Capo Verde, guida turistica di viaggio

Capo Verde, guida turistica di viaggio


Condividi su:

Guida di Capo Verde

Tutti gli articoli di Capo Verde
Cosa vedere a Capo Verde, mappa
© Apple Maps

icona-articoloL’arcipelago di Capo Verde è situato nell’Oceano Atlantico, non troppo distante dalle coste del Senegal e della Mauritania. Poste a meno di 600 km dalle coste dell’Africa, Capo Verde è composta da dieci piccole isole vulcaniche suddivise in due gruppi principali, quello delle Ilhas do Barlavento e quelle delle Ilhas do Sotavento. Le prime sono il gruppo delle isole più a nord mentre le seconde sono naturalmente quelle più meridionali. Il territorio è composto da lunghe spiagge incontaminate inframezzate da paesaggi desertici, montagne anche di una certa importanta a livello di altitudine, come la Pico Do Fogo che raggiunge i 2829 metri, senza dimenticare le vallate di Santo Anato.

Cosa vedere a Capo Verde, bandiera

L’isola maggiore è quella di Santiago (990 kmq) che ospita anche Praia, la capitale, collocata nel gruppo delle Ilhas do Sotavento. Nonostante oggi siano una delle principali mete turistiche dell’Africa, il loro recente passato le ricorda come terre quasi sconosciute e prive di particolare fascino. Solo dalla fine degli anni Ottanta dello scorso secolo Cabo Verde, questo il nome secondo la ufficiale denominazione portoghese, ha iniziato a vedere i primi timidi turisti affacciarsi lungo le spiagge di sabbia bianca. Il clima, di tipo tropicale, permette di visitarla praticamente ogni mese dell’anno. Pronti quindi a scoprire cosa vedere a Capo Verde?

 

Informazioni generali di Capo Verde

Cosa vedere a Capo Verde, il vulcano dell'isola di Fogo
Il Pico do Fogo, il vulcano sull’isola di Fogo

Capo Verde oggi è nota in tutto il mondo per le sue spiagge paradisiache e per i suoi resort di lusso, costruiti in numero sempre maggiori. La tipologia di vacanza che possiamo attenderci a Capo Verde è naturalmente quella balneare, aiutata dalla frenesia dei suoi abitanti, sempre pronti a divertirsi.

La ingua ufficiale è il portoghese ma sarà molto semplice esprimersi in inglese e negli ultimi anni anche in italiano, lingua che sempre più sta prendendo piede nell’arcipelago. La moneta moneta ufficiale è l’escudo capoverdiano, → qua puoi trovare il cambio attuale. Per visitare il Capo Verde è necessario avere un passaporto valido richiedendo il visto all’Ambasciata Capo Verdiana. L’Italia, come per molti scali europei, è fornita di voli diretti per Capo Verde, la durata media del viaggio è di 6 ore.

A livello di sicurezza Capo Verde non ha registrato un gran numero di crimini, sono diffusi i furti e gli altri micro-crimini. Non avvengono molte manifestazioni o simili, perciò non si dovrebbero incontrare disagi durante la visita.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Quando andare a Capo Verde, tutte le informazioni

Cenni storici

Cosa vedere a Capo Verde, i pescatoriNonostante si possa presumere che le isole fosse abitate anche in periodi precedenti, e notizie certe iniziano dal 1460, anno in cui i portoghesi approdarono sull’arcipelago, trovandolo privo di abitanti. Le prime isole scoperte furono quelle di Santiago, Maio, Boavista e Sal, e per primi scelsero di occuparle fondando qua la prima città, Ribeira Grande. Dopo averla attrezzata per l’arrivo dei primi coloni, i portoghesi iniziarono a importare dall’Africa continentale i primi schiavi, divenendo presto il luogo principale di tale squallido commercio. Oltre alla schiavitù, diventata quindi fonte di reddito, qui insediarono le prime rotte commerciali, grazie anche alla pesca.

La successiva abolizione della schiavitù trasformò l’importanza di Capo Verde, accentuata poi dalla volonta del popolo di rendersi libera dai suoi coloni. Solo con la caduta della dittatura in Portogallo, avvenuta nel 1974, ha permesso di rendere Capo Verde del tutto autonoma dal 1975. Dalla fine degli anni ’80 dello scorso secolo è il turismo a iniziare la svolta economica, poi concretizzata negli anni successivi. Oggi Capo Verde è una Repubblica parlamentare incentrata sul turismo.

 

Clima di Capo Verde

Cosa vedere a Capo Verde, dettaglio climatico

Il clima della nazione è di tipo tropicale arido. Le temperature non sono mai troppo elevate grazie alla presenza di una corrente marina fredda. I venti, che sono frequenti e vivaci, possono abbassare di qualche grado il clima. Nella parte più settentrionale le isole sono desertiche e la precipitazioni annuali non raggiungono i 100 mm annui. Nella parte meridionale, invece, troviamo piogge più persistenti, raggiungendo e superando i 300 mm annui.

Il clima rimane comunque ottimo per il resto dell’anno, ciò significa che Capo Verde può essere visitato quasi sempre senza particolari precauzioni.

Cosa vedere a Capoverde,
le isole

Due i gruppi principali in cui le isole di Capo Verde sono suddivise.

Nella parte nord troviamo le Ilhas do Barlavento:

  • Boa Vista
  • Sal
  • Santo Antão
  • São Nicolau
  • São Vicente
  • Santa Luzia (disabitata)

Nella parte sud, invece, le Ilhas do Sotavento:

  • Maio
  • Santiago
  • Fogo
  • Brava

 

Boa Vista

Cosa vedere a Capo Verde, Boa VistaL’isola più turisticamente frequentata è quella di Boa Vista, dove ci si ritrova per le sue spiagge come quella di Santa Monica, nella zona di Curralinho, spesso paragonata a spiagge ben più blasonate. Qui troviamo anche le tartarughe carretta-carretta che la scelgono per deporre le uova. L’altra spiaggia importante dell’isola di Boa Vista è la spiaggia De Chaves dove invece sono il windsurf e il kitesurf i protagonisti assoluti.

Oltre alla balneazione, l’isola di Boa Vista permette anche delle piacevoli escursioni per ammirare, tra gli altri, il villaggio di Curral Velho, oggi abbandonato. Interessante anche la visita al relitto della Santa Maria, una vecchia nave affondata e la cui presenza sulla costa di Boa Esperança risale al 1968 quando si arenò. La vicinanza alla costa, davvero qualche metro, permise ai naufraghi di scendere e allontanarsi a piedi. La spiaggia di Boa Esperança è ancora oggi del tutto incontaminata e priva di qualsiasi collegamento stradale. Per raggiungerla infatti si potrà solo camminare per un sentiero di ciottoli fino a intravedere la grande sagoma della nave in lontananza.

Cosa vedere a Capo Verde, rudere della nave Santa Maria a Boa Vista
I resti della nave Santa Maria

La spiaggia di Boa Esperança è isolata e incontaminata e non vi sono strada per raggiungerla. Forse, proprio per questo, è ancora più affascinante vedere comparire da lontano la sagoma, ben distinguibile, di questa nave.

 

Sal

Cosa vedere a Capo Verde, isola di Sal
Isola di Sal, passeggiata a Santa Maria

L’isola più nota e frequentata di Capo Verde è Sal, grazie anche alla presenza dell’aeroporto. Qui i turisti si dirigono verso la spiaggia di Santa Maria, grazie ad acque turchesi che caratterizzano il litorale prevalentemente di sabbia.

Qui, oltre al mare che naturalmente è la calamita turistica principale, troviamo anche il vulcano Pedra de Lume. Il nome dell’isola deriva proprio dall’attività salina qua presente. Tra le attività che qua possono essere fatte, generalmente organizzate proprio dagli alberghi, è una escursione a Pedra de Lume, oggi solamente composto da qualche vecchia abitazione ma un tempo luogo dove risiedevano centinaia di lavoratori grazie alla presenza delle saline. Oggi il giacimento di sale è in disuso e quello che rimane, ma assolutamente interessante da visitare, sono le fabbriche dove il sale veniva lavorato prima di essere spedito in tutto il mondo. Oggi qua si viene anche per fare il bagno nelle acque ricche di sale, una sensazione spesso accompagnata dalle prime piccole ferite che vengono provocate dai cristalli, in quantità, depositati sul fondo.

 

Santo Antão

Cosa vedere a Capo Verde, Santo AntaoSiamo nella seconda isola di Capo Verde, una delle più selvagge in assoluto e anche quella posta più a nord di tutto l’arcipelago. Ci troviamo nell’avamposto più occidentale di tutta l’Africa e dove protagonista assoluta è la natura, caratterizzata da valli che aiutano la crescita di numerose piante.

Qui possono essere effettuate meravigliose escursioni, come quella che dalla mulattiera che unisce a Ribeira Grande a Porto Novo è possibile ammirare. Qui si potrà ammirare una veduta unica sul mare e sulle cittadine, grazie alla sua posizione a strapiombo. Il villaggio di Ribeira Grande merita anch’esso una vita grazie al suo stato ancora oggi selvaggio. Tra le altre località si possono citare Sinagoga, villaggio quasi disabitato e meraviglioso per una passeggiata. Gli appassionati di trekking potranno mettersi alla prova superando i tanti sentieri, alcuni di seria difficoltà, presenti nell’isola.

 

São Nicolau

Tarrafal Sao Nicolau Capo VesrdeIn questa isola troviamo invece soprattutto rilievi montuosi, il che rende anche piuttosto complicato visitarla anche per gli escursionisti più esperti.

Troviamo tuttavia una spiaggia, quella di Tarrafal, in grado di richiamare numerosi turisti, perlopiù però interessanti a visitare l’isola di São Nicolau proprio per l’aspetto più selvaggio. In assoluto, l’isola è frequentata più dagli amanti del trekking rispetto ai vacanzieri interessati al mare e alle spiagge.

 

São Vicente

Cosa vedere a Capo Verde, São VicenteSempre di piccole dimensioni, l’isola di São Vicente è anch’essa caratterizzata da un territorio montuoso. L’isola è la seconda dell’arcipelago come numero di abitanti, per la maggior parte presenti nella cittadina di Mindelo, nota per il suo importante Carnevale che richiama migliaia di turisti. Qui ha sede anche uno dei porti più importanti dell’arcipelago, soprattutto all’inizio dello scorso secolo quando permetteva alle navi transoceaniche di fare tappa per rifornirsi di carbone. Fu proprio questo inatteso commercio a rendere l’isola tra le più economicamente floride, accompagnato poi anche da uno sviluppo culturale, ben visibile proprio a Mindelo.

Tra le spiagge, oltre a quella più vicina a Mindelo chiamata Praia Laginha, troviamo la Spiaggia di Salamanca e la spiaggia di São Pedro, sempre entrambi facilmente raggiungibli. Quest’ultima, grazie a un lungo arenile, ha il pregio di offrire forti venti che richiamano gli appassionati di surf. Per trovare relax dirigetevi verso Calhau, zona che offre numerose calette e che offre uno scenario meraviglioso, incastonata tra le montagne che proteggono le spiagge di Topin, Praia Norte e Praia Grande.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cosa vedere a Mindelo a Capo Verde

Maio

Cosa vedere a Capo Verde, l'isola MaioNon tutte le isole di Capo Verde sono turistiche. L’Isola di Maio, Ilha do Maio in portoghese, si trova all’estremità più orientale ed è una delle perle meno turisticamente frequentate. Tuttavia anche qua troviamo delle meravigliose spiagge, poco frequentate, che affacciano su un mare dalle acque cristalline davvero invitante.

L’unica cittadina che merita visitare è la Vila do Maio, un villaggio tradizionale composto da abitazioni tipiche in un contesto tra i più rilassati di Capo Verde. Qui merita visitare la chiesa di Igreja Matriz, edificio in stile portoghese e provare la imperdibile cucina locale, di influenza sempre portoghese ma con parecchie rivisitazioni. Tra le spiagge, quasi tutte quasi sempre prive di turisti, si segnala la Baia di Santana, tre km di costa con paesaggi imperdibili.

 

Santiago

L’isola di Santiago, Capo VerdeL’isola di Santiago è la più grande dell’arcipelago di Capo Verde e qui, nelle isole Sottovento, troviamo Praia, la capitale, cittadina affascinante che merita sicuramente visitare. Tra le altre cittadine merita anche Assomada, un villaggio che vi permetterà di ammirare, lungo il percorso per raggiungerla, vari punti panoramici.

Santiago è  la meta prediletta per scoprire la cultura e la storia degli abitanti di Capo Verde, città annoverata tra i Patrimoni UNESCO. La sua città vecchia è la parte davvero imperdibile, dove scoprire il passato portoghese e soprattutto conoscere il mercato degli schiavi che, come visto, era tra le attività più fiorenti. Tra le cose da fare a Santiago merita comunque rilassarsi sulla sua spiaggia, circondata da piccole valli. Altre spiagge interessanti sono quella di Gamboa e la Baixo, questa indubbiamente tra le più belle spiagge da visitare a Santiago.

 

Fogo

Cosa vedere a Capo Verde, isola di FogoSull’isola di Fogo troviamo un vulcano, il Pico Do Fogo, posto a 2829 metri di altitudine. L’isola è la preferita dai tanti escursionisti che la scelgono proprio per risalire la cima, grazie a un percorso ogni anno affrontato da amanti del trekking più o meno esperti.
Oltre al vulcano, l’isola di Fogo ospita São Filipe, una graziosa cittadina caratterizzata da una incredibile spiaggia di sabbia nera.

 

Brava

L'isola Brava Capo VerdeConcludiamo la nostra guida di Capo Verde con l’ultima tra le isole da vedere, quella di Brava, la più piccola in assoluto dell’arcipelago. Nonostante le sue piccole dimensioni, è turisticamente piuttosto visitata, soprattutto anche in questo caso dai tanti escursionisti che vanno alla scoperta dell’entroterra.

L’assenza di collegamenti aerei con le altre isole, diventando quindi raggiungibile unicamente in barca, non ha mai permesso uno sviluppo di maggiori dimensioni.

La gastronomia di Capo Verde

Capo Verde, gastronomia

La gastronomia locale è strettamente legata a quella del Portogallo, con molte ricette tipiche che sono sostanzialmente rivisitazioni di noti piatti portoghesi. Tra le specialità merita provare il cachupa, realizzato in due varianti. La prima, quella più povere è creata con bollito, patate dolci, fagioli e manioca; la variante invece più pregiata prevede anche la presenza di carne bianca. Da provare la Torta del diavolo, preparata con patate e farina a cui si aggiungono tonno fresco, pomodori e cipolle. Per concludere tra i piatti tipici della cucina di Capo Verde segnaliamo la Pasteis, deliziose sfoglie di pesce fritto.
Consigliato anche il Grogue, un distillato prodotto dalla canna di zucchero dall’alta gradazione che raggiunge anche i 70 gradi.
Ultimo aggiornamento 24 settembre 2021


 

Condividi su: