Condividi su:

Il giardino botanico di Brasilia

Tutti gli articoli del Brasile

icona-articolo
La capitale del Brasile è una città completamente nuova, creata su misura per diventare capitale e essere il bigliettino da visita di un paese alla ricerca di una nuova identità.
La sua inaugurazione è infatti avvenuta solamente nel 1960.
Brasilia è all’interno dello stato di Goias, nel Planto Central, un grande altopiano piuttosto distante dalle altri città importanti. Sono infatti oltre 1000 i km che separano Brasilia da San Paolo e ancora un centinaio in più rispetto a Rio de Janeiro.

Tra le tante attrazioni di Brasilia, una delle più visitate è il magnifico Giardino Botanico, inaugurato nel 1985, primo spazio del genere in Brasile, inserito in una foresta tropicale già presente nel piano di realizzazione della città.
L’attrazione è anche tra le più visitate dagli abitanti stessi che qua ritrovano sia un momento di relax sia di rimanere a contatto con la natura, in una città che è più che altro architettonicamente rivolta al futuro.

OneMag-logo
Link-uscita icona Brasilia, guida turistica della città del futuro

Il giardino botanico di Brasilia

Il giardino botanico di Brasilia occupa una porzione di territorio di oltre 500 ettari, un percorso che comprende numerose specie vegetali, la cui maggioranza è data proprio dalle specie locali. Nei suoi ampi spazi verdi si potrà passeggiare lungo le aeree naturali ma anche in un percorso che comprende numerose attrazioni.

LEGGI  Triple Frontier, l'area che divide tre paesi

Tra le aree che meritano essere visitate troviamo quella del giardino giapponese, con piante inserite in un contesto di piccoli fiumi con pietre che arricchiscono ulteriormente l’area. All’interno troviamo anche piante provenienti da varie zone, tra cui la Foresta Atlantica e Amazzonica, oltre alla flora tipica del Pantanal, l’umida regione sudamericana che comprende oltre allo stesso Brasile anche una parte della Bolivia e del Paraguay.
All’opposto troviamo invece specie provenienti dall’area caatinga, la foresta secca del Sud America definita una tra le più importanti al mondo per la sua biodiversità.

Oltre agli spazi verdi più consueti, il Giardino Botanico di Brasilia contiene nel suo territorio anche alcune attrazioni interessanti.

  • Anfiteatro: sorto con lo scopo di ospitare eventi e congressi, l’Anfiteatro del Giardino Botanico di Brasilia ha sullo sfondo una imperdibile collezione di Eucalipto e Pino, una barriera acustica del tutto naturale;
  • Giardino medicinale: collezione nata dopo la sua apertura, il giardino medicinale è dedicato a tutte le piante che nel corso dei secoli hanno saputo guarire qualche malattia. Al suo interno sono presenti oltre un centinaio di specie officinali;
  • Giardino evolutivo: in una superficie di oltre 3 ettari, il giardino evolutivo è composto secondo una forma circolare. Al centro sono posizionate le piante con un sistema riproduttivo più semplice e, proseguendo lungo il cerchio, troviamo a seguire le piante con un sistema riproduttivo più sviluppato. E’ una tra le sezioni più scientifiche di tutta la struttura e ottima per imparare la struttura delle piante;
  • Spazio Scienza: all’interno della biblioteca ha sede anche questo spazio ulteriormente dedicato alla scienza, con uno studio su vari esemplari di animali e sulle piante del Cerrado, la grande savana brasiliana. E’ lo spazio in cui gli studenti iniziano generalmente la loro visita ammirando, inoltre, vari insetti e funghi.
LEGGI  Boulders Beach, Simon's Town | La spiaggia dei Pinguini a Città del Capo, Sudafrica
OneMag-logo
Link-uscita icona Brasile, i luoghi da non perdere

Informazioni utili
(aggiornate al 20/7/2020)

Il giardino botanico di Brasilia apre le sue porte alla visita del pubblico dal martedì alla domenica, dalle 9:00 alle 17:00.
Il costo di ingresso è di 5 BRL (circa 0,75 €) e i giovani fino a 12 anni e gli over 60 hanno ingresso gratuito.


 

Condividi su: