0
Condividi su:

Cosa vedere a Birmingham

icona-articoloSiamo nell’Inghilterra centrale dove troviamo Birmingham, la seconda città per estensione del Regno Unito e ricca di attrattive che la rendono turisticamente molto visitata.
Visitare Birmingham è tuttavia piuttosto semplice, come prerogativa di molte altre città inglesi, la rete dei trasporti è efficiente e ben organizzata.

La storia della città è collegata direttamente al periodo della rivoluzione industriale, momento in cui Birmingham si trasformò da città dedita al commercio a polo industriale di primo livello. A questa importante svolta industriale non si affiancò però un altrettanto efficace periodo di pianificazione urbana, trasformando Birmingham in una città caotica e poco attraente.

Grazie ad una profonda rivisitazione, avvenuta dopo la Seconda Guerra mondiale, Birmingham si trasformò in città turisticamente attraente e completamente diversa. Il centro storico venne valorizzato e le aree attorno qualificate con nuove strade, piazze ed edifici moderni e funzionali.
Il patrimonio storico è stato completamente restaurato e oggi Birmigham propone una visione moderna e cosmopolita, con edifici futuristici che si assemblano a quelli storici in maniera quasi perfetta.

Cosa vedere a Birmingham

Cosa vedere a Birmingham

Il fulcro cittadino, quello di Victoria Square, è anche il centro turistico ideale, quasi tutte le attrazioni si trovano a poca distanza dal centro vitale cittadino.
Da qui si può pianificare un circuito di quelle che sono le attrazioni da visitare a Birmingham.

Victoria Square ospita i monumenti più interessanti della città, oltre a diverse sculture ed una fontana che è l’emblema della piazza. La sua storia ci ricorda come in passato il suo nome era Council House Square e che nel 1901 si decise di variarlo in onore della sovrana. Purtroppo solo pochi giorni dopo, la regina Vittoria scomparse, con grande dolore di tutti.

Da qua è facile visitare i principali luoghi della città, ad iniziare dalla Birmingham Town Hall, la sala concerti d’eccellenza che è realizzata in stile romanico. Tra le cose da vedere a Birmingham, a nord della piazza soffermatevi ad ammirare la Council House, sede anche del Birmingham Museum and Art Gallery.
Qua è anche la piazza dove si svolgono i principali eventi cittadini, concerti e festival, come quello jazz che viene organizzato ogni anno durante il mese di luglio.

Il Municipio di Birmingham, posizionato proprio in Victoria Square, è una delle tappe più consuete una volta raggiunta la piazza centrale. Costruito nel 1834 è oggi, grazie ad una profonda ristrutturazione, nel pieno della sua bellezza.
Costruito in stile romano, il Municipio ricorda il Partenone di Atene con le sue colonne in pietra. Al suo interno il marmo è invece protagonista e vi condurrà, attraversando un corridoio ad arco, nell’Auditorium dove potrete ammirare un grandioso organo con 6000 canne. Se è in cartellone qualche opera, fate il possibile per assistervi. In alternativa ogni lunedi all’ora di pranzo si svolge un concerto settimanale d’organo.

Le visite guidate vi porteranno nelle sale del potere locale e avrete modo di comprendere l’importanza del luogo, un tempo sede del governo locale. Purtroppo partecipare a queste visite non è facile, considerando che si svolgono unicamente una volta al mese ed occorre prenotare in anticipo, vista la richiesta.

OneMag-logo
Scopriamo la Cornovaglia

I principali musei di Birmingham

Cosa vedere a Birmingham

Tra le cose da vedere a Birmingham, una pausa di cultura perfetta è quella che potrete organizzare al Birmingham Museum and Art Gallery, il grande edificio museale dove conoscere la storia della città e scoprire reperti risalenti invece ad altre civiltà. E’ un museo storico, aperto nel 1885, con diversi padiglioni che lo rendono tra i musei più interessanti di tutto il Regno Unito.
Interessante la collezione di pitture con dipinti dal XIV al XXI secolo mentre se apprezzate la storia avrete modo di ammirare reperti che arrivano dall’Asia centrale, dall’Egitto e dall’Antica Roma.
Lo trovate in Chamberlain Square, poco distante da Victoria Square raggiungibile con una passeggiata o in autobus.

