Cartagena de Indias, la costa caraibica della Colombia

Cosa vedere a Cartagena de Indias, la guida alla costa caraibica della Colombia. Tra le cose da vedere a Cartagena de Indias segnaliamo la Plaza Bolivar, il vero e proprio centro storico, e la Torre del Reloj, la porta principale di accesso alla città. Tra le cose da visitare a Cartagena de Indias indichiamo il Palazzo dell'Inquisizione, il Museo dell'oro Zenù, il Convento de Santo Domingo, il Castillo de San Felipe de Barajas e il Convento de la Popa. Ecco cosa vedere a Cartagena de Indias in Colombia.7 min


0
Cosa vedere a Cartagena de Indias
Condividi su:

Cosa vedere a Cartagena de Indias,
Colombia

icona-articolo

Una delle località più frequentate in Colombia è Cartagena de Indias, antica città portuale posta sulla costa caraibica e primo sito annoverato tra i Patrimoni UNESCO del Paese.
Le ragioni del successo turistico di
Cartagena de Indias sono facilmente comprensibili, un mare meraviglioso con spiagge rilassanti e invitanti assieme ai palazzi coloniali che ricordano la storia e un meraviglioso popolo sempre allegro e sorridente.

Cenni storici

Cosa vedere a Cartagena, Colombia, mappa

 

La sua fondazione risale al 1533 da Pedro de Heredia, il conquistador spagnolo, che volle intitolarla come la città spagnola della regione della Murcia, Cartagena.
Nelle terre scoperte dall’esploratore spagnolo era già presente un insediamento di Calamarì, popolo particolarmente bellicoso dove anche le donne erano sempre pronte a partire in guerra.

Dalla sua fondazione, Cartagena era una meta appetibile, per la sua posizione, ai numerosi pirati che veleggiavano lungo il Mar Caribe, pronti a depredare tutto quanto incontravano sul cammino. Per questa ragione gli spagnoli costruirono quasi contemporaneamente alla fondazione, delle grosse mura e una fortezza pronta a difendersi dai possibili invasori olandesi, francesi e inglesi. Cartagena, nonostante una possente difesa, venne più volte attaccata, anche brutalmente.

Fu solo nel XVII secolo che gli spagnoli decisero di portare dall’Europa degli esperti militari e ingegneri, in grado di dotare delle più avanzate tecnologie per la sicurezza della città.
Nel 1741, la città si svegliò con una potente e numerosa flotta inglese davanti al suo porto, mentre Cartagena de Indias poteva difendesi unicamente di 6 navi e 3.000 soldati.
Poco in confronto agli oltre 23.000 uomini dell’esercito inglese e delle 186 attrezzatissime navi militari.
L’assedio tuttavia venne con successo respinto dai colombiani, grazie proprio alle opere ingegneristiche costruite poco prima. Per Cartagena era il momento di una grande svolta.

Smessi i panni di città da conquistare, Cartagena divenne porto per il commercio degli schiavi. Già alla sua fondazione, la città aveva più volte fatto uso di schiavi, dediti soprattutto alla sua costruzione, ora invece era diventata la sede principale, insieme a Veracruz in Messico, per la loro deportazione.
Nel 1811 Cartagena dichiarò la sua indipendenza e gli spagnoli furono costretti ad abbandonarla, ritornando nel 1815 in forze per riprenderne possesso. Nel 1821, dopo l’insurrezione di Simon Bolivar, Cartagena divenne a tutti gli effetti indipendente.

Cosa vedere a Cartagena de Indias

Cosa vedere a Cartagena de Indias, il porto
Cartagena de Indias, il porto

Il passato di Cartagena si è sviluppato dal suo porto, uno dei fondamentali per la sua posizione, giusto al centro delle due Americhe. Fu proprio la sua posizione a permettere uno sviluppo rapido, ragione per cui la città venne da subito attaccata. Da questo porto partivano le navi dirette in Europa con le ricchezze provenienti dalle colonie spagnole.
Le mura erano quindi indispensabili e Cartagena de Indias, ancora oggi, le mostra ai suoi visitatori insieme al Castello di San Felipe.

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona  Colombia, i luoghi da non perdere

Il Centro Amurallado

Cosa vedere a Cartagena de Indias, la Plaza Bolivar
Cartagena de Indias, Plaza Bolivar

Il centro storico, noto anche come città vecchia, è il cuore di Cartagena. Situato all’interno delle mura, è il luogo dove hanno sede gli antichi edifici coloniali, chiese e piazze.

Tra le piazze più note di Cartagena de Indias, la Plaza Bolivar è il vero e proprio centro storico, dove ci si potrà rilassare su una delle tante panchine qua presenti e osservare artisti e ballerini pronti ad intrattenere pubblico e turisti.
Qui troviamo una delle principali cose da vedere a Cartagena de Indias, il Palacio De La Inquisición

Palazzo dell’Inquisizione

Cosa vedere a Cartagena de Indias, Palazzo dell'Inquisizione
Cartagena de Indias, Palazzo dell’Inquisizione

Il Palacio De La Inquisición è oggi un museo storico, presente in Piazza Bolivar e costruito nel 1776.

Il Museo, ospitato all’interno di uno degli edifici coloniali più belli di Cartagena, racconta uno dei momenti più bui della sua storia. Il periodo è naturalmente quello dell’inquisizione spagnola, quando dalla Spagna vennero inviati uomini addestrati a punire gli eretici che si erano macchiati di crimini tipo stregoneria e magia.

Per la chiesa cattolica coloro giudicati colpevoli dovevano essere severamente puniti.
Nel museo sono esposte le celle e le camere di tortura utilizzate per estorcere confessioni insieme al cortile dove venivano poi giustiziati in pubblico coloro ritenuti colpevoli.
Non è naturalmente un museo per chiunque ma rappresenta uno dei momenti salienti della vita di Cartagena.

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona  Cali, la città colombiana per gli amanti della natura

Museo dell’oro Zenù

Cosa vedere a Cartagena de Indias, Museo dell'oro Zenu
Cartagena de Indias, Museo dell’oro Zenu

Di altro genere, tra le cose da vedere a Cartagena merita aggiungere un’altro museo, il Museo dell’Oro Zenù. L’edificio racconta la storia degli orafi delle pianure colombiane.

Aperto nel 1982, il Museo è da molti definito il museo della cultura Zenù, la cultura di epoca precolombiana della Colombia che comprende le valli del fiume Sinu e la costa dei ⇒ Caraibi attorno al Golfo di Morrosquillo.
La cultura Zenù, scomparsa nel 1600 circa, ha prodotto numerose opere d’arte in Colombia, tra cui molti ornamenti d’oro che venivano seppelliti insieme ai defunti. Fu proprio l’oro ad attrarre i conquistadores spagnoli che, di fatto, fecero anche estinguere la tribu.

All’interno del museo sono conservate anche opere in ceramica ma la parte più interessante dell’esposizione è composta dai 538 pezzi di oreficeria, che dimostrano l’incredibile abilità degli Zenù.
Nel 2007 il museo è stato completamente rinnovato, portando a 3 le sale dove è possibile passeggiare per scoprire, oltre ai reperti, anche le tecniche utilizzate per le varie lavorazioni.

Convento de Santo Domingo

Cosa vedere a Cartagena de Indias in Colombia, la chiesa di Santo Domingo
Cartagena de Indias in Colombia, la chiesa di Santo Domingo

Prima di lasciare il centro storico, aggiungiamo tra le cose da visitare a Cartagena de Indias la chiesa più antica oggi visibile, risalente al 1551.
La prima struttura era molto semplice, unicamente paglia, e posta in quella che oggi è la Plaza de los Auto. Un terribile incendio la distrusse completamente e la sua ricostruzione è avvenuta nella Plaza de Santo Domingo, dove oggi fa bella mostra di se.

Al suo interno è possibile ammirare l’altare barocco che sfoggia un’immagine di Cristo scolpita nel legno nel diciannovesimo secolo ed un’immagine della Vergine con una corona ornata di oro e smeraldi.

Per concludere, prima di varcare le mura che ci porteranno fuori dal nucleo cittadino, dirigetevi alla Torre del Reloj, la porta principale di accesso alla città e cercate la Plaza Santo Domingo, dove ammirerete anche la statua di Botero.

OneMag-logo
Link-uscita icona Isola de Providencia, l’isola nel Mar dei Caraibi

Cosa vedere a Cartagena fuori dalle mura

Usciamo dalla città vecchia per scoprire le altre attrazioni di Cartagena de Indias.

Castillo de San Felipe de Barajas

Cosa vedere a Cartagena de Indias, Castillo de San Felipe de Barajas
Cartagena de Indias, Castillo de San Felipe de Barajas

Uscendo dalle mura troviamo l’attrazione più importante della città, quella che deve essere probabilmente messa al primo posto tra le cose da vedere a Cartagena de Indias.
Parliamo del Castello di San Felipe de Barajas, la meta turistica più visitata della città e inserita tra le Sette meraviglie della Colombia, oltre che essere considerata Patrimonio dell’Umanità.


La sua costruzione fu decisamente impegnativa. Si resero, infatti, necessari 3 secoli per  completarela, definitivamente conclusa nel 1657.
Una volta raggiunta la piccola altura che predomina la città, godrete di una vista unica oltre che sul mare anche sulla cinta muraria di Cartagena.
Il castello, tranne alcune parti chiuse, è aperto al pubblico.

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona Bogotà, turismo nella capitale della Colombia

Convento de la Popa

Cosa vedere a Cartagena de Indias in Colombia, il convento e la collina de la Popa
Cartagena de Indias, il convento e la collina de la Popa

Spostiamoci dal nucleo urbano per raggiungere la collina di La Popa dove sorge il convento di La Candelaria. Un tempo la collina era destinata agli allevatori che qua allevavano il bestiame necessario per la città. Nel 1606 i padri Agostiniani decisero di costruirvi un convento di legno, sostituito poi nel tempo con uno di cemento, attualmente visibile.

Fuori dai consueti circuiti turistici, in passato venne usato come caserma e fortezza durante le guerre civili del XIX secolo e quindi abbandonato fino al 1964 quando furono ancora gli Agostiniani a intervenire per restituirlo alla popolazione.

Per raggiungerlo si percorre un sentiero di un paio di km in salita, sconsigliato per i meno allenati ma in generale a tutti poiché lungo il percorso si passa attraverso un barrio non del tutto sicuro. Meglio recarsi in taxi e scendere prima del tramonto.
Al suo interno oggi è ospitato anche un piccolo museo religioso.

Le spiagge di Cartagena de Indias

Cosa vedere a Cartagena de Indias in Colombia, le spiagge - la Playa Blanca
Playa Blanca

Completate le attrazioni della città è il momento di recarsi in una delle meraviglie naturali parte integrante della costa caraibica della Colombia.

Parliamo naturalmente del meraviglioso mare e delle varie spiagge da inserire tra le cose da vedere a Cartagena de Indias. Tra queste quella di Punta Arena è una delle più famose ed è posta nell’isola di Tierra Bomba, a una decina di minuti di barca dalla costa.
Con la sua sabbia bianca la spiaggia valorizza ulteriormente il colore turchese del mare e la rigogliosa vegetazione dei suoi dintorni.

La Playa Blanca è una delle altre meravigliose spiagge che meritano di essere visitate a Cartagena. Anch’essa composta di sabbia bianca, come il nome inevitabilmente la identifica, si trova sulla penisola di Barù.

Le Isole Rosario sono invece un parco nazionale al cui interno troviamo diverse spiagge, specie nella Isla Grande, la più accessibile dalla città.

Se invece volete un pò di tranquillità recatevi allora alla spiaggia di La Boquilla. Poco frequentata dai turisti stranieri, questa spiaggia è anche perfetta per trascorrere una serata rilassante in uno dei tanti locali o ristoranti posti lungo la strada principale che separa le spiagge dal resto delle strutture.

 

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona San Andrés, una vacanza nel Caribe colombiano

Cosa mangiare a Cartagena de Indias

La gastronomia di Cartagena de Indias

Cartagena propone sia piatti della tradizione locale che altre specialità, soprattutto quelle del Sud America.

La gastronomia di Cartagena de Indias è in special modo valorizzata dal pesce, spesso accompagnato al riso, secondo ingrediente fondamentale nella cucina locale.
Molta la frutta, utilizzata sia come conclusione del pasto che per la preparazione di numerose ricette dolci.
Le più storiche preparazioni ricordano le antiche tradizioni e risentono delle influenze indiane e africane, con abbondante uso di spezie.

Tra i piatti più noti provate il riso con cocco, servito generalmente come accompagnamento del pesce fritto.

Come raggiungere Cartagena de Indias dall’Italia

Come raggiungere Cartagena de Indias dall'Italia, l'aeroporto di Cartagena de Indias

Il modo più rapido per raggiungere Cartagena de Indias dall’Italia è recandosi a Miami, Florida, da cui sono disponibili numerosi voli diretti per le maggiori città colombiane.

Dalla maggiore città della Florida in circa 3 ore di volo ci si reca a Cartagena de Indias. In alternativa, Cartagena de Indias è direttamente collegata con la località di Tocumen, una città di Panama, da cui in appena 1 ora è possibile raggiungere la città colombiana.

Ultimo aggiornamento: 15 Agosto 2020


 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0