Condividi su:

Cosa vedere a Castellaro Lagusello

Tutti gli articoli della provincia di Mantova
Cosa vedere a Castellaro Lagusello, mappa
© Apple Maps

icona-articoloSiamo nella provincia di Mantova a poca distanza dalla autostrada A4 con uscita di Sirmione. Da qua, in direzione Pozzolengo, troveremo il comune di Monzambano di cui Castellaro Lagusello è una frazione. Inserito tra i borghi più belli d’Italia, al suo interno si viene rapiti dal piccolo laghetto a forma di cuore, una peculiarità che contribuisce a definirlo anche come borgo degli innamorati.

Cenni storici

Cosa vedere a Castellaro Lagusello, il lago a forma di cuore

Il borgo è posto sopra una piccola altura dalla quale è possibile ammirare il piccolo laghetto a forma di cuore. Il panorama intorno è quello del Lago di Garda, vista anche la vicinanza con le sponde del lago. Dal 2011 l’UNESCO lo ha inserito come patrimonio dell’umanità.

Nel paesino vivono 4.500 abitanti ma solo una piccola parte, meno di 500, sono all’interno del borgo. Oltre al laghetto tra le cose da vedere a Castellaro Lagusello si segnala il castello, costruito intorno al 1100 e che rappresenta la principale attrazione del borgo. Delineato da una cinta muraria quasi ottimamente conservata, la sua origine ci riporta agli Scaligeri e, nei secoli, è stato poi vissuto dai Gonzaga, dai Visconti e, infine, dalla Serenissima Repubblica di Venezia. Il tutto a causa della sua posizione, una struttura difensiva coinvolta spesso tra le guerriglie che interessavano Verona e Mantova. Gli Scaligeri per primi, del resto, edificarono la struttura proprio per rafforzare il proprio dominio.

Lo si trova su una altura posta a nord del lago e, oltre alla citata cinta muraria, dispone di dieci torri in grado di monitorare l’intero circondario. Oggi di tutta la struttura possiamo ammirare solo quattro delle dieci torre. Oltre alla quasi intatta cinta di difesa è visibile anche il percorso di ronda di sorveglianza e due piccole casette medievali. Durante il passaggio di proprietà alla Serenissima, il castello vide persa la sua struttura difensiva per essere invece trasformato in una residenza di prestigio, attuale destinazione dell’edificio.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Scopriamo la Val Codera, escursioni e sentieri nel paese verde di Sondrio

Cosa vedere a Castellaro Lagusello

Cosa vedere a Castellaro Lagusello, veduta del castello
Passeggiando dalla Porta Arcuata, riconoscibile per un grande orologio, entriamo nel borgo storico. Qui gli edifici sono quelli originari del tempo, in pietra e legno. Tra le cose da visitare a Castellaro Lagusello troviamo la piazza principale del borgo da cui è possibile accedere a Villa Arrighi, oggi dimora elegante e al tempo una delle aree più importanti della fortificazione. L’ingresso è aperto al pubblico ma esclusivamente su prenotazione e merita entrarci per ammirare gli eleganti arredi, i soffritti affrescati ma anche per le sue note storiche. Qua, infatti, soggiornò Napoleone durante la Campagna d’Italia, quando il generale era ancora piuttosto giovane, nel 1796.

Rimaniamo all’interno della cinta difensiva per scoprire la chiesa di San Nicola di Bari, edificio del Settecento costruita sui resti di una precedente parrocchia romanica dove al suo interno è conservata una statua della Vergine col Bambino. Qua interessante da vedere è anche l’Oratorio di San Giuseppe, la cui arte rococò ci porta nei tipici contesti regionali dell’epoca.

Cambiando completamente tipologia attrattiva, tra le cose da vedere a Castellaro Lagusello troviamo la Riserva Naturale. Gestita dal Parco Del Mincio è una struttura interamente privata di 138 ettari con sentieri per percorrerlo.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Guida per trascorrere Sant’Ambrogio come veri milanesi

Gli eventi di Castellaro Lagusello

Cosa vedere a Castellaro Lagusello, veduta del borgo

Quella che invece sicuramente non si è fermata è l’attività di promozione del territorio.
Nonostante le dimensioni piuttosto ridotte, Castellaro Lagusello è molto attiva sull’organizzazione di eventi e portare numerosi turisti nel borgo mantovano.

  • A Febbraio è possibile presenziare alla Fiera di Santa Margherita.
    E’ una antica manifestazione che in passato veniva denominata come ‘fiera del bestiame’. Qua, nelle viuzze del borgo, troviamo infatti gli animali della fiera tradizione contadina di Castellaro ma è anche un momento per conoscere i prodotti tipici del territorio. Il suo nome deriva dal momento saliente della manifestazione, ovvero il ‘palio della torta margherita’. Gli abitanti e i ristoratori propongono la degustazione della torta margherita preparata e giudicata da una apposita giuria. La premiazione rimane uno dei momenti indimenticabili dell’evento.
  • In Aprile troviamo la manifestazione floreale ‘I fiori di Castellaro Lagusello’ che nel 2019 inaugurerà la 28° edizione. Durante le giornate si potrà passeggiare tra le bancarelle dei diversi espositori, florovivaisti e artigiani che porteranno tra le viuzze del borgo di Castellaro Lagusello una nota di colore e tanti profumi tipici della primavera. Oltre ai fiori durante la settimana dell’evento numerose saranno le attività mirate a far conoscere il borgo, come le visite guidate e le varie mostre organizzate in loco.
  • Conclude la triade delle principali manifestazioni di Castellaro Lagusello la Festa medievale in programma nel mese di settembre. In passato era conosciuta come Festa dell’Uva mentre oggi è un momento davvero saliente della vita del borgo. Durante la giornata infatti cavalieri, dame e altri personaggi danno vita ad un momento davvero emozionante.

Oltre agli eventi principali numerosi sono gli appuntamenti e gli eventi del borgo medievale di Castellaro Lagusella, tra cui il mercatino di Natale che si svolge nella cornice del castello nel mese di Dicembre.

Ultimo aggiornamento 9 aprile 2021


 

Condividi su: