Berlino, i luoghi non troppo conosciuti dai turisti

I punti di interesse meno conosciuti di Berlino, i luoghi non presenti nelle guide turistiche e che meritano di essere conosciuti e visitati. Tra i diversi luoghi citiamo il Memoriale di Rummelsburg, 21 pannelli che ricordano l'area della città in cui era presente un rifugio in cui i senzatetto si ritrovavano, costretti poi a ripagare l'ospitalità lavorando nei campi della città. O ancora il Silent Green Kulturquartier, area in profondo rinnovamento della città, oppure il Funkturm, la Torre della radio, in cui ammirare un meraviglioso panorama. Berlino, i luoghi non troppo conosciuti dai turisti.4 min


0
Cosa vedere a Berlino, i luoghi non troppo conosciuti dai turisti
Condividi su:

Guida di Berlino segreta, fuori dalle
rotte turistiche

icona-articoloBerlino è una città ricca di storia, cultura e diversità. Tesori nascosti e abbandonati, rifugi storici e straordinari spazi urbani popolano i 12 distretti della città e anche i locali esplorano incessantemente le attrazioni della città.

Tra le tante attrazioni di Berlino, tra le cose da visitare nella capitale della Germania e generalmente non presenti nelle guide turistiche, ne abbiamo scelte otto. Eccole.

Berlino, le rotte meno turistiche da scoprire

Memoriale di Rummelsburg

Berlino, le rotte meno turisticheRummelsburg era la più grande casa di lavoro in  Germania e un ex carcere maschile di Berlino Est. Ora è un sito storico che descrive le storie di 21 prigionieri e può essere raggiunto con una tranquilla passeggiata lungo le rive del Rummelsburger Bucht.

Tra i luoghi meno turistici di Berlino, ma da scoprire, questo monumento ricorda come Rummelsburg venne aperto, nel 1879, come rifugio per i senza tetto e mendicanti in genere, costretti a ripagare l’ospitalità lavorando gratuitamente nei campi della città.

L’arrivo di Hitler modificò la destinazione originale diventando il luogo di raccolta degli individui meno graditi e anche il punto dove veniva praticata l’eutanasia ai cittadini troppo malati per lavorare.
Nel dopoguerra Rummelsburg divenne invece la prigione di Berlino Est, fino agli anni ’80 quando doveva essere il luogo di detenzione di tutti i prigionieri stranieri.
La storia poi ci racconta di come nel 1989 le cose cambiarono definitivamente.

Skywalk Marzahner Promenade

Berlino, le rotte meno turistiche
Berlino, veduta del quartiere Marzahn

Se siete particolarmente in forma allora non abbiate alcun dubbio a provare questa passerella a Marzahn. È una piattaforma non turisticamente conosciuta e anche gratuita sopra la città, arroccata su un grattacielo che si estende per 70 metri in salita.

Il premio per questa attrazione insolita è quello di vedere un panorama davvero unico sul centro della città e su tutta la zona del Brandeburgo.
Tra le attrazioni meno turistiche di Berlino, la passerella punta direttamente sopra la Marzahner Promenade, quello che è il fulcro dell’omonimo quartiere.

Provate a salire sopra questi 70 metri di ferro per ammirare l’intera Berlino, dall’aeroporto di Schönefeld alla Torre della Televisione.

Sinagoga di Spandau

Visitare Berlino, il quartiere Spandau
Il quartiere Spandau

Al termine della linea metropolitana U7 troviamo Spandau, un quartiere storico berlinese, in cui davvero tanto c’è da vedere.
Una visita non può mancare naturalmente al fortino Hahneberg, l’unica delle 4 fortezze di Berlino ancora presente al termine della guerra.

Qui troviamo anche, ai margini di una zona industriale, un tempio buddista costruito dalla comunità vietnamita di Berlino nel cui interno è possibile trovare statue di Buddha d’oro che adornano il tempio con diversi draghi che fiancheggiano le passerelle e un giardino con una atmosfera zen. L’accesso è libero ma naturalmente senza scarpe.

Silent Green Kulturquartier

Berlino, le rotte meno turistiche
Berlino, quartiere Wedding

Siamo nell’ex crematorio di Wedding trasformato ai giorni nostri in un luogo di ricerca e sperimentazione.
Il crematorio di Wedding è stato il primo dei tanti di Berlino, costruito all’inizio del 20° secolo con lo scopo di seguire quella che era la tendenza in voga, in materia soprattutto di ambiente, di cremare i defunti per salvaguardare l’ecosistema e, quindi, inevitabile segno di progresso.

