Bruges | Visita al Groeningemuseum

Guida turistica al Groeningemuseum di Bruges, scopri la storia, l'esposizione e le opere d'arte più importanti del Museo delle Belle Arti di Bruges. Il Museo delle Belle Arti di Bruges, il Groeningemuseum, è considerato uno dei musei dedicati alla storia dell'arte tra i più interessanti al mondo, grazie alle sue opere storiche contenute firmate da artisti dal calibro di Adriaen Isenbrant, Jan van Eyck, Jan Provoost e Nicolaes Maes. Ecco il Groeningemuseum, il Museo delle Belle Arti di Bruges.2 min


0
Groeningemuseum di Bruges
Condividi su:

Groeningemuseum,
il Museo delle Belle Arti di Bruges

Cosa vedere a Bruges

icona-articolo

Il Groeningemuseum, il Museo delle Belle Arti di Bruges, è una tra le attrazioni fondamentali da scoprire nel capoluogo delle Fiandre Occidentali.
Al suo interno il Museo Groeninge offre una panoramica sulla storia dell’arte di tutto il Belgio, tra dipinti primitivi risalenti ai primi pittori fiamminghi a opere come il Trittico Moreel di Hans Memling, ben più recente.
Il Museo Groeninge di Bruges è considerato uno dei musei dedicati alla storia dell’arte tra i più interessanti al mondo, grazie alle sue opere storiche contenute.

Il Museo Groeninge di Bruges

Il Groeningemuseum è ubicato nel cuore della città di Bruges e ospita una delle più complete collezioni d’arte del Belgio. La sua esposizione comprende dipinti, sculture, bozze e disegni realizzati tra il XIV e il XX secolo, in particolare da artisti strettamente legati con la città di Bruges.

Il Museo delle Belle Arti di Bruges ha sede nel suo attuale edificio dal 1930. Tuttavia, la collezione esposta ha origini ben più antiche, in quanto si iniziarono a raccogliere le opere già dal XVIII secolo. Da quando fu inserito nell’attuale edificio, il Museo assunse il toponimo di Groeninge, in memoria all’omonima battaglia avvenuta a Courtrai nel 1302.

Tra le tante firme esposte, il Groeningemuseum raccoglie alcune delle più pregevoli opere dei maestri fiamminghi, tra i quali Adriaen Isenbrant, Jan van Eyck, Jan Provoost e Nicolaes Maes, oltre a Hieronymus Bosch. Consigliamo di visitare la collezione dei ‘Primitivi fiamminghi’, d’importanza mondiale, in quanto si tratta della scuola di pittura più famosa delle Fiandre. Particolarmente pregevoli sono anche le opere di fattura rinascimentale e quella barocca, e alcune di genere simbolista, espressionista e d’arte moderna.

Le prime sale del museo sono interamente dedicate ai primitivi fiamminghi del XV secolo, che accompagnano il visitatore sino alle collezioni dei successivi movimenti artistici. Spiccano anche gli stili neoclassici e surrealisti, oltre che le opere contemporanee realizzate dal 1950 a oggi.

Tra le opere di maggiore pregio si cita la Madonna del canonico van der Paele, opera del 1436 di Jan van Eyck, e il Trittico Moreel di Hans Memling del 1484, uno dei più antichi ritratti di famiglia dell’arte fiamminga.
Meritano anche il Giudizio di Cambise del 1498 di Gérard David e il celebre Giudizio Universale di Hieronymus Bosch.

A completare la proposta culturale del Groeningemuseum sono le numerose mostre temporanee che vengono allestite durante l’intero arco dell’anno.

OneMag-logo
Link-uscita icona I musei di Liegi: scopri i migliori della città

Informazioni utili

Il Groeningemuseum è aperto dal martedì alla domenica, dalle 9.30 alle 17.00. Sono previste anche apertura straordinarie il 24 e il 31 dicembre, con orario 9.30 – 16.00. Il 25 dicembre e il 1 gennaio il Groeningemuseum è chiuso.

Il biglietto d’ingresso per adulti costa 12€, ridotto a 10€ per chi ha meno di 25 anni o più di 65. Bambini e adolescenti fino ai 17 anni d’età entrano gratuitamente al museo. Con la Musea Brugge Card e il Museumpassmusées l’accesso al Groeningemuseum è gratuito.
Essendo particolarmente trafficato, l’ente museale consiglia di prenotare la propria visita in anticipo tramite il loro sito web, accessibile da questo link.


 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0