Barriera Corallina Mesoamericana, Caraibi

Barriera Corallina Mesoamericana, il fondale colorato dei Caraibi di 93000 ettari e il mare meraviglioso dove praticare snorkeling.

Scopriamo la Barriera Mesoamericana

Nel mare Caraibico, dal Messico all’ Honduras, si trova la Belize Barrier reef, la più grande barriera corallina dell’emisfero boreale. Solo quella australiana, con un estensione complessiva di 300 km e 93.000 ettari la supera.
La Barriera Mesoamericana comprende svariate aree protette facilmente perlustrabili.

Sito contrassegnato come patrimonio dell’umanità dell’Unesco dal 1996, a causa della superba bellezza e per la conservazione delle specie a rischio di estinzione. Caratterizzato da acque calme e cristalline si presenta favorevole ad attività come vela, snorkeling o balneazione.

Siti per immmersioni

cosa visitare durante le immersioni

Le mete preferite dai sub

Le mete preferite dai sub sono il Great Blue Hole ed il Shark Ray Valley, in oltre navigando tra gli atolli si hanno numerose opportunità di fare immersioni memorabili, incontrando da piccoli pesci come il Liopropoma carmabi, un simpatico pesciolino ad i barracuda aggressivi e che da adulti possono arrivare a misurare oltre i 2 m.

Attrezzati di maschera e boccaglio, a basse profondità, si possono ammirare banchi di coralli e molte delle numerosissime specie di pesci. La bio diversità del belzie è una delle più vaste che vanta oltre 150 specie di mammiferi, 3.400 specie di piante, 550 specie di uccelli, 150 specie di rettili ed anfibi, mentre per la bio diversità acquatica si hanno circa 600 specie di pesci tra acqua salata e dolce.

La meta turistica più frequentata del paese è identificabile come l’isola di Amebergris Caye, che attira la metà dei turisti diretti in Belize. In Amebergis Caye la barriera corallina interseca la costa.

Port Au PrincePort-au-Prince, dove iniziano i Caraibi
…vacanza in stile caraibico Haiti, il fascino in una vacanza in stile caraibico. Ecco cosa vedere e fare ad Haiti. Continua a leggere Il mercato di Port-au-Prince Un angolo sempre…

Il Belize

Belzie, città

L’organizzazione mondiale ha decretato che il Belize non è più in pericolo, ed ha provveduto a rimuoverla dalla lista dei patrimoni a rischio in cui il Belize era presente da quasi un decennio a causa degli sfruttamenti petroliferi, entrando addirittura nella black list nel 2009.

L’organizzazione ha affermato che il paese centro americano ha già adottato soluzioni future per preservare la barriera.

L’UNESCO aveva anche esortato il governo del Belize a procedere con misure per la salvaguardia della seconda barriera corallina più grande al mondo.

Nel 2012, difatti, gli ambientalisti si erano riuniti ed avevano organizzato un referendum informale nel quale il 90% dei partecipanti aveva votato contro all’attività petrolifera offshore.

Scopri di più:

Paramaribo, viaggio in Suriname
Basilea, la capitale culturale della Svizzera

 

Condividi su: