Condividi su:

Cosa vedere nella Provincia di Bengo, Angola

Tutti gli articoli dell’Angola

Cosa vedere nel Bengo, Angola, mappaicona-articolo

Siamo nel nord dell’Angola, dove troviamo la provincia di Bengo il cui capoluogo è Caxito, città non troppo distante da ⇒ Luanda e al cui interno sono presenti cinque distretti. Il Bengo è una tra le province più recenti dell’Angola, sorta nel 1980, la cui popolazione è prevalentemente di origine ambundu, un popolo presente a nord del fiume Kwanza e la cui lingua è il kimbundu e portoghese. Sono il secondo gruppo etnico più importante dell’Angola, con quasi 2,5 milioni di presenze.

L’attività principale è l’agricoltura e la pesca ma è fiorente la coltivazione del mais, della manioca, della patata dolce e di numerosi ortaggi. La loro economia si basa proprio sul commercio con Luanda, capitale con oltre 2,5 milioni di abitanti. Da Bengo vengono commercializzate frutta, verdura ma anche numerosi pesci tra cui anche le buonissime aragoste e altri frutti di mare. La regione del Bengo è raggiungibile da Luanda in bus o automobile (circa 50 km di distanza) ma sono anche presenti tre piccoli aeroporti che la connettono con le altre regioni del paese.

L’area più sviluppata della regione è quella di Bom Jesus, dove sono presenti le maggiori attività industriali della regione, tra cui un importante stabilimento di produzione della Coca-Cola ma anche attività di estrazione e una produzione, più limitata, di caffè.
Bom Jesus è anche una città dove il turismo lentamente inizia a crescere, grazie sia alla presenza di vari fiumi ma anche al suo territorio, al cui interno è presente anche una riserva forestale. Non basta, Bom Jesus offre anche magnifiche spiagge, laghi e varie rovine che ricordano l’epoca coloniale.

È indubbiamente la meta preferita dagli abitanti della capitale che la scelgono per una vacanza o anche per un weekend. Tra le spiagge immancabili quella di Sangano e quella di Cabo Ledo mentre se si vuole provare qualche attività sportiva outdoor il fiume Kwanza è perfetto per essere scoperto in barca e in kayak.

OneMag-logo
Link-uscita icona Luanda, viaggio nella capitale dell’Angola

Cosa vedere nel Bengo, Angola

Tra le attrattive del Bengo merita una visita Muxima, circa 130 km da Luanda, dove troviamo la Chiesa di Nostra Signora, edificio costruito dagli olandesi tra il 1641 e il 1648 e Monumento Nazionale dal 1924. Nel complesso ecclesiastico si trova il Santuario omonimo e ogni anno sono milioni i pellegrini che partono per il loro pellegrinaggio che li porterà nella cittadina per la celebrazione di Nosta Signora di Muxima, ogni anno nel mese di settembre.

Sempre a Muxima troviamo la Fortezza, costruita sulla montagna che sovrasta la sponda sinistra del fiume Kwanza. Costruita nel 1559 dai portoghesi, nel tempo il maniero è servito come protezione dagli attacchi olandesi ma anche come punto di scambio commerciale per le merci e per dare ricovero agli schiavi in attesa di essere deportati nel continente americano. Anche la Fortezza di Muxima è considerata Monumento Nazionale dal 1924.

Il ⇒ Parco Nazionale di Kissama è uno dei più grandi Parchi Nazionali dell’Africa. Ne abbiamo discusso nell’articolo dedicato. Qui è possibile anche pernottare, all’interno di appositi bungalow che vi permetteranno di inserirvi nel contesto naturale più tipico dell’Angola.
Altro paradiso naturale è la Riserva della foresta di Kibinda, 100 km quadrati di foresta umida, quasi sempre caratterizzata da nebbia anche fitta, al cui interno troviamo una ricca piantagione di caffè e attraversato da numerosi fiumi.
Completa l’offerta naturale la Riserva forestale di Kibaxi-Piri, ben 200 km quadrati anch’essa quasi sempre coperta di nebbia e con una ricca fauna e flora.

Se volete visitare la regione del Bengo provate a scegliere come date il 24 Aprile, quando si festeggia la città di Caxito oppure il 26 e 27 luglio quando invece i festeggiamenti sono a Kianda, nella laguna di Ibendola.


 

Condividi su: