Bauska, cosa vedere nella via Baltica

Bauska in Lettonia è un comune che viene attraversato dalla Via Baltica che unisce tutti i Paesi Baltici. Tra le cose da vedere a Bauska citiamo il castello di Bauska, storica residenza dei duchi di Curlandia, ed il Palazzo Rundale, costituito da 138 ambienti differenti e completato nel 1740. Scopriamo l'arte, la natura e le cose da vedere a Bauska.4 min


Cosa vedere a Bauska

Guida di Bauska, Lettonia

icona-articoloSiamo a circa 60 km dalla capitale della Lettonia Riga, a sud, dove troviamo una cittadina medievale tra le più interessanti da visitare. Parliamo di Baska, città posta sulla splendida cornice naturale dei due fiumi Musa e Memele. Tra le tante attrazioni di Bauska merita un cenno particolare il Castello, costruito nel ‘400 e di cui oggi possiamo solo ammirare le rovine.

Cosa vedere a Bauska

La via Baltica a Bauska

Bauska, fiume

Viaggiando in Lettonia una tappa obbligata appare subito Bauska, un comune attraversato dalla via Baltica. Questa è la più importante strada europea di collegamento tra i Paesi Baltici.

La via Baltica parte da Praga e termina ad Helsinki, attraversando Polonia, Lituania, Lettonia ed Estonia. La città sorge in una zona lievemente collinare, nel punto in cui i fiumi Mēmele e Mūša si incontrano e formano il fiume Lielupe, letteralmente il grande fiume.

OneMag-logo
Jurmala, la meta balnerare apprezzata dai russi

I fiumi di Bauska

Bauska, veduta dall'alto

Il Lielupe per metà originato dallo scioglimento delle nevi, è un corso d’acqua nevigabile per circa cento chilometri, il tratto continuo più lungo tra tutti i fiumi della Lettonia.
Per la valorizzazione del Mēmele, invece, la Comunità europea ha stanziato 100.000 € per la realizzazione di percorsi turistici lungo il fiume. I soldi sono serviti anche per formare guide turistiche, per creare aree adibite a campeggio e per l’apertura di punti noleggio imbarcazioni.

Affacciata sull’imponenza di questi corsi d’acqua, Bauska è come una bella fanciulla che ammira la vita sotto il suo balcone aspettando l’arrivo dei suoi visitatori, graditi ospiti da stupire con le sue meraviglie architettoniche.
La città fu fondata dall’Ordine Teutonico nel 1443, ma divenne città solo nel 1609. Della sua fondazione rimangono le rovine del castello.

OneMag-logo
Viaggio a Riga, la capitale della Lettonia

Il castello di Bauska

Cosa vedere a Bauska

Il castello di Bauska si trova avvolto da un paesaggio pittoresco, circondato dai colori vividi di una natura suggestiva, tra fiumi e boschi.
Il complesso della fortezza è costituito da due parti.
La prima è la più antica, rappresentata dal castello dell’Ordine Livoniano, edificato a metà del Quattrocento e del quale sopravvivono solo le rovine. L’altra parte fu costruita verso la fine del Cinquecento come residenza dei duchi di Curlandia.

L’attrazione più rinomata della città, però, rimane il Palazzo di Rundāle, fulgido esempio di arte barocca e rococò, risalente al diciottesimo secolo. Il palazzo fu ideato da Francesco Bartolomeo Rastrelli. L’architetto italiano della corte russa progettò il Palazzo d’inverno di San Pietroburgo, oggi sede del museo Hermitage, ed altri splendidi palazzi ancora visibili nella città russa.

OneMag-logo
Liepaja, la pittoresca città lettone sul Mar Baltico

Il Palazzo Rundale 

L’edificio fu completato nel 1740 e divenne la residenza estiva del Duca di Courland, Ernst Johan Biron, noto per essere l’amante preferito dell’imperatrice russa Anna Joanovna. Il Palazzo è costituito da 138 ambienti ed è circondato da un parco grandioso e perfettamente curato. 

Durante la campagna di Russia di Napoleone, il Palazzo fu utilizzato come ospedale per l’esercito francese e nel suo parco furono sepolti molti dei soldati che morivano qui. Divenne sede sportiva durante il periodo di governo sovietico.
L’Armata russa usava i saloni più grandi e più belli come palestre per le squadre di pallavolo e basket. Negli anni Venti fu convertito in scuola con alloggi. Rimase tale sino a quando, finalmente, passò al Museo Storico Lettone e potè ricevere i primi restauri necessari per cancellare gli effetti dell’abbandono e della trascuratezza.

Tornato al suo splendore originario, il Palazzo Rundāle oggi è un edificio di rappresentanza in occasione di visite ufficiali. La costruzione è anche la sede dei ricevimenti e delle feste più importanti della Lettonia, come l’insediamento del presidente della Repubblica, per esempio.

Per regalarsi un momento di astrazione e calarsi nell’atmosfera di altre epoche, respirando la storia e le tradizioni del tempo che fu, è possibile visitare il Palazzo ed il suo vasto e scenografico parco, per portare via con sé il ricordo e l’immagine nitida della bellezza senza tempo di certe testimonianze di arte.


Like it? Share with your friends!