Capurso, Bari | Cosa vedere a Capurso

Cosa vedere a Capurso, il borgo della provincia di Bari, noto per il suo centro storico, tipicamente medievale, caratterizzato da piccole corti, archi e dalla sua pavimentazione a lastricato. Tra le cose da visitare a Capurso, una delle mete del turismo religioso, segnaliamo la Basilica di Santa Maria del Pozzo, la Chiesa Madre del Santissimo Salvatore e il Convento di San Francesco da Paola, risalente al 1300. Da non perdere la Festa Patronale che si svolge l'ultima domenica del mese di agosto per assistere alla tradizionale processione serale del Carro Trionfale. Ecco cosa vedere a Capurso.3 min


1
Cosa vedere a Capurso
Condividi su:

Cosa vedere a Capurso, il borgo della provincia di Bari

Icona articolo

Una decina di km lo separano dal capoluogo barese, Capurso con i suoi poco più di 15.000 abitanti è noto per il suo centro storico, tipicamente medievale, caratterizzato da piccole corti, archi e dalla sua pavimentazione a lastricato.
Il borgo è devoto al culto della Madonna del Pozzo, come confermato dalle sue varie chiese tra cui la Basilica di Santa Maria del Pozzo o il Convento di San Francesco da Paola, risalente al 1300.

Cenni storici

Cosa vedere a Capurso, mappa
Le origini di Capurso risalgono intorno all’anno Mille, anche se alcuni affreschi ritrovati nella Grotta di Santa Barbara potrebbero far pensare a origini ancora precedenti.
Nella sua storia Capurso è stata dominata più volte, dai Normanni agli Svevi passando anche sotto l’egidia degli Angioini.

La prima fase di tranquillità, Capurso la vide solo con l’arrivo degli Aragonesi, quando il borgo iniziava ad assumere un ruolo specifico. Fu la Regina Bona Sforza a volere trasformare la cittadina e, alla sua morte, il feudo divenne dei Marchesi Pappacoda che rimasero per circa 2 secoli, dal 1556 al 1775. Durante la loro dominazione, i Pappacoda realizzarono un Palazzo, a volte mal interpretato come castello, oggi però purtroppo distrutto.

Unita all’Italia, Capurso accrebbe il suo prestigio, grazie anche a vari cittadini che la portarono anche alla notorietà.
I due conflitti mondiali la vedono protagonista con molte vite perdute, oggi ricordate dalla statua bronzea presente nella villa comunale.
La fine dei conflitti diedero modo di far ripartire il borgo pugliese, oggi con una sua propria identità sociale ed economica.

OneMag-logo
Link-uscita icona Una pausa all’Adriatico? Ecco Polignano a Mare, la piccola perla della provincia di Bari

Cosa vedere a Capurso

Cosa vedere a Capurso, Basilica
Il borgo antico, il nucleo medievale, richiama ogni anno numerosi turisti pronti a scoprire ogni angolo di cultura e di storia della cittadina di Capurso.
Tra le prime cose da vedere a Capurso è il suo centro storico caratterizzato da vie lastricate e da vicoli con archi e piccole corti.

La cittadina è ricca di numerose chiese, tra cui la macchina fotografica Basilica di Santa Maria del Pozzo, realizzata in stile tardo barocco, la Chiesa Madre del Santissimo Salvatore e il Convento di San Francesco da Paola, quest’ultimo risalente al 1300.

La Cappella del Pozzo è più recente, costruita in seguito al ritrovamento, nel 1705, dell’icona di Santa Maria da parte di Don Domenico Tanzella. Fu proprio in questo luogo che venne da lui ritrovata l’icona della Vergine, protagonista di un miracolo avvenuto giusto pochi mesi prima.

Nell’aprile dello stesso anno, infatti, il sacerdote giaceva sul letto di morte, pronto a raccogliere le ultime esequie. Qui apparve la Santa Vergine e, mostrandosi al religioso, l’invitò a bere l’acqua del pozzo di Santa Maria. Miracolosamente il presbitero guarì e qualche mese dopo, in agosto, si fece accompagnare all’interno del pozzo, lasciandosi calare, dove rinvenne lungo una parete l’icona oggi oggetto di culto non solo a Capurso ma in varie zone della Puglia e anche oltre i confini nazionali.

Oggi Capurso è meta di turismo religioso, numerosi sono i pellegrini che visitano la Basilica e la Cappella provenienti da ogni parte del mondo.
Particolarmente sentita è la Festa Patronale, periodo di particolare richiamo per i pellegrini che assistono alla tradizionale processione serale del Carro Trionfale. In quest’occasione il carro, trainato a mano, attraversa le vie di Capurso, compiendo l’ascensione della statua della Madonna in cima proprio al carro. L’evento si svolge l’ultima domenica del mese di agosto.


 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

1