Busan, cosa vedere nella metropoli della Corea del Sud

Busan, cosa vedere nella grande metropoli della Corea del Sud, situata nella costa meridionale del paese. Busan è la seconda città per abitanti in Corea del Sud e tra le cose da vedere citiamo il Gamcheon Culture Village, simbolo della città, noto per essere un variopinto e dinamico quartiere culturale, il distretto di Haeundae, sede dell'Acquario di Busan, della spiaggia di Haeundae, dell'Isola di Dongbaek, dello Shinsegae Centum City e dello Spa Land, non da meno anche il tempio Haedong Yonggungsa, uno dei più caratteristici complessi religiosi situati nella Corea del Sud. Ecco cosa vedere a Busan, in Corea del Sud.5 min


1
Guida di Busan, cosa vedere nella seconda città della Corea del Sud
Condividi su:

Guida di Busan (Pusan),
il porto nella Corea del Sud

icona-articoloBusan cosa vedere Corea del Sud
Ci troviamo nella costa meridionale della Corea del Sud, Busan, altrettanto nota come Pusan, uno dei più grandi porti della penisola coreana.
La località è nota per i propri litorali e templi storici, di cui alcuni risalenti al 7° secolo, oggi ampiamente frequentati come meta di villeggiatura.

Busan è principalmente una città industriale, con grandi aziende del settore navale, automobilistico, elettronico e chimico, ma con un’importanza turistica in costante crescita. La località è sede di vari centri termali, oltre che di spiagge e resort di alto livello.
L’economia in continua ascesa è testimoniata anche dai numeri della città.
È la più grande città portuale della Corea del Sud e la seconda per popolazione, pari a 3 milioni e mezzo di residenti.

Il simbolo della città di Busan è il suo porto, diviso in due macro aree.
La prima, quella rivolta a oriente, è la più grande ed è dedicata al commercio internazionale, mentre la seconda, a occidente e di misure più ridotte, è dedicata alla pesca.

Per un breve periodo Busan è stata la capitale temporanea della Corea del Sud, negli anni seguenti alla divisione dalla Corea del Nord.
Oggi Busan ha uno status di città metropolitana autoamministrata a cui appartiene una intera provincia.

 

Cosa vedere a Busan

Distretto di Nambo

– Gamcheon Culture Village

Simbolo della città, il Gamcheon Culture Village è un vivace quartiere colorato, unico nel suo genere in tutta la Corea del Sud.
Le strutture del Gamcheon Culture Village sono caratterizzate da splendidi murales e monumenti che raffigurano elementi come l’arte, la pace e l’umanità

I vicoli e le strade del Gamcheon Culture Village sono altrettanto delle vere e proprie opere d’arte. È possibile intravederla in ogni angolo del quartiere, dalle pareti delle case fino alle scale, magnificamente decorate e colorate, che donano a Busan un carattere quasi esotico.

OneMag-logo
Sokcho, la città al confine tra le due Coree

Distretto di Haeundae

– Haeundae Beach

Haeundae, spiaggia di Busan

Haeundae Beach è la spiaggia più famosa e quindi annoverata tra le principali cose da visitare a Busan.
Caratterizzata da uno splendido litorale sabbioso, la spiaggia di Haeundae è lunga circa 1 km e mezzo. Durante la stagione estiva la Haeundae Beach è la più frequentata di tutta la Corea del Sud

La spiaggia di Busan è apprezzata da residenti e turisti non solo per la costa sabbiosa e per le acque del Mar Cinese Orientale, ma anche per gli spettacoli ed eventi che qua vengono svolti.
Da non perdere la spiaggia di Haeundae durante il tramonto, quando l’atmosfera diventa ancora più magica.

– Acquario di Busan, Sea Life

Acquario di Busan, Sea Life

L’Acquario di Busan, del gruppo Sea Life (lo stesso presente a Roma e a Gardaland), è uno dei più grandi acquari coreani.
L’attrazione ricopre oltre 36.000 metri quadri e ospita oltre 250 specie di fauna marina. La struttura dell’Acquario di Busan è sviluppata su tre livelli sotterranei con 8 zone tematiche suddivise per territorio e tipologia.
Lo Sea Life è inoltre sede del più grande programma di allevamento di cavallucci marini e razze (specie in via d’estinzione) di tutto il mondo.

Da non perdere all’Acquario di Busan il tunnel oceanico, che permette di camminare lungo un fondale marino, circondati da decine di esemplari di piccoli e grandi pesci. Di particolare interesse è anche il programma interattivo creato per interagire con alcune delle più amate specie, tra cui paguri e stelle marine.

– Mercato di Haeundae

Mercato di Haeundae, Busan

Proseguendo la guida di Busan e del distretto di Haeundae citiamo il Mercato di Haeundae, il più frequentato mercato popolare della città nonché il più grande mercato ittico della Corea del Sud.
Nel Mercato di Haeundae è possibile acquistare prodotti tipici coreani, alimenti in primis, oltre a produzioni artigianali e souvenir.

La punta di diamante del Mercato di Haeundae è il pesce fresco, che ogni mattina attira migliaia di residenti. Non da meno anche la grande quantità di frutta e verdura, di cui molta introvabile in Italia.

Non mancano ristoranti e locali. Tra le preparazioni da non perdere citiamo i kimbap, involtini di riso alle alghe marine, e le tteokbokki, caratteristiche gnocchi di riso in salsa piccante.

– Isola di Dongbaek

L’Isola di Dongbaek è uno dei principali luoghi d’incontro in città. Oggi, grazie al collegamento via terra che l’ha resa una penisola, l’Isola di Dongbaek è facilmente raggiungibile ed è a poche centinaia di metri dall’Acquario di Busan.

Nel cuore dell’Isola di Dongbaek sorge un monumento dedicato allo scrittore e studioso Choe Chiwon, vissuto nel 9° secolo d.C. Seguendo il sentiero che circumnaviga l’isola di Dongbaek si incontra la nota Statua della Sirena, simile alla Sirenetta di Copenaghen, collocata su uno scoglio

La struttura simbolo dell’Isola di Dongbake è la APEC House, un centro per le conferenze costruito per ospitare i leader internazionali durante un incontro avvenuto nel 2005

– Shinsegae Centum City

Shinsegae Centum City, Busan

Inserito nella lista del Guinness World Record come il più grande complesso commerciale al mondo, lo Shinsegae Centum City è stato progettato dall‘architetto italiano Claudio Silvestrin. Da decenni lo Shinsegae Centum City attrae visitatori per il suo assortimento ma anche per le aree d’intrattenimento presenti.

– Spa Land

Dopo aver scoperto le tante cose da vedere a Busan, niente di meglio che un pò di relax.
Recatevi all’elegante Spa Land, una versione moderna delle più tradizionali spa coreane, sviluppata su due piani.

Lo Spa Land di Busan offre ai propri visitatori 22 vasche di acqua termale che sgorga alla profondità di oltre 1000 metri, nota per fornire eccezionali benefici alla rimozione di cellule morte della pelle.

Lo Spa Land di Busan, situato nello Shinsegae Centum City, ospita inoltre 13 tipologie di saune differenti, tra cui la sauna finlandese e la sauna romana.
All’interno del complesso dello Spa Land è anche presente una zona per l’intrattenimento, sale relax, centro massaggi, ristorante e una piccola sala cinema.

OneMag-logo
Quartiere Hongdae di Seul

Distretto di Gijang

– Haedong Yonggungsa

Cosa vedere a Busan

Il tempio Haedong Yonggungsa è uno dei più caratteristici complessi religiosi situati nella Corea del Sud.
La sua insolita peculiarità è di essere situato su un litorale roccioso, una collocazione decisamente inusuale per i templi della Corea del Sud. Lo trovate a circa una quindicina di km, in linea d’aria, dal centro cittadino, nel distretto di Gijang.

La costruzione del tempio Haedong Yonggungsa cominciò nel 1376, per volere del maestro buddista Naong durante la dinastia Goryeo.
La struttura originale è stata distrutta da un grande incendio durante l’invasione giapponese. La sua ricostruzione è avvenuta a partire dagli anni ’30 dello scorso secolo, ma la riapertura è molto più recente, nel 1970.
La nuova struttura ha mantenuto intatta l’architettura originale.

Dal tempio sarà possibile anche raggiungere il mare con una scalinata di 108 gradini. Qui ci si reca alla ricerca di relax, mentre salendo nella cima della struttura si potrà godere di un magnifico panorama su Busan e il suo litorale.

– Mercato dei granchi di Gijang 

Cosa vedere a BusanLa seconda attrazione del Distretto di Gijang è il Mercato dei Granchi, comunemente noto come mercato di Gijang, un tradizionale mercato all’aperto specializzato nella vendita di pesce e frutti di mare.
Inaugurato nel 1944, il mercato dei granchi di Gijang è noto per essere uno dei migliori mercati per l’acquisto anche di anguille, freschissime e di alta qualità.

 

 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

1