Sempre in tema, il Thinktank Birmingham Science Museum propone invece uno sguardo al passato con un occhio attento al futuro. Entrare in questo museo significa poter ammirare dinosauri e altri animali preistorici ma anche assistere alle mostre dedicato al periodo industriale o accedere alle esposizioni interattive, suddivise in 4 grandi momenti, che partono dal passato per arrivare al futuro.
Al vostro ingresso scoprirete infatti il passato visto da Birmingham, con una piccola raccolta di veicoli utilizzati durante la Seconda Guerra mondiale. Nel piano superiore arriverete all’area dedicata al presente, area sopratutto rivolta ai più piccoli, dove ci si potrà divertire ad imparare una delle tante classiche professioni, come meccanico o dentista.
Ancora sopra, al terzo piano, arriva l’area del futuro con una esposizione dedicata alla medicina e alla tecnologia.
Siamo un pò distanti dal centro storico, nel quartiere di Eastside, circa 30 minuti a piedi da Victoria Square.

Chamberlain Square

Cosa vedere a Birmingham

Siamo sempre nel pieno centro storico cittadino in questa piazza intitolata a Joseph Chamberlain, vecchio sindaco della città.
Da qui possiamo raggiungere la Council House, il Birmingham Museum and Art Gallery, il Municipio e anche la torre dell’orologio che simpaticamente viene chiamata Big Brum per la sua notevole ispirazione al Big Ben di Londra. Sono tutte tra le attrazioni principali e quindi da inserire tra le cose da vedere a Birmingham.

Se siete in visita durante il periodo natalizio avrete modo di scoprire la piazza interamente addobbata di luci festose. Qui potrete visitare la Christmas Craft Fair, un mercato con interessanti decorazioni provenienti da tutto il mondo. Durante il periodo del Lord Mayor’s Show (una festa tipicamente britannica svolta anche a Londra) avrete modo di assistere a concerti e ad altri eventi.

Chamberlain Square è a pochi passi da Victoria Square.

Gli edifici religiosi

Cosa vedere a Birmingham

L’edificio religioso più importante di Birmingham è la Cattedrale di San Filippo, costruita nel 1715 e solo 200 anni dopo, nel 1905, elevata a Cattedrale.
E’ sicuramente tra le cose da vedere a Birmingham con le sue quattro vetrate che rappresentano l’Ascensione, la Natività, la Crocefissione e il Giudizio universale.

Oltre a fungere come edificio religioso nel senso stretto, la Cattedrale ospita anche concerti e conferenza. Se siete in città per il festival jazz di luglio segnatevi gli appuntamenti in Cattedrale: qui infatti si svolgono altri concerti, oltre a quelli di Victoria Square.
La piazza centrale è a pochi minuti di cammino da qua.

Anche nella Chiesa di San Paolo è possibile assistere a concerti di organo o jazz. Siamo nel quartiere dei gioiellieri in quella che è oggi l’unica piazza in stile georgiano ancora presente. Come per la Cattedrale, anche la Chiesa è interessante per le sue vetrate, in questo caso due, che rappresentano riproduzioni di classici della pittura.
Siamo ad una decina di minuti a piedi dal centro e l’ingresso alla chiesa, aperta tutti i giorno tranne domenica e lunedi, è gratuito.

In tema di concerti interessante è la Symphony Hall, sede della City of Birmingham Symphony Orchestra, che ospita numerosi spettacoli di musica ma anche teatrali. E’ una sala con 2262 posti a sedere inaugurata nel 1991 dalla regina Elisabetta II.
Caratteristica interessante della Symphony Hall è la possibilità di abbassare il soffitto per rendere perfetta la resa acustica.
I concerti qua sono meno formali rispetto agli edifici ecclesiastici: Bruce Springsteen ha infatti suonato qua e nel 2019 è previsto un concerto dei Brit Floyd, di Art Garfunkel, dei Fleetwood Mac e cosi via. Nonostante tutto in cartellone, fra i quasi 300 eventi annuali, anche momenti di musica classica e jazz.
Siamo in Centenary Square, a pochi passi dal centro e la Symphony Hall è da inserire assolutamente tra le cose da vedere a Birmingham, specie se siete amanti della musica in generale.

Il quartiere dei gioiellieri

Cosa vedere a Birmingham, il Museum of the Jewellery Quarter
Museum of the Jewellery Quarter

Posto nei dintorni dell’unica piazza rimanente a Birmingham in stile georgiano, in questo quartiere potrete visitare una bottega orafa storica e naturalmente acquistare dei gioielli fatti rigorosamente a mano.
Anche da queste parti sarà facile ascoltare concerti di musica jazz oppure passeggiare per ammirare le tante esposizioni d’arte. Nato nel XVIII secolo è oggi la sede dei commercianti orafi e altri artigiani.

Per visitare il quartiere partite dal Chamberlain Clock e procuratevi le mappe della zona all’Information Centre (Vyse Street) in modo da poter trovare i musei e le gallerie che compongono questo insolito quartiere.

Se amate le fotografie e la musica cercate la St. Pauls Gallery, una ricca collezione di cimeli autografati, tra cui appunto foto e copertine di LP.
Nel quartiere dei gioielleri è presente il Museum of the Jewellery Quarter, creato per celebrare la storia della Smith & Pepper, una fabbrica che ha chiuso nel 1981. Qui avrete modo di visitare un ex stabilimento orafo e provare direttamente a lavorare un gioiello. Il museo ha aperto nel 1992 ed è una delle attrazioni locali più premiata d’Inghilterra.

Se siete da queste parti durante il pranzo cercate uno dei tanti ristoranti della zona, spesso proposti con un delizioso sottofondo di musica suonata dal vivo.

OneMag-logo
Bath, la cittadina inglese da scoprire in un giorno

Mailbox & Bullring

Cosa vedere a Birmingham

Tra i centri commercali impensabile non visitare il Mailbox. Il nome non è casuale, un tempo era un ufficio delle Royal Mail e dal 1998 trasformato in un centro non solo commerciale. Tra le cose da visitare a Birmingham, Mailbox è perfetto per tutte le esigenze di shopping.
Qua si acquistano gli abiti prestigiosi delle firme italiane ma è possibile entrare anche in negozi per la casa o trascorrere del tempo in modo assolutamente diverso. Qui troviamo anche la sede della BBC Birmingham, aperto al pubblico, dove potrete accedere per assistere alla realizzazione degli spettacoli. E’ anche possibile visitare le aree interattive e trasformarsi in presentatori o in registi, secondo il vostro gusto.

Il Bullring era invece in passato una piazza in cui venivano commerciati sopratutto cavalli mentre oggi è un complesso del design futuristico. E’ la destinazione preferita per fare acquisti avendo al suo interno oltre 200 negozi che variano dall’abbigliamento alla tecnologia con una ampia ‘food court’ dove poter pranzare.
La sua apertura è quotidiana con un orario ridotto solo la domenica, quando la sua apertura è prevista per le ore 11 e la chiusura alle 17.

Quando visitare Birmingham

Birmingham, canale

Visitare Birmingham è una esperienza in qualsiasi periodo dell’anno. In estate saprà accogliervi a ritmo di musica mentre in inverno, specialmente durante il periodo natalizio, si riveste di una atmosfera che la rendono unica e affascinante.
La città è anche ricca di giardini e spazi verdi, sono infatti migliaia gli ettari che regalano relax e pace in una città mediamente caotica. Se amate il golf potreste prendere in considerazione il Sutton Park, dove potrete anche praticare il canottaggio nei suoi deliziosi laghetti.

A livello climatico Birmingham rispetta in pieno la tradizione inglese. Il periodo ideale per visitarla va da Aprile a Ottobre quando troverete temperature più miti. Gennaio e Febbraio sono invece i mesi più freddi mentre le pioggie sono più frequenti da maggio ad agosto e da novembre a gennaio.

Come raggiungere Birmingham

Cosa vedere a Birmingham, aeroporto internazione di Birmingham

Per raggiungere Birmingham dall’Italia la modalità più veloce è naturalmente l’aereo. L’aeroporto internazione di Birmingham è posto ad una quindicina di km dal centro cittadino, nella località Solihull, collegato con tutte le principali città europee ma anche con alcune tratte intercontinentali.
Una volta atterrati potrete raggiungere Birmingham attraverso il servizio, gratuito, di Air-Rail Link, che vi porterà direttamente alla stazione ferroviaria.
E’ anche possibile raggiungere Birmingham dall’aeroporto con un servizio di bus che offre anche la possibilità, con un sovrapprezzo, di estendere la validità del biglietto anche alla rete urbana della città.
In taxi si potrà invece raggiungere il centro città, in base all’orario, in pochi minuti con una spesa approssimativa intorno ai 30€.

In auto è possibile raggiungere Birmingham da una delle tante autostrade che la percorrono. La distanza di poco meno di 200 km da Londra si percorre in circa 2 ore mentre se provenite dalla Scozia, il viaggio da Edimburgo necessiterà di una percorrenza di quasi 5 ore. Il tutto, naturalmente, in base all’orario ed al giorno di viaggio.

Se scegliete di arrivare a Birmingham in treno, invece, arriverete probabilmente alla New Street, la principale stazione ferroviaria della città. I collegamenti con Londra Euston, posta nel borgo di Camden, sono piuttosto veloci e frequenti, anche se percorsi da treni a grande velocità, notoriamente più costosi.
Se volete raggiungerla da altre città, Birmingham New Street è connessa con praticamente ogni città importante del Regno Unito.

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0