakvere è appartenuto a re danesi, monaci cavalieri dell’Ordine Livoniano e agli stati di Svezia e Polonia, sino a divenire oggi una proprietà estone. Il periodo più longevo appartiene all’era dell’Ordine, quando il Castello di Rakvere rappresentava un importante collegamento nel sistema di difesa del confine orientale dell’Ordine Teutonico.

Gli ufficiali giudiziari del castello di Rakvere erano solitamente giovani cavalieri con spiccato intelletto, un’importante punto di partenza per ottenere alte posizioni di comando nell’Ordine. Prima che sorse l’odierno maniero, vi si trovava una roccaforte estone, nota con il nome di Tarvanpää, ubicata proprio nell’attuale posizione del castello di Rakvere.

Nel 1226, durante il suo viaggio a Virumaa, soggiornò nel castello di Rakvere anche il cardinale Guglielmo di Modena. Sotto la sua supervisione, fu fatta la pace tra danesi e tedeschi e fu distribuita la terra conquistata dagli estoni.

Negli anni 1238-1346, questa porzione di territorio era di proprietà del Ducato d’Estonia, governato dal reggente residente a Tallinn. Verso la metà del XIII secolo, i danesi costruirono le prime fortificazioni in pietra al posto della precedente roccaforte estone. Verso la metà del XIV secolo vi si trovava già la prima versione del maniero, un castello con cinta muraria di fattura danese, giusto sulla cima della collina di Vallimägi.

Con l’inizio della rivolta notturna di San Giorgio, i vassalli di Harju e Viru si misero sotto la protezione dell’Ordine Livoniano. Dal 16 maggio 1343 il Castello di Rakvere entrò tra le proprietà dell’Ordine Livoniano. La transizione fu formalizzata nel 1347, quando il re di Danimarca vendette il suo ducato all’Ordine Teutonico e quest’ultimo, a sua volta, lo vendette all’Ordine Livoniano.

L’Ordine Livoniano mantenne la proprietà fino al luglio del 1558, secoli in cui fu amministrato da un ufficiale giudiziario di alto livello, che governava il baliato nei dintorni della fortezza. Nell’era dell’Ordine, il Castello di Rakvere fu ampiamente ricostruito e rimaneggiato.

In particolare fu la cinta muraria a essere stata soggetta al più notevoli dei lavori di rimaneggiamento, con un progetto che si prolungò per ben trecento anni. Fu implementato il convento, ubicato nella parte settentrionale del castello. Al centro fu progettato un’elegante cortile interno, di forma rettangolare circondato da strutture adibite a vari scopi: citiamo la cappella, la sala capitolare, il refettorio e il dormitorio.

A sud dell’edificio del convento fu realizzato un piazzale, le cui pareti erano fiancheggiate da vari laboratori e botteghe, capannoni, stalle e altri edifici domestici necessari per il funzionamento del castello dell’Ordine come unità militare. Nella prima metà del XVI secolo, una torre semicircolare (rondel) fu costruita vicino al cancello principale nell’angolo nord-est del cortile.

OneMag-logo
Link-uscita icona Tallinn, viaggio nella capitale dell’Estonia

Gli anni delle guerre e la distruzione del castello

storia del Castello di RakvereNegli anni della guerra di Livonia, più nota come Prima guerra del nord, il castello era in possesso dei russi, che ne modificarono parzialmente la struttura. Infatti, durante il dominio russo, nel castello fu rielaborata la linea di fortificazioni intorno alla struttura principale, utilizzando pietre e mattoni ottenute dallo smantellamento dalle case dei cittadini e dal monastero francescano.

Nell’inverno del 1574, gli svedesi tentarono di conquistare il castello senza molto successo. L’esercito svedese fu dilaniato da una grande tensione tra mercenari di diverse nazionalità che raggiunse il culmine il 17 marzo, data in cui si ricorda appunto un conflitto armato tra mercenari tedeschi e scozzesi. Quasi 1500 scozzesi persero la vita per questa battaglia.

Nel 1577 Ivo Schenkenberg, comandante estone figlio di artigiani di Tallinn, fu fatto prigioniero dai russi proprio nel castello di Rakvere. Fu poi portato a Pskov e brutalmente giustiziato per ordine personale dello zar Ivan IV. Il 4 marzo 1581, l’esercito svedese, guidato da Pontus de la Gardie, militare francese al servizio della Corona di Svezia, riuscì a conquistare la fortezza.

Durante la guerra polacco-svedese del 1600-1629, il castello fu in parte distrutto per mano dei polacchi, nel 1605, a cui si aggiunsero anche cospicui danni causati dall’esercito svedese. Da allora il castello è caduto in rovina. Nel 1635, gli svedesi eliminarono il maniero tra i possedimenti di tipo militare, lasciandolo inutilizzato. Da qua, il castello seguì le sorti del territorio, finché secoli dopo, sotto il dominio estone, fu completamente restaurato e adibito come attrazione turistica.

location_icon onemagVallimägi, Rakvere, 44307 Lääne-Viru maakond, Estonia

+37253338160

Icona web onemag Sito web


Condividi su: