Condividi su:

La Casa delle Teste Nere di Riga

→ Tutti gli articoli della Lettonia

La casa delle teste nere di Riga, mappa
© Google Maps

icona-articoloNel cuore di Riga, o meglio della  Città Vecchia, troviamo uno dei simboli di Riga, la Casa delle Teste Nere. Meravigliosa, sorprendente, unica. Sono questi alcuni degli aggettivi che potrebbero già farci anticipare la bellezza artistica e storica dell’edificio medievale.

La sua costruzione risale al 1334 quando venne costruita come sede per riunioni e banchetti e, come per molti degli edifici della capitale lettone, distrutta durante i bombardamenti del secondo conflitto mondiale.
La sua ricostruzione completa è avvenuta nel 1999 e qua si viene non solo per ammirare la splendida architettura con cui è stata realizzata ma anche per scoprire quella che per oltre sette secoli è stata la sede della Fratellanza delle Teste Nere.

La Fratellanza delle Teste Nere

La casa delle teste nere di Riga, veduta della struttura

La sua storia ci ricorda che questo era il luogo dove avvenivano gli incontri tra i commercianti e gli spedizionieri della città. L’anima erano però i commercianti più giovani, quelli solitamente scapoli, che organizzavano una serie di eventi mondani, contribuendo ad accrescere la scena sociale di Riga. Le Teste Nere erano parte della Lega Anseatica e, grazie alla prosperità che essa aveva portato alla città, anche la Fratellanza era ben vista e chiunque ne facesse parte godeva di fama e prestigio.

La prosperità che le Teste Nere avevano portato alla città era ovviamente un fattore di enorme prestigio, per il quale spesso i membri venivano compensati con titoli onorifici anche di primissimo rilievo. Il nome, Teste Nere, era un richiamo al loro santo patrono, San Maurizio, che veniva rappresentato proprio come un soldato di colore.

OneMag-logo
Link-uscita icona  L’edificio religioso per eccellenza di Riga, visitiamo la Cattedrale della Natività di Cristo

Gli interni della Casa delle Teste Nere

La casa delle Teste Nere di Riga, la statua di Roland

Oggi l’edificio conserva la caratteristica di luogo dedicato alla cultura essendo un museo aperto al pubblico. Il piano superiore conserva le grandi sale da ballo, quelle adibite alle grandi cerimonie, ai concerti e alle varie opere musicali. Salendo ancora di un piano si potranno visitare i Gabinetti, gli spazi di lavoro del Presidente della Lettonia, che per quattro anni, dal 2012 al 2016, ha vissuto all’interno dell’edificio durante la ricostruzione del Castello di Riga.

Tra le sale ancora originali merita visitare la cantina storica, preservata grazie al fatto che è stata sotterrata dalla struttura superiore. Qui è possibile scoprire i percorsi della Vecchia Riga, sotterranei che contengono frammenti di pareti e di pavimento risalenti al XIV secolo. In passato utilizzato come deposito di merce, la cantina oggi contiene delle mostre che rappresentano la storia della Confraternita.

La struttura è da inserire nel proprio circuito di visita della città anche per la sua collezione di argenteria, la più importante del Baltico. I lampadari di cristallo, le armature e i dipinti presenti nel soffitto sono valori aggiunti imperdibili. Interessante anche ammirare le statue e visitare il piccolo teatro che spesso veniva utilizzato per concerti e spettacoli riservati ai giovani membri.

 

location_icon onemagRātslaukums 7, Centra rajons, Rīga, LV-1050
+37167043678

Icona web onemagSito ufficiale

 

Scopriamo Riga

Viaggio a Riga, la capitale della Lettonia
Riga, il castello sul fiume Daugava
Cosa vedere nella Città Vecchia di Riga
Riga, il Monumento alla Libertà
Cattedrale della Natività di Cristo di Riga
Mercato Centrale di Riga
Museo dell’occupazione della Lettonia a Riga
Riga, benessere e relax nelle SPA

Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio 2021


 

Condividi su: