Cosa vedere a Borghetto Lodigiano, Lombardia

Borghetto Lodigiano, storico borgo nella Pianura Padana | Cosa vedere a Borghetto Lodigiano (Lodi)


Condividi su:

Borghetto Lodigiano: tutto quello da conoscere sul piccolo comune della provincia di Lodi

Leggi tutti gli articoli della provincia di Lodi
Mappa di Borghetto Lodigiano, Lodi
Mappa di Borghetto Lodigiano, Lodi

icona-articoloNella vasta pianura lodigiana troviamo il piccolo e affascinante comune di Borghetto Lodigiano, località di poco più quattromila e quattrocento abitanti. Borghetto, o Burghét come la nominano i lodigiani, a prima vista sembrerebbe un classico comune residenziale lombardo, in cui difficilmente ci si immaginerebbe di trovare un’attrattiva turistica. Eppure, visto da una certa ottica, Borghetto Lodigiano riesce a intrattenere i propri visitatori attraverso il suo piccolo ma ben conservato centro storico rinascimentale, dentro cui spiccano alcune attrazioni degne di nota.

Cenni storici

L’odierno comune di compone per due nuclei abitativi in passato autonomi l’uno dall’altro: Borghetto e Fossato Alto. Quest’ultimo nel XI secolo fu feudo del capitolo milanese, teatro di scontri continui tra i Torriani e i Visconti, avvenuti rispettivamente nel XII e XIV secolo. Fossato Alto divenne feudo dei Rho a partire dal 1481, divenendo nel 1633 un libero comune.

Secoli più tardi, con l’ascesa di Napoleone nei territori europei, nel centro municipale di Borghetto venne inglobata Graffignana, che riottenne però la propria autonomia poco tempo dopo, con la costituzione del Regno Lombardo-Veneto. Il comune assunse la sua odierna denominazione, Borghetto Lodigiano, nel 1863, all’alba del Regno d’Italia, così da potersi distinguere da altre località omonime.

Cosa vedere a Borghetto Lodigiano

Cosa vedere a Borghetto Lodigiano, Lombardia
Borghetto Lodigiano, la dimora storica

Un’importante testimonianza del passato cittadino la troviamo nella piazza principale di Borghetto Lodigiano, dove un po’ in disparte s’erge il tardogotico Palazzo Rho, attualmente adibito come sede municipale. Giusto di fianco si può scorgere sull’interessante Parrocchiale di San Bartolomeo, la cui architettura odierna è frutto di un intenso restauro avvenuto nel XIX secolo.

Sparse omogeneamente nel territorio comunale troviamo alcuni importanti edifici signorili che, almeno esternamente, meriterebbero uno sguardo approfondito. Prima tra tutte la Villa Rho-Confalonieri-Belgioioso, intitolata ai casati che detennero la proprietà nei secoli trascorsi e che, in qualche modo, diedero il proprio contributo alla struttura. Mentre nella piccolissima frazione di Vigarolo, che conta forse nemmeno ottanta abitanti, si conserva la Villa Ghisalberti, altra importante testimonianza storica che si contrasta nettamente con il resto della località.

Il comune di Borghetto Lodigiano, è bene sapere, comprende numerose tra frazioni e località. Oltre alla già citata Vigarolo spiccano le frazioni di Casoni, quattrocento abitanti e circa due chilometri a sud dal capoluogo comunale, Fornaci, poco meno di cento abitanti, e Pantiara, che al censimento contata quarantatré residenti. Numerose le località inferiori: Barazzina I, Barazzina II, Barbavara, Ca’ de’ Lunghi, Cascinetta, Ca’ Tavazzi, Viganone, Panigada, Prevede, Propio, Regona e infine Monteguzzo.


 

Condividi su: