Bath, la cittadina inglese da scoprire in un giorno
Condividi su:

Cosa vedere a Bath, Regno Unito

Tutti gli articoli del Regno Unito

Cosa vedere a Bath, mappa del Somerset


icona-articolo
Nella contea del Somerset, a sud-ovest del paese, Bath è uno dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO dal 1987, circa 80.000 abitanti che vivono nel luogo dove sono presenti le uniche terme naturali del Regno Unito.

Non è l’unica ragione per scegliere di visitarla, Bath è una località dove parte della storia inglese è visibile a occhio nudo. Le sue relativamente piccole dimensioni permettono di passeggiare in uno dei centri storici più caratteristici. Tra case in stile gregoriano e monumenti la cittadina può essere comodamente visitata in una unica giornata.
Pronti a scoprire cosa vedere a Bath?

Cenni storici

Cosa vedere a Bath, veduta dalla collinaLe origini della cittadina a ovest di Londra risalgono al periodo celto anche se la sua notorietà è derivata dalla dominazione romana. Antica colonia, nel 43 a.C. sono stati proprio loro a scoprire le proprietà dell’acqua che sgorga nel suo sottosuolo, realizzando la prima struttura termale del Regno Unito.

Oggi tra le ragioni principali di un viaggio a Bath, l’Aquae Sulis è un complesso termale ottimamente conservato. All’epoca l’impianto era naturalmente sfruttato per la pulizia personale, come d’uso durante il periodo dell’Impero e disponeva di tutto il comfort che una struttura dell’epoca doveva fornire. L’intero percorso, che comprendeva piscine di acqua fredda, tiepida e calda, garantiva una pulizia approfondita in grado di rilassare e rigenerare.

Caduto l’Impero Romano, Bath venne conquistata dai Sassoni che gli attribuirono l’odierno nome. La cittadina del Somerset iniziò a crescere e svilupparsi, avendo anche l’onore di essere la sede dove il primo re d’Inghilterra venne incoronato. Nel periodo medievale, la città scopre la sua vocazione religiosa. Venne costruito un monastero e un’abbazia che fecero della città un punto di riferimento nel sud dell’Inghilterra.

Intorno alla metà del 1500 Enrico VIII, il re reggente del periodo, fece distruggere l’abbazia. Fu l’inizio di un periodo cupo per la città che seppe riprendersi solo in seguito proprio grazie alla sua struttura termale. Oggi Bath è una cittadina elegante, base perfetta per partire alla scoperta del Somerset e delle sue contee confinanti. Da questa città potrete infatti partire alla scoperta di Bristol, Salisbury e Stonehenge.

OneMag - Logo Micro
 Newcastle-upon-Tyne, la vivace città inglese

Cosa vedere a Bath

Cosa vedere a Bath, veduta

Perfetto iniziare la nostra giornata alla scoperta delle cose da vedere a Bath dalle sue terme, una delle attrazioni di maggior richiamo della città. Al suo interno si avrà modo di rilassarsi nelle acque sulfuree oppure godendosi un bagno di vapore. Numerose le vasche termali contenute all’interno della struttura ma la più prestigiosa è quella all’aperto posta sul tetto.

Merita includere anche la visita al Museo delle Terme Romane, dove avrete modo di ammirare i tanti reperti che sono stati recuperati nel sito originale. Lungo il percorso avrete modo di interagire con numerosi attori in costume d’epoca che vi permetteranno di rivivere l’atmosfera della Bath romana. Per muoversi in autonomia richiedete all’ingresso la audio guida e fatevi aiutare dai tanti cartelli informativi.

L’Abbazia di Bath

Cosa vedere a Bath, l'Abbazia
Bath, l’Abbazia

Splendido edificio in stile gotico, l’Abbazia è la seconda attrazione più visitata della cittadina del Somerset. Posta giusto a fianco il Museo delle Terme Romane, il suo edificio ospita una delle più belle chiese medievali di tutto il Regno Unito. Siamo in pieno centro città, a due passi dalla Kingston Parade, una delle piazze principali cittadine, dove potremo visitare l’ultima delle grandi cattedrali realizzate in Inghilterra.

Nota per le sue sculture raffiguranti angeli che si arrampicano lungo la facciata, l’Abbazia di Bath ha richiesto 120 anni prima di poter essere conclusa. Le sue origini la ricordano come chiesa del monastero Benedettino, realizzata alla fine del XV secolo e protagonista di numerose rivisitazioni, l’ultima della quale risale al XIX secolo. Al suo interno merita percorrere il tour della Torre, un percorso guidato che permetterà di visitare anche la Sala delle Campane e godere di una vista impagabile sulla città. Il tutto dopo aver percorso i 212 gradini che separano la cima della torre dalla base dell’edificio religioso.

OneMag - Logo Micro
  Idea di viaggio? Ecco la guida ai castelli imperdibili della Scozia

Il Ponte di Pulteney

Cosa vedere a Bath, Pulteney Bridge
Bath, Pulteney Bridge

Il Pulteney Bridge è stato costruito nel 1700 ed è uno dei ponti più famosi al mondo, costruito per superare il fiume Avon e permettere lo sviluppo della città, fino ad allora tagliata in due. Lungo 45 metri e largo 18, il ponte di Pulteney ricorda il Ponte Vecchio di Firenze per la sua caratteristica di ospitare su entrambi i lati negozi e locali. Lo stile è quello tipico del periodo, Palladiano.

Imperdibile nei suoi dintorni la Pulteney Weir, la diga del fiume Avon. Conclusa nel 1972, il suo scopo è proteggere la città da eventuali alluvioni ma è divenuta anche una attrazione grazie alle piccole cascate prodotte dai suoi gradini. Se passate di sera avrete modo di vedere il ponte illuminato e il contrasto della diga rende il paesaggio quasi onirico.

Una volta superato si potrà scorgere la Victoria Art Gallery, la galleria d’arte con una serie di dipinti che spaziano dall’arte classica fino ad arrivare a quella moderna.

OneMag - Logo Micro
  Alla scoperta di un territorio meraviglioso, la Cornovaglia

Theatre Royal

Cosa vedere a Bath, il Theatre Royal
Bath, il Theatre Royal

Siamo di fronte a uno dei teatri più antichi della Gran Bretagna, ancora oggi in funzione, il Teatro Royal, costruito nel 1805. Fu il primo teatro realizzato fuori dalla capitale inglese in un elegante stile georgiano con numerosi dettagli che lo rendono prezioso anche da visitare al suo esterno. Il successo della struttura fu strabiliante, tanto che vennero costruite altre due strutture, l’Egg Theatre nel 2005 indirizzato a spettacoli per i più piccoli e l’Ustinov Studio, nel 1997. Quest’ultimo ospita una serie di rappresentazioni moderne ma anche alcuni tra i più grandi comici del panorama inglese.

Al suo interno, il Royal Theatre è caratterizzato da una grande sala, la Main House, che è la sala originaria della struttura, dove si svolgono gli spettacoli. Se volete assistere a uno spettacolo o semplicemente ammirarlo, il Theatre Royal Bath è facilmente raggiungibile in bus o in treno, essendo in pieno centro città.

OneMag - Logo Micro
  La guida di Andover, la più grande area militare del Regno Unito

Altro da vedere a Bath

Holburne Museum, Bath
Holburne Museum, Bath

Altro edificio interessante da visitare a Bath è l’Holburne Museum, all’inizio costruito per diventare un hotel di lusso e in seguito valorizzato come edificio museale di arte e arredamento. Il museo prende il nome dal proprietario della collezione ospitate, sir William Holborune, tra cui risulta imperdibile la bella collezione di argenteria e porcellane risalenti al XVIII secolo. Bello passeggiare nel giardino che lo circonda, il Sydeny Pleasure Gardens.

Altro museo di Bath da non perdere è il Jane Austen Centre, dedicato alla scrittrice inglese che qua trascorse molto tempo durante le sue pause di riposo. Tra le scrittrici più note del Regno Unito, Jane Austin ha scritto sei romanzi, alcuni proprio ambientati a Bath. All’interno del museo si potrà scoprire molto della vita della scrittrice, tra cui anche le preferenze gastronomiche. Il museo si trova nei dintorni di Queen Square.

Sempre in tema culturale annoveriamo tra le cose da vedere a Bath il Fashion Museum, una mostra che racconta la storia della moda con una importante collezione di abiti contemporanei e storici.

OneMag - Logo Micro
 Birmingham, cosa vedere nella seconda città inglese

Come raggiungere Bath da Londra

Cosa vedere a Bath, i mezzi di trasporto da Londra

Rispetto alla capitale inglese, Bath dista circa 200 km. E’ possibile raggiungerla in treno dalla stazione di Paddington, la stessa che unisce Londra con l’aeroporto di Heatrow.
Da qui serviranno circa 90 minuti per raggiungere la stazione ferroviaria di Bath.

Se preferite viaggiare in bus prendete l’autobus della National Express che collega la stazione di London Victoria con Bath. Preventivate un viaggio di circa 2h 30 minuti con partenze dalle 7 alle 23. L’arrivo a Bath è su Dorchester Street, in pieno centro città e a pochi passi dalla stazione ferroviaria di Bath Spa.

Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2020


 

Condividi su: