Guida di Busan (Pusan),
il porto nella Corea del Sud

Tutti gli articoli della Repubblica di Corea

icona-articoloCi troviamo nella costa meridionale della Corea del Sud, Busan, altrettanto nota come Pusan, uno dei più grandi porti della penisola coreana. La località è nota per i propri litorali e templi storici, di cui alcuni risalenti al VII secolo, oggi ampiamente frequentati come meta di villeggiatura.

Busan è principalmente una città industriale, con grandi aziende del settore navale, automobilistico, elettronico e chimico, ma con un'importanza turistica in costante crescita. La località è sede di vari centri termali, oltre che di spiagge e resort di alto livello. L'economia in continua ascesa è testimoniata anche dai numeri della città. Siamo nella più grande città portuale della Repubblica di Corea e la seconda per popolazione, pari a 3 milioni e mezzo di residenti.

Il simbolo della città di Busan è il suo porto, diviso in due macro aree.
La prima, quella rivolta a oriente, è la più grande ed è dedicata al commercio internazionale, mentre la seconda, a occidente e di misure più ridotte, è dedicata alla pesca.

Per un breve periodo Busan è stata la capitale temporanea della Corea del Sud, negli anni seguenti alla divisione dalla Corea del Nord. Oggi Busan ha uno status di città metropolitana autoamministrata a cui appartiene una intera provincia.

 

Cosa vedere a Busan

Distretto di Nambo

Il Gamcheon Culture Village

Tra i principali luoghi della città, il Gamcheon Culture Village è un vivace quartiere colorato, unico nel suo genere in tutta la Corea del Sud. Le strutture del → Gamcheon Culture Village sono caratterizzate da splendidi murales e monumenti che raffigurano elementi come l'arte, la pace e l'umanità.

In passato il quartiere era un villaggio di profughi pescatori, nel tempo di fatto trasformato in una discarica. Nel 2009 un gruppo di residenti, unito a studenti e ad altri volontari, hanno iniziato a decorarlo e da allora il quartiere è diventato una delle principali attrazioni turistiche di Busan.  Oggi anche i vicoli e le strade del Gamcheon Culture Village sono state convertite in vere e proprie opere d'arte.

Iniziate a scoprirla dal centro informazioni, posto a inizio villaggio. Da qui dirigetevi nel piccolo museo, situato giusto all'ingresso, per conoscere la storia e iniziare il vostro tour. Passo dopo passo sarete immersi in un quartiere completamente colorato, dalle pareti delle case fino alle scale, donando alla seconda città coreana un'atmosfera del tutto insolita.  Di quello che in passato era un villaggio di profughi pescatori rimane ben poco, oggi però merita anche una visita per le tante botteghe artigianali.

 

Sokcho, la città al confine tra le due Coree
Cosa visitare a Sokcho, la città al confine tra le due Coree, ricca di bellezze naturali. Tra le cose da vedere a Sokcho citiamo il...

Distretto di Haeundae

Haeundae Beach

Cosa vedere a Busan, veduta sull'Haeundae BeachIniziamo subito dopo a scoprire le cose da vedere a Busan da quella che è la sua caratteristica più nota, una città affacciata sul mare.

La spiaggia di Haeundae è sicuramente la spiaggia più nota, uno splendido litorale sabbioso della lunghezza di 1,5 km, la più frequentata di tutta la Corea del Sud. Tuttavia la Haeundae Beach non è solo frequentata per la sua costa sabbiosa affacciata sulle acque del Mar Cinese Orientale. Qui si viene anche per assistere a uno dei tanti spettacoli che vengono organizzati, soprattutto dopo il tramono. Se volete invece visitarla come area balneare, considerate che ogni anno sono oltre 10 milioni i suoi visitatori, per cui merita organizzarsi e arrivare piuttosto presto per trovare con certezza posto.

 

Isola di Dongbaek

Camminate lungo tutta la spiaggia fino a raggiungere la tranquilla isola di Dongbaekseom dove troverete il Dongbaek Coastal Trail, un facile sentiero che attraversa una foresta fino a raggiungere la spiaggia. In passato l'isola era separata dalla terraferma, mentre oggi grazie a un ponte è possibile raggiungerla anche a piedi. Questa è anche la zona dove trovare alcuni tra i migliori locali e ristoranti della zona della spiaggia, caratterizzata da una vista accattivante fornita dalla skyline cittadina che poco ha da invidiare a città come Hong Kong o New York.

Nel cuore dell'Isola di Dongbaek sorge un monumento dedicato allo scrittore e studioso Choe Chiwon, vissuto nel IX secolo. Seguendo il sentiero che circumnaviga l'isola di Dongbaek si incontra la nota Statua della Sirena, simile alla → Sirenetta di Copenaghen, collocata su uno scoglio. La struttura simbolo dell'Isola di Dongbake è la APEC House, un centro per le conferenze costruito per ospitare i leader internazionali durante un incontro avvenuto nel 2005.

Durante la giornata provate invece a visitare il vicino mercato, noto per la deliziosa gukbap, la zuppa di riso qua tanto apprezzata, oltre che per altri spettacoli che vengono organizzati nella Piazza della Cultura ogni weekend.

 

Mercato di Haeundae

Cosa vedere a Busan, mercato di Haeundae
Mercato di Haeundae a Busan

Proseguiamo a scoprire le cose da vedere a Busan rimanendo sempre nel distretto di Haeundae.

Qui troviamo l'omonimo Mercato di Haeundae, il più frequentato mercato popolare della città nonché il più grande mercato ittico della Corea del Sud. Oltre per il pesce, il mercato è visitato per gli acquisti gastronomici in genere ma anche per le produzioni artigianali e i souvenir. Se volete provare il pesce, lo troverete freschissimo, pescato ogni giorno dalle acque del Mar Cinese Orientale ed esposto subito alla vendita. Non da meno anche la grande quantità di frutta e verdura, di cui molta introvabile in Italia.

Non mancano ristoranti e locali. Tra le preparazioni da non perdere citiamo i kimbap, involtini di riso alle alghe marine, e le tteokbokki, caratteristici gnocchi di riso in salsa piccante.

 

Acquario di Busan, Sea Life

Cosa vedere a Busan, l'acquario Sea Life
L'acquario Sea Life di Busan

L'Acquario di Busan, del gruppo Sea Life, è uno dei più grandi acquari coreani.

Lo trovate a breve distanza dalla spiaggia di Haeundae ed è spesso visitata subito dopo. L'attrazione ricopre oltre 36.000 metri quadri e ospita oltre 250 specie di fauna marina. La struttura dell'Acquario di Busan è sviluppata su tre livelli sotterranei con 8 zone tematiche suddivise per territorio e tipologia. Lo Sea Life è inoltre sede del più grande programma di allevamento di cavallucci marini e razze (specie in via d'estinzione) di tutto il mondo.

Da non perdere all'Acquario di Busan il tunnel oceanico, che permette di camminare lungo un fondale marino, circondati da decine di esemplari di piccoli e grandi pesci. Di particolare interesse è anche il programma interattivo creato per interagire con alcune delle più amate specie, tra cui paguri e stelle marine.

 

Shinsegae Centrum City

Cosa vedere a Busan, Shinsegae Centrum City
Shinsegae Centrum City di Busan

Inserito nella lista del Guinness World Record come il più grande complesso commerciale al mondo, lo Shinsegae Centum City è stato progettato dall'architetto italiano Claudio Silvestrin.

Siamo nella zona U-Dong di Busan dove questo enorme centro shopping si potrà raggiungere in metropolitana, con la linea 2, scendendo all'omonima fermata Centrum City. Proprio dalla metropolitana troverete l'accesso, accolti da una fontana che riproduce la fontana di Trevi e che accoglie i visitatori pronti a esplorare i 9 piani di struttura.

Da decenni lo Shinsegae Centum City attrae visitatori per il suo assortimento ma anche per le aree d'intrattenimento presenti. Qui ha infatti sede un cinema e uno spazio dedicato alla ristorazione interessante, con numerosi ristoranti che potranno permettervi di provare interamente la cucina coreana ma anche di assaggiare altre specialità più internazionali.

Al suo interno ha sede anche l'elegante Spa Land, una versione moderna delle più tradizionali spa coreane, sviluppata su due piani. Lo Spa Land di Busan offre ai propri visitatori 22 vasche di acqua termale che sgorga alla profondità di oltre 1000 metri, nota per fornire eccezionali benefici alla rimozione di cellule morte della pelle.

 

Quartiere Hongdae di Seul, movida e divertimenti nel centro di Seul

Il quartiere Hongdae di Seul è tra i 24 quartieri della capitale della Corea del Sud che maggiormente attrae i giovani, grazie ad una atmosfera...

Distretto di Gijang

Haedong Yonggungsa

Cosa vedere a Busan, Tempio Haedong Yonggungsa
Tempio Haedong Yonggungsa a Busan

Il tempio Haedong Yonggungsa è uno dei più caratteristici complessi religiosi situati nella Corea del Sud.

Situato sulla costa di Sirang-ri,  collocazione piuttosto inusuale per un tempio, il Haedong Yonggungsa si trova a circa una quindicina di km, in linea d'aria, dal centro cittadino, nel distretto di Gijang. Lungo il percorso avrete modo di ammirare le 12 divinità animali dello zodiaco, dove è consuetudine scegliere il proprio animale dello zodiaco cinese e farsi scattarre una foto. Da qua si percorrerà la Porta di Iljumun per raggiungere i 108 gradini che vi separano dalla struttura vera e propria. Il tempio è particolarmente visitato in quanto, secondo tradizione coreana, porta a compimento almeno un desiderio dopo aver gettato una moneta.

La costruzione del tempio Haedong Yonggungsa cominciò nel 1376, per volere del maestro buddista Naong durante la dinastia Goryeo. La struttura originale è stata distrutta da un grande incendio durante l'invasione giapponese. La sua ricostruzione è avvenuta a partire dagli anni '30 dello scorso secolo, ma la riapertura è molto più recente, nel 1970. La nuova struttura ha mantenuto intatta l'architettura originale. In molti lo definiscono il tempio più bello della Corea.

 

Mercato dei granchi di Gijang

Cosa vedere a Busan, Mercato dei granchi di Gijang
Mercato dei granchi di Gijang a Busan

La seconda attrazione del Distretto di Gijang è il Mercato dei Granchi.

Si tratta di un tradizionale mercato, più noto semplicemente come mercato di Gijang, dove acquistare pesce e frutti di mare. Inaugurato nel 1944, il mercato dei granchi di Gijang è noto per essere uno dei migliori mercati per l'acquisto anche di anguille, freschissime e di alta qualità.

 

Come raggiungere Busan

Cosa vedere a Busan, panorama sulla cittàBusan ha un suo aeroporto internazionale, il  Gimhae (PUS). Se vi trovate in un paese asiatico, i costi del viaggio sono quasi sempre piutto economici ma se invece siete nella capitale, Seul, meglio raggiungerla con il KTX, il treno ad alta velocità della Corea.  Il tempo di viaggio è di circa 3 ore, qualcosa in meno se salite su un treno diretto.  La città può anche essere raggiunta con uno dei numerosi bus in partenza dalle princiapli città coreane. In questo caso meglio scegliere un bus che vi conduca direttamente a Nampo, una delle destinazioni turistiche più note di Busan.

Una volta arrivati, spostarsi con la metropolitana è indubbiamente la modalità migliore. Con una città di grandi dimensioni, con diversi quartieri e le attrazioni sparse ovunque, separate montagne, fiumi e persino baie, meglio fare affidamento sulla metropolitana.

Mappa della metropolitana di Busan

Immagine per gentile concessione di ko.wikipedia [CC BY-SA
CLICCA PER INGRANDIRE

Sono quattro le linee della metropolitana, l'arancione (linea 1) è quella che collega il nord al sud della città.
La linea 2, verde, unisce invece la zona est con quella ovest, raggiungendo l'aeroporto e i quartieri di Gwangan e Haeundae. Il punto di incontro delle due linee è Seomyeon, il quartiere degli affari della città, il luogo da preferire per lo shopping. Le linee 3, marrone, e quella blu, la 4, sono invece meno utilizzate dai turisti.

Continua a scoprire la Corea del Sud:

Ultimo aggiornamento 27 agosto 2022