Battambang e il suo treno di bambù

La Bamboo Railway, l'attrazione più conosciuta e divertente di Battambang, la seconda città della Cambogia per numero degli abitanti. I binari posti dai francesi negli anni '30 del secolo scorso hanno iniziato a cedere dopo i segni dell'usura, gli abitanti hanno voluto dare un senso a queste rotaie costruendo proprio questi insoliti mezzi di trasporto. Scopriamo il Bamboo Railway di Battambang.3 min


0
Il treno di bambù di Battambang
Condividi su:

La Bamboo Railway di
Battambang, Cambogia

icona-articoloGli abitanti non lo definiscono un vero e proprio treno. E in effetti l’unico o quasi elemento in comune è il fatto che si muove su rotaie. Diciamo che sarebbe più opportuno definirlo come un ‘telaio di letto‘ che si muove su rotaie.
In realtà esiste un nome più preciso che li definisce, ovvero ‘norries‘, ed è appunto una intelaiatura in legno, con bordo metallico, collegato a un paio di rulli che si muovono su un binario grazie ad un motore in legno.

E’ forse l’attrazione più conosciuta di Battambang, la seconda città più popolosa della  Cambogia, ma è sicuramente la più insolita. Del resto questi treni, naturalmente un mezzo di trasporto non regolamentato e di certo non sicuro.
La velocità media generalmente non supera i 50 km/h ed è già sufficiente per vedere come sia complicato rimanere in equilibrio.

Conosciamo Battambang

Battambang, vedutaBattambang rimane a ogni modo una destinazione da visitare e non solo per questa stravagante Bamboo Railway. Una volta arrivati avrete infatti modo di notare subito i tanti edifici in stile coloniale che si alternano a edifici nuovi e moderni e gli abitanti passeggiare tra traffico e rumore, qua a volte davvero assordante.

Chi viene da queste parti lo fa sopratutto per ammirare il grande tempio Phnom Banan che è accessibile dopo aver superato una difficile prova, salire ben 358 gradoni non certo semplici da percorrere.

Ma probabilmente buona parte del turismo di direzione ad una decina di km dal ponte Cobra per visitare le rovine di Ek Phnom. Qui è presente anche un tempio in rovina ed è il centro preferito per festeggiare le vacanze natalizie. Qua, sopra una piccola collina, troverete questo insolito sito oramai quasi composto da ruderi e che consente di visualizzare anche alcune immagini di Buddha oltre che alcune attrazioni di gioco realizzate dagli abitanti per rendere la visita anche un momento di divertimento.

Il treno di bambù di Battambang

Il treno di bambù di Battambang

Dopo che per lungo tempo i binari posti dai francesi negli anni ’30 del secolo scorso hanno iniziato a cedere dopo i segni dell’usura, gli abitanti hanno voluto dare un senso a queste rotaie costruendo proprio questi insoliti mezzi di trasporto.
L’obiettivo iniziale era proprio quello di muoversi e nel tempo sono stati utilizzati, e ancora oggi probabilmente, per muovere anche gli animali, specie quelli destinati alla vendita a paesi vicini. Anche le stesse merci venivano distribuite in questo modo, facilitando e non poco il lavoro dei contadini.

Del resto l’arrivo della rete ferroviaria nazionale, che ha di fatto escluso questo tracciato, ha altresì quasi fatto scomparire del tutto questa ferrovia alternativa, eccezion fatta per un piccolo tratto che collega la periferia di Battambang a una non troppo lontana fabbrica di mattoni. L’unico binario attivo vede anche la possibilità che due treni possano incrociarsi: in questo caso quello con minor carico viene smantellato e rimontato in seguito al passaggio del treno proveniente dal senso opposto.

OneMag-logo
Cambogia, i luoghi da non perdere

Il tragitto dei norry

Il treno di bambù di Battambang

I norry sono una attrazione turistica che potrete anche provare. Dalla stazione di partenza, posta esattamente in aperta campagna nel villaggio di O Dambong con solo qualche cartello artigianale a segnalarlo, potrete attendere che il vostro ‘treno’ venga per voi allestito.

Prepararlo è effettivamente cosa veloce e in pochi minuti lo vedrete apparire davanti ai vostri occhi con tanto di cuscini per rendere il viaggio più confortevole. Prima di partire trovate subito una posizione comoda perchè una volta in viaggio sarà fondamentale riuscire a tenersi stabili e ben fermi. Attenzione anche a cosa appoggiate nei vostri dintorni, non è assolutamente garantito che riuscirete a ritrovarli!

Il percorso è comunque breve, giusto qualche km, e alla stazione di arrivo troverete anche bancarelle e negozi ad attendervi. Passeggiate per acquistare un souvenir, scattare qualche foto e via, pronti per ritornare esattamente da dove siete partiti. Il tutto per qualche dollaro di costo.

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0