Cosa vedere a Brema in Germania

Brema, la città dei Musicanti della Germania del Nord | Cosa vedere a Brema


Condividi su:

Cosa vedere a Brema

Tutti gli articoli della Germania
Cosa vedere a Brema, mappa
© Yandex maps

Icona articolo onemag

Capitale dell’omonimo stato, Brema è la città dove i fratelli Grimm hanno ispirato la fiaba dei musicanti, città ricca di leggende e storia. Attraversata dal Weser, uno dei grandi fiumi della Germania, Brema è il secondo porto della Germania e a una sessantina di km dal porto più antico del paese, Bremerhaven, l’altra città che compone l’intero stato di Brema. Siamo nella città dove viene prodotta la birra Beck’s, la pils tedesca tra le più vendute al mondo ma anche importante sede universitaria con un centro di ricerca la cui eccellenza è nota internazionalmente.

Brema è l’undicesima città per importanza della Germania e la storia la ricorda come parte fondamentale della Lega anseatica, l’alleanza che nel XII secolo aveva lo scopo di unire diverse città commerciali in Europa settentrionale. Siamo a pochi km dal Mare del Nord e anche dalla forse più conosciuta Amburgo, città senza una particolare indicazione turistica a livello temporale, Brema è splendida in ogni stagione con un piccolo occhio di riguardo, probabilmente, durante i mesi invernali di fine anno quando si veste di luci e colori. Pronti a scoprire cosa vedere a Brema?

 

Cosa vedere a Brema

Cosa vedere a Brema, veduta

Iniziamo a scoprire cosa vedere a Brema dal Duomo, la Cattedrale di San Pietro. Costruita nel 1200, il Duomo sostituiva una precedente chiesa, eretta con ogni probabilità nel 789, anno di fondazione della città. Il primo edificio ecclesiastico venne distrutto quasi subito, circa tre anni dopo la sua costruzione dai Sassoni e quindi ricostruita nel 805 in arenaria e più volte rimaneggiata prima della realizzazione del Duomo. Numerosi gli eventi in cui si è resa protagonista, primo fra tutto la Riforma protestante, periodo durante il quale la chiesa vide la sua conversione da edificio di culto cattolico a calvinista e infine luterano.

All’interno meritano la fonte battesimale in bronzo ma soprattutto la Bleikeller, la cripta posta sotto la struttura che conserva ancora oggi otto corpi mummificati. Anche se forse non da tutti gradita come attrazione, in realtà la cripta è una delle ragioni che spingono in molti a visitare il Duomo di San Pietro. Interessante, infine, anche il piccolo museo di arte sacra.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cosa vedere nel borgo incantato di Fussen che si trova in Baviera

La Marktplatz

Cosa vedere a Brema, MarktplatzNon serve allontanarsi di troppo per raggiungere la prossima tra le cose da vedere a Brema, la Marktplatz. Siamo nel vero e proprio fulcro cittadino, la piazza in assoluto più visitata e non solo dai turisti, il luogo dove hanno il Municipio e la Camera di Commercio. Prima di scoprirle prendetevi del tempo per ammirare il centro della piazza dove è posizionata la statua di Ronaldo, il paladino della libertà anseatica e Patrimonio UNESCO.
L’attenzione tuttavia è principalmente per i Musicanti, i quattro protagonisti della favola dei fratelli Grimm. Non serve darvi particolari indicazioni, è posta esattamente dove trovate più gente.

 

Schütting, la Camera di Commercio

Siamo di fronte alla Camera di Commercio, situata proprio nella Marktplatz, il luogo inizialmente istituito come punto di riferimento per i commercianti della città. La facciata che oggi possiamo ammirare è il frutto di numerosi restauri e rifacimenti, importanti particolarmente quelli risalenti al XVIII secolo mentre nel 1818 venne modificato l’accesso alla struttura, in origine posta sul lato sinistro dell’edificio. La sua storia recente lo ricorda vittima di un incendio nel 1944 quando gli interni furono vittima di un incendio che ha reso l’ufficio impraticabile per qualche anno. La sua ricostruzione avvenne nel 1956 ma solo nel 2009 sono stati rifatti anche gli abbaini del tetto, fino ad allora rimasti originali. Dal 1973 la Camera di Commercio è sotto tutela come edificio storico.

 

Rathaus, il Municipio

Giusto di fronte troviamo invece uno degli edifici più eleganti e belli della Germania, il Municipio di Brema, annoverato tra i Patrimoni UNESCO. I suoi interventi nel tempo lo hanno reso una struttura con diversi stili architettonici tra cui merita attenzione la facciata con le statue dei sovrani, tra cui Carlo Magno, in rilievo. L’interno è altrettanto meritevole di attenzione con l’unione di due parti, una più antica e una più recente, unite fra loro da un’armonia unica. Il Municipio è anche sede delle cantine municipali, una preziosa raccolta di antiche botti di vino storiche. Accessibile al pubblico con annesso un servizio di ristorazione, in passato il privilegio era invece esclusivamente del sindaco e del personale addetto, oltre a qualche personaggio illustre tra cui si ricordano Brahms e Strauss.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cosa vedere a Essen, la città verde della Germania

Proprio dalla Schütting proseguirà la nostra passeggiata lungo una delle vie più caratteristiche tra quelle da vedere a Brema, la Böttcherstrasse. Ci troveremo infatti in una piccola strada caratterizzata dal colore rosso, quello dei suoi mattoni e via un tempo unicamente abitata dai negozianti. Piuttosto corta, la Böttcherstrasse offre oggi alcune simpatiche attrazioni tra cui storiche gallerie d’arte che vengono spesso anticipate da statue. Nei suoi poco meno di 110 metri, la strada è un vero museo a cielo aperto, cosi trasformata nel 1931 da un’architetto e uno scultore che volevano trasformare un’anonima via in qualcosa di estremamente più significativo.

Il quartiere di Schnoor

Cosa vedere a Brema, il quartiere Schnoor

Ritorniamo in direzione del Duomo per raggiungere un’altro dei fulcri della città, il quartiere di Schnoor. Siamo in una delle zone dove la concentrazione di abitazioni antiche è la caratteristica principale, strette vie che affacciano oltre che su abitazioni anche su una serie di piccole botteghe, locali e gallerie d’arte. Sono tanti tuttavia le insegne che qua vi attendono e la cosa migliore è iniziare la vostra passeggiata quanto prima al mattino, prima che l’intero quartiere si riempe di turisti e abitanti.

Proseguiamo la nostra passeggiata alla scoperta di Brema per raggiungere un secondo quartiere che merita essere visitato, il Das Viertel. Siamo di poco fuori dal centro storico e qua ha sede un’elegante quartiere residenziale che da tempo è diventato meta degli appassionati dello shopping. Non solo, il quartiere dall’aria rilassata e anche un poco bohémienne, è il punto di ritrovo culturale grazie alla presenza del principale teatro della città e tre musei, quello del design, della scultura contemporanea e dell’arte europea del Medioevo. Lungo il quartiere avrete inoltre modo di ammirare i tantissimi murales sparsi un po’ ovunque.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Rostock, la città del nord della Germania

Il parco Wallanlagen

Cosa vedere a Brema, parco Wallanlagen

Dopo aver visitato il centro storico e gli altri quartieri simbolo della città è arrivato il momento di concludere la nostra giornata. Tra le cose da vedere a Brema ci rimane da scoprire il parco Wallanlagen, dove un tempo qua erano presenti i bastioni difensivi. Oltre a una pausa di relax qui troviamo un’ulteriore interessante attrazione, il vecchio mulino Mühle am Wall, oggi trasformato in ristorante.

 


 

 

Condividi su: