Capo Verde, quando andare e come organizzarsi

Capo Verde, quando andare e cosa vedere nell'arcipelago nel bel mezzo dell'Oceano Atlantico. Ecco la guida di Capo Verde.

Guida di Capo Verde

icona-articolo

Siamo nel bel mezzo dell’Oceano Atlantico dove troviamo Capo Verde, posta ad una distanza di circa 500 km dalla costa occidentale africana. La sua capitale, Praia, è il principale centro di collegamento con il resto del mondo grazie alla presenza dell’aereoporto internazionale.
Da qui si svolgono quotidiani connessioni con Lisbona, scalo quasi sempre obbligatorio per raggiungerla. Difficilmente, tranne per voli charter, troverete infatti voli diretti per Capo Verde.

I mesi ideali per visitare Capo Verde

Capo Verde, quando visitare e come organizzarsi

Grazie ad un clima tropicale, perlopiù mite durante tutto l’anno, Capo Verde mantiene una media di circa 25° C.

Detto questo il periodo migliore per visitarlo è tra il mese di Maggio e quello di Luglio e durante le festività di fine anno, ovvero Novembre e Dicembre.
Meglio invece evitare i 3 mesi che vanno da Agosto ad Ottobre quando l’umidità non renderà piacevole il soggiorno.
Tra il mese di Gennaio e quello di Marzo è piuttosto solito, invece, trovare venti che possono abbassare la temperatura, specie durante la notte. Sono infatti i mesi dove è opportuno portare qualche maglioncino in valigia ma, a prescindere, sono le settimane dove fare il bagno può risultare anche pericoloso per via dei venti che lo rendono particolarmente mosso.

Le isole di Capo Verde

Capo Verde, quando visitare e come organizzarsi

Una volta selezionato il periodo ideale per visitare Capo Verde, è il momento di conoscere le isole di cui si compone.
Delle 18 isole la metà non sono abitate.
Quelle di Sopravento sono le isole a nord, con un clima piuttosto arido, mentre quelle di Sottovento, naturalmente a sud, sono quelle più piovose.

Isole di Sopravento:

  • Santo Antão
  • Santa Luzia
  • São Vicente
  • São Nicolau
  • Boa Vista
  • Ilha do Sal

Isole di Sottovento:

  • Santiago
  • Maio
  • Brava
  • Fogo

Le principali isole turistiche:

  1.  Ilha de Sal – Ricca sopratutto di turisti senegalesi, vista la vicinanza, l’Isola del Sale è servita all’aeroporto internazionale Amilcar Cabral di Espargos. E’ ricca di turisti proprio grazie alla presenza del collegamento aereo, e questo la rende anche quella più ricca di servizi.
    Qua si può quindi passare la giornata a passeggio tra negozi per acquistare uno dei tanti souvenir o per rilassarsi in spiaggia.
    La sera, dopo una giornata di forte calura, è il momento in cui l’isola si trasforma diventando un vero e proprio centro vacanziero. La gente inizia a passeggiare, a cenare in uno dei tanti locali e turisti ed abitanti formano un unico folto gruppo.
    Se scegliete di visitare Sal come vostra meta di vacanze, cercare un hotel verso la costa occidentale, dove troverete numerosi hotel con vista oceano. Il luogo migliore in assoluto dove soggiornare è Punta Preta.
  2. Boa Vista – E’ l’isola nota per la sua incredibile bellezza naturale tra dune di sabbia, il deserto e le incredibili spiagge, principale ragione turistica.
    Le principali spiagge sono quella di Santa Monica, nella parte meridionale di Boa Vista, spesso paragonata ad una spiaggia californiana. Sabbia bianca e tante tartarughe caretta-caretta saranno il principale panorama.
    Altra spiaggia da prendere in considerazione è quella De Chaves, una decina di km a sud di Sal Rei e nota per le sue meravigliose dune di sabbia bianca.
    Ma sono davvero tante le spiagge da prendere in considerazione, aggiungiamo quella di Joao Barrosa, particolarmente apprezzata per il suo fondale marino.
    La capitale di Boa Vista è Sal Rei, un villaggio con qualche negozietto e diversi ristoranti pronti a farvi conoscere la cucina locale.
  3. Santiago – Posta tra le isole di Maio e Fogo, l’Isola di Santiago è nel gruppo di isole di Sottovento. Con un discreto numero di abitanti, l’isola ha al suo interno la città di Cidade Velha, fondata nel 1462. E’ la più grande isola di Capo Verde ed è servita dall’aeroporto Nelson Mandela, quello che generalmente serve i voli provenienti dagli Stati Uniti. Qui troviamo anche la capitale di Capo Verde, Praia.
    E’ caratterizzata da un territorio montuoso, con un altopiano costituito da alcune colline e molte gole.

Gli spostamenti tra isole

Per spostarsi tra le varie isole il mezzo di trasporto più utilizzato è l’aereotaxi, che per tratta richiede mediamente una ventina di minuti per collegare ciascuna isola, ad un prezzo – a partire – da 150€ A/R.

Tuttavia bisogna preventivare la quasi totale impossibilità nel riuscire a fare un viaggio andata e ritorno nello stesso medesimo giorno. Specialmente durante l’alta stagione, quando il traffico turistico è notevole, gli aerei sono sempre affollati e pertanto è possibile non riuscire a prendere la sera un volo di ritorno.

Nonostante questa difficoltà, i viaggi tra le varie sponde delle isole sono molto più semplici, grazie ai numerosi – ed economici – traghetti presenti in tutto l’arcipelago.

Scopri di più:

Cosa vedere a Mindelo a Capo Verde
Capo Verde, guida turistica di viaggio
Africa: le spiagge e le isole più spettacolari
Madagascar, guida alle escursioni da Nosy Be

 

Condividi su: