0
Condividi su:

Guida di Bocas del Toro

icona-articoloIl color acquamarina è quello tipico del mare che lambisce la sabbia chiara e fine di Bocas del Toro, l’arcipelago formato da 6 isole più grandi e numerose isolette disabitate, poco lontane da Panama.
Un vero angolo di paradiso scoperto recentemente dal turismo internazionale che qui trova tradizioni e storia, ma soprattutto incredibili bellezze naturali rappresentate da numerose specie acquatiche, foresta pluviale tropicale e meravigliose acque trasparenti.

Cosa fare a Bocas del ToroL’arcipelago è composto da una zona interna bagnata dalle acque tranquille della Baia Admiral e della Laguna di Chiriqui, e un luogo che si affaccia sull’oceano, caratterizzata da splendide spiagge abbellite da fitte corone di vegetazione e scelte come zona riproduttiva dalle tartarughe.

Sono sei le isole principali oltre a una serie di piccolo isolotti sparsi. Bocas del Toro è quello che ci si aspetta da una qualsiasi vacanza nei Caraibi: spiagge bianche, mare cristallino e acqua calda.

Cosa fare a Bocas del ToroSulle isole vive una vivace cultura etnica ben amalgamata con le tradizioni delle tribù afro-caraibiche. La popolazione vive in piccoli villaggi piuttosto isolati in un’atmosfera rilassata che valorizza ancor di più l’ambiente.
Bocas è la capitale dell’arcipelago e si trova sull’isola di Colon affacciata sul Mar dei Caraibi. L’isola ha caratteristiche molto belle con acque cristalline e spiagge di sabbia bianca. Molto praticate le immersioni che permettono di scoprire meravigliosi fondali ricchi di coralli e pesci.
Le principali isole sono Isla Colon e Isla Bastimentos.

Cosa fare a Bocas del Toro

Bocas del Toro, il paradiso scoperto da Cristoforo Colombo

Il luogo ideale per una vacanza all’insegna del relax con tanti servizi a disposizione dei turisti. Non erano queste le condizioni che accolsero Cristoforo Colombo nel 1502 quando approdò su queste coste e rimase talmente colpito dalla loro bellezza che decise di ribattezzarne alcune con il proprio nome. Nacquero così Isla Colón, Isla Cristóbal e Bahía de Almirante.

Visitare questi lidi e rimanerne stregati e un tutt’uno meraviglioso. La combinazione affascinante di natura e storia arricchite dalle tradizioni, si colora con la presenza di pirati e bucanieri tra gli antenati degli attuali abitanti.
E’ imperdibile sia la flora che la fauna, una vegetazione lussureggiante e animali che sono difficilmente presenti altrove.

OneMag-logo
Cosa vedere a Varadero, la spiaggia bionda di Cuba

Cosa vedere a Bocas del Toro

Bocas del Toro

A Bocas del Toro si trova anche il Parco Nazionale Marino, fondato nel 1988 e prima riserva marina del luogo. Insieme alle escursioni in barca per scoprire la fauna e la flora locali, è suggerito un giro in teleferica per arrivare in cima a una collina dalla quale si gode di un fantastico panorama.

Per chi vuole assaporare tutto il gusto di una vacanza avventurosa e originale, è d’obbligo alloggiare sulle pittoresche palafitte a disposizione dei turisti. Mentre arrivare sulle isole sarà possibile con un volo diretto o tramite autobus sino ad Almirante e poi in barca sino a Colon.

Siete ancora lì che immaginate il color acquamarina del mare locale? Sì, esatto è quello che fa sembrare sospesa ogni barca sulla sua superficie. Un’immagine così accattivante da meritare una vacanza.

OneMag-logo
Saint Kitts e Nevis: i gioielli privati del Mar dei Caraibi

Le spiagge di Isla Colon e Isla Batimento

Cosa fare a Bocas del Toro

 

 

 

 

Tra le numerose spiagge di Isla Colon si segnalano:

  • Playa El Istmito: Nota come Playa La Cabana è quella più vicina al centro abitato. Ha il pregio di essere raggiunta a piedi.
  • Playa Punch: E’ la spiaggia ideale per coloro che amano surfare. Meglio invece astenersi dal nuotare, viste le onde davvero alte.
  • Boca del Drago: E’ la spiaggia più nota, grazie alla possibilità di rilassarsi senza correre il rischio di avere troppa ressa attorno. Oltre al bagno, qua è suggerito lo snorkeling. Si raggiunge comodamente con un water taxi oppure, se si vuole risparmiare, con uno shuttle.
Isla Bastimentos
Isla Bastimentos

Anche per Isla Bastimentos le scelte tra le spiagge non rappresentano certo un problema. Ecco quelle più conosciute o particolari.

  • Playa Primera: Nota anche come Wizard Beach è la migliore spiaggia dell’isola con il grande pregio di essere raggiungibile a piedi. Serviranno però oltre 20 minuti prima di raggiungerla.
  • Playa Segunda: E’ una spiaggia raggiungibile unicamente via barca a cui occorre poi aggiungere una quota per entrare nel parco. Tra le più belle e meno affollate di Isla Bastimentos, occorre prestare attenzione poiché spesso è vietato fare il bagno causa meteo.
OneMag-logo
Haiti, il fascino in una vacanza in stile caraibico

Come raggiungere Bocas del Toro

Raggiungere Bocas del Toro dall’Italia prevede, come prima cosa, arrivare nel Centro America. Non esiste, infatti un aeroporto internazionale che collega l’Europa con Bocas.
La scelta più semplice è quella di raggiungere Panama o San Jose, in Costa Rica. Una volta arrivati in uno dei due aeroporti si potrà prendere un volo diretto per Isla Colon e Bocas.
Il viaggio, da Panama o da San Jose, dura circa un’ora e mezza.

Cosa fare a Bocas del ToroE’ altrettanto possibile, per risparmiare o per godere di panorami davvero esclusivi, optare da San Jose per un autobus. Si dovrà raggiungere Sixaola, proprio al confine con Panama, per poi arrivare a Guabito, nel territorio panamense. Prima di entrare a Guabito dovrete pagare il visto e le tasse di entrata e di uscita, qualche dollaro.

Cosa fare a Bocas del ToroVarcati la frontiera occorrerà quindi raggiungere Almirante, sempre in autobus oppure con il più comodo e veloce taxi.
Una volta raggiunta Almirante sarete quasi praticamente arrivati.
Qui suggeriamo, vista la relativa breve distanza, di recarvi al porto per acquistare un biglietto del traghetto che in circa 20 minuti vi condurrà direttamente a Isla Colon.


Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0