Capodanno in Egitto

Capodanno in Egitto | Dove trascorrere il Capodanno al caldo


Condividi su:

Capodanno in Egitto

Tutti gli articoli dell’Egitto
Capodanno in Egitto, mappa
© Apple Maps

icona-articoloCapodanno in Egitto, una delle destinazioni perfette per godersi mare e sole anche in pieno inverno. Sono in molti, infatti, a scegliere di trascorrere il Capodanno in Egitto e in altre mete dalle temperature miti e gradevoli. Niente di meglio, per molti, che iniziare il nuovo anno in un luogo caldo e soleggiato, con temperature che oscillano tra i 20 e i 25 gradi a seconda della località.

Se scegliete di visitare il Mar Rosso meridionale invece attendetevi temperature ancora più alte. Per fare diving o snorkeling basterà indossare una muta in neoprene e sarà piacevolissimo nuotare in mezzo a coralli e pesci colorati, scoprendo il fantastico mondo sommerso di queste acque limpide.

×  I suggerimenti forniti non tengono conto di eventuali restrizioni dovute alla pandemia COVID-19. Non sono da escludere anche limitazioni che impediscano il corretto svolgimento del viaggio. Per il Capodanno 2021 si invita a prenotare il viaggio con opzione Annullamento Viaggio per una maggiore tutela. Scegliete la vostra destinazione in modo informato.

 

Come arrivare in Egitto

Capodanno in Egitto, volo su Sharm El Sheik

Arrivando dall’Italia si atterra in uno dei due aeroporti sul Sinai: Sharm el Sheik e Taba. Da qui inizia un’esperienza di viaggio vivace e divertente. Perché il mare come se fosse estate a dicembre e gennaio regala sempre un’allegria differente e un’intima vitalità capace di rigenerare la mente.

Che vi siate affidati ad un’agenzia di viaggi o abbiate sperimentato la formula turista fai da te (meglio evitare questa scelta durante gli episodi di restrizione causa pandemia Covid-19), in Egitto andate sul sicuro perché l’offerta alberghiera è talmente ampia e varia da poter soddisfare tutte le esigenze e tutte le tasche.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Le 10 migliori città da visitare in Egitto

Le destinazioni

Capodanno in Egitto, spiaggia

Le località più popolari per trascorrere il Capodanno in Egitto è naturalmente Sharm el Sheik, la baia dello sceicco e Naama Bay, a pochi chilometri dalla Sharm vecchia. Da entrambe le località sarà possibile partire per escursioni nei dintorni, proposte dalla stessa organizzazione dell’albergo dove alloggerete, ma le attività in acqua saranno inevitabili, ricordando che Sharm ha una barriera corallina spettacolare seconda solo alla grande barriera corallina australiana.

Altre destinazioni che meritano essere prese in considerazione per il capodanno in Egitto sono Dahab, che significa oro forse in riferimento al colore della sua sabbia, Taba, meta nascosta dalle bellezze naturali mozzafiato, e Nuweiba sulla costa del Golfo di Aqaba.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Idee di viaggio, cosa vedere in Egitto

Cosa vedere durante il
capodanno in Egitto

Capodanno in Egitto, El Gouna

Mete imperdibili durante il soggiorno saranno il Monastero di Santa Caterina, il Monte Sinai e lo spettacolare Ras Mohamed National Park, situato nel punto in cui il Golfo di Suez incontra quello di Aqaba, con le isole di Tiran e Sanafir. Il parco è una riserva naturale straordinaria che si presenta come la migliore istantanea della natura locale: dune di sabbia, laghi di mangrovie e baie desertiche abbracciate da coralli fossili e montagne di granito. Qui trovano il proprio habitat numerose specie animali tra volpi, gazzelle, stambecchi, aironi e falchi pescatori. Mentre il mare si distende in un’emozionante sfumatura di blu pronta a svelare l’esplosione di colori e forme di vita che custodisce: coralli e stelle marine, tartarughe e ben mille specie di pesci.

Scegliendo le coste a sud del canale di Suez, invece, si incontra Ain Sukhna, vicina al Cairo e alle Piramidi, ed Hurghada che si sviluppa fiancheggiando il deserto senza mai entrarci troppo ed accoglie i suoi visitatori con la sua divisione in Downtown, la parte più vecchia, Sekalla, la più moderna, ed El Korra Road, l’ultima realizzata.

Capodanno in Egitto, spiaggia

Da qui sono imperdibili le escursioni guidate al Monastero di Sant’Antonio e San Paolo, nelle affascinanti aree archeologiche lungo il fiume Nilo, e alle città di Luxor e Assuan, ricche di storia e tradizioni.

Marsa Alam, il porto della bandiera, è un piccolo villaggio di pescatori diventato una meta turistica grazie al nuovo aeroporto internazionale, inaugurato nel 2003. Vicina al Tropico del Cancro e caratterizzata dai luoghi in cui il deserto del Sahara incontra il Mar Rosso, Marsa Alam è, ormai, a tutti gli effetti una meta turistica accorsata, ricca di attrazioni naturali ed ambienti suggestivi.

E sana sa’eedah!, accogliendolo qui si ispirerà ad essere davvero un felice anno nuovo!

 

Ultimo aggiornamento: 15.11.2021


 

Condividi su: