0
Condividi su:

L’antica Medina di Casablanca

Cosa vedere a Casablanca, la perla del Marocco Orientale

icona-articolo

Tra le attrazioni di maggior rilievo a Casablanca, l’antica medina è tra quelle imperdibili. Posta a nord della città, la medina di Casablanca risale al XIX secolo quando ha sostituito la precedente, distrutta dal terremoto del 1755 e pertanto assente dalle tipiche caratteristiche medievali presenti invece nelle altre medine del Marocco.

Passeggiare all’interno dell’antica medina di Casablanca vi permetterà di scoprire sia la parte pulita e ordinata, quella generalmente frequentata dai turisti, che si confronta con alcune zone particolarmente fatiscenti.
Per arrivarci prendiamo come punto di riferimento il porto, nel Bd des Almohades, dove si avrà modo di ammirare la fortificazione cittadina, con tanto di cannoni ancora oggi puntati dritti verso il mare e, all’apparenza, pronti a sferrare un’attacco al nemico.
Una volta arrivati vi attendono una serie di vicoli intrecciati fra di loro, un labirinto di viuzze in cui sembra facile perdersi per scoprirsi poi, quasi senza accorgersene, pronti a ritrovare la via del ritorno.

La piccola antica Medina di Casablanca

La Medina di Casablanca è piuttosto piccola e non sarà difficile passeggiare per un paio d’ore prima di scoprire di averla visitata in ogni angolo. A differenza di altre Medine non richiama particolare turismo, sia per le zone già descritte come fatiscenti e dove la povertà è a portata di sguardo, ma anche per i pochi negozi di souvenir.
Interamente pedonale, il suo interno ospita numerosi banchi di frutta e verdura, qualche bancarella di profumi, altri di gioielli e poi un susseguirsi di vestiti, gioielli e i tanti vestiti.
Proseguendo la vostra passeggiata scoprirete come i turisti che avrete probabilmente incontrato all’inizio si diradano per lasciare spazio agli abitanti che, come se fossero senza meta, vagano da un locale all’altro dei tanti qua presenti.

Se cercate movimento recatevi al souk vicino all’Avenue des Forces Armèes Royales, nella parte sud-orientale. Accedete dalla porta Bab Marrakech e preparatevi a porre il vostro sguardo alle tante botteghe che riempiono i vicoli, più che altro abbigliamento.
Altro punto di riferimento, dove rilassarsi e guardare il movimento tipico degli abitanti, è la piazza di Place Ahmed Al Bidaoui, una delle più frequentate di tutta la Medina, posta proprio di fronte all’ingresso del porto. Qua il movimento è garantito anche dai tanti giovani che escono dall’Ostello, il cui ingresso è proprio dalla piazzetta.

OneMag-logo
Link-uscita icona Visitare la Medina di Tangeri in Marocco

La Moschea nell’antica Medina di Casablanca

All’interno, non molto distante dalla Place Ahmed Al Bidaoui, troviamo la Moschea di Jamáa el Harma, risalente al XVII secolo. La Moschea, come da tradizione religiosa, non è accessibile ai non credenti ma anche dall’esterno rimane una delle attrazioni da visitare.
Una delle pareti visibili all’esterno risulta particolarmente apprezzabile per gli antichi versetti del Corano qui riportati, tutti scritti in lingua originale.
La struttura è comunque interessante e particolarmente riconoscibile per il colore bianco intenso delle sue pareti che contrastano con quelli più caldi del minareto.

Ecco l’indirizzo:

Vecchia Medina
Boulevard des Almohades
20250 Casablanca


 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0