Qui è la musica oggi ad avere il suo regno, dove diverse case discografiche hanno sede ma anche altre piccole aziende che gravitano intorno alla musica e a tutte le sue attività correlate. Qui troviamo, ad esempio, la fondazione dedicata al produttore cinematografico Harun Farocki e la sede del Institut für Film und Videokunst e.V., Pictoplasma.

Tra le diverse sale della struttura realizzata nel 1911 troviamo la cupola e la sala sotterranea in calcestruzzo.
Ma Silent Green è da scoprire tra le rotte meno turistiche di Berlino per le sue sale dedicate allo yoga o al Pilates.

Silent Green è infatti una delle oasi cittadine di pace dove, come ulteriore valorizzazione, è stato inoltre cremato il primo cittadino che cercò, senza successo, di attraversare il Muro.

Garten der Welt

Visitare Berlino, il Garten der Welt

Siamo in un parco ricreativo di 22 acri di paesaggi meravigliosamente a tema, nascosto tra i palazzi di Marzahn.
E’ nato nel 1887 per il anniversario della città di Berlino Est.
I giardini perfettamente curati portano i visitatori in un viaggio intorno al mondo mentre si fanno strada da un continente all’altro. Da un cortile arabo a una foresta pluviale balinese e un tempio coreano in collina, questo straordinario spazio è un gioiello impressionante a Berlino.

Un must è il giardino cinese, un insieme pittoresco di laghi cristallini, pagode e giardini tradizionali costruiti interamente da artigiani cinesi che offre un aspetto autentico dell’estetica tradizionale orientale. Quest’ultimo è il più grande giardino cinese in Germania e simboleggia la riunificazione di Berlino.

Funkturm

Visitare Berlino, Funkturm

Ci troviamo nel distretto di Charlottenburg-Wilmersdorf dove tra il 1924 e il 1926 è stata eretta da Heinrich Straumer la Torre della radio di Berlino. Simile alla Torre Eiffel, anche se meno imponente rispetto alla struttura parigina, la torre della radio ha proprio preso spunto dalla cugina francese.

E’ stata costruita dopo aver visionato oltre 140 disegni tecnici e oggi è un monumento protetto. Dal suo osservatorio si gode una vista impressionante della città.
Tra le cose meno turistiche da vedere a Berlino, la Torre della radio merita una rivalutazione. Pur meno conosciuta della torre della tv, situata ad Alexanderplatz, Funkturm offre le stesse emozioni in modo sia più economico che con poca affluenza rispetto alla torre tv.

Jungfernmuhle

Visitare Berlino, Jungfernmuhle

Jungfernmühle è il più antico mulino a vento sopravvissuto di Berlino non utilizzato per scopi di conservazione o come museo. Inseritelo tra le cose meno turistiche da vedere a Berlino, per scoprire un pezzo di storia davvero originale.

Costruito per la prima volta a Potsdam nel 1757 dal falegname olandese Adriaan den Ouden, il mulino fu spostato nel 1860 per far posto a una villa e ricostruito a Rixdorf.
Nel 1872, il mulino fu nuovamente venduto a Otto Wienecke, che lo ricostruì a Buckow-Gropisustadt dove si trova ancora.
Ricco di storia e fascino autentico, questo ex mulino a vento è una rara fetta del passato di Berlino.

Il bunker di Gesundbrunnen

Un ex castello di guerra che collega i tunnel della U-Bahn di Berlino, il bunker Gesundbrunnen è una finestra spettrale del passato. Sebbene fosse stato inizialmente utilizzato come rifugio antiaereo durante la seconda guerra mondiale, i francesi, che gestivano questa zona di Berlino occupata, cercarono di convertirlo in un rifugio nucleare negli anni ’70, prima di decidere di immagazzinare rifornimenti alimentari d’emergenza.

Accessibile solo tramite una visita guidata, il bunker si nasconde dietro una porta anonima vicino alla stazione della U-Bahn di Gesundbrunnen. All’interno c’è una gigantesca porta d’acciaio che apre per rivelare un riparo nascosto.
Il tour dura della Berlino sotterranea dura un paio di ore ed è una attrattiva davvero unica per riscoprire la Berlino del passato.

Sccopriamo Berlino

Berlino, la guida completa per visitare la capitale tedesca
Berlino, tra itinerari turistici e passaggi segreti
Capodanno a Berlino, ecco le idee per il nuovo anno
I ristoranti per vegani e vegetariani a Berlino
I migliori 4 music club della capitale tedesca
L’Isola dei musei, l’arte e la cultura di Berlino
Berlino, gli atenei della cultura nella capitale tedesca
Porta di Brandeburgo, il simbolo della Germania riunita
Biblioteca di Stato di Berlino, visita al leggendario luogo storico
Potsdamer Platz, il rinnovamento di Berlino
Alexanderplatz, il cuore di Berlino
Reichstag, il palazzo storico di Berlino

 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0