Cosa vedere a Bardolino
Condividi su:

Cosa vedere a Bardolino

→ Borghi sul Lago di Garda | I più belli da visitare

icona-articoloLungo la sponda veronese del ⇒ Lago di Garda sorge Bardolino, centro di grande importanza turistica, storica e culturale. Il territorio di Bardolino si estende per oltre 57 kmq, passando tra le due località di Lazise, a sud, e Garda, posto invece a nord.

La sponda veronese del Lago di Garda offre numerose attrazioni, un punto strategico per il turismo. A breve distanza da Bardolino troviamo Aquardens, centro termale di imponenti dimensioni, Gardaland e il Parco Natura Viva, tra i principali giardini zoologici d’Italia, quest’ultimo a Bussolengo.

Bardolino e il vino: la cittadina è iscritta all’Associazione Nazionale Città del Vino. Il vino rosso di Bardolino (DOC) è tra i più famosi e importanti di tutto il Lago di Garda.

La città, popolata da più di 7.000 residenti, attira ogni anno decine di migliaia di visitatori. Numerose le attrazioni, i monumenti e le possibili idee di viaggio. È una destinazione sempreverde: in estate si mostra piena di fascino e di movida, mentre in inverno è più tranquilla e si possono godere spettacolari tramonti, con il sole che cala dietro le Alpi Bresciane.

Cosa vedere a Bardolino? Lo scopriamo subito, ma prima vi raccontiamo la storia!

OneMag-logo
Link-uscita icona Molto più di una città: Desenzano del Garda è la colorata destinazione di villeggiatura

Bardolino Garda, viaggio tra il vino e il centro storico

Cenni storici

Cosa vedere a Bardolino, veduta delle campagne circondanti
La storia di Bardolino inizia presumibilmente in epoca romana, confermata dai resti di età imperiale rinvenuti in zona, tra cui numerosi oggetti numismatici. Vari anche i resti di statue e lapidi, sparsi ovunque nel territorio. L’interesse dei romani per il territorio è anche confermato dalla presenza di terreni fertili e coltivabili ma particolarmente per le sue aree termali, come le poco distanti Terme di Sirmione.

Con certezza sappiamo che la costa veneta del Benaco fu invasa dai Longobardi e dai Visigoti, periodo in cui risale il toponimo di Bardolino. Nel IX secolo venne applicata una società amministrativa simile all’attuale provincia di Verona, con capoluogo Garda, che in non molto tempo assunse una tale importanza da dare il proprio nome al Lago, sino ad allora noto solo come Benaco.

Nei primi secoli dello scorso millennio Bardolino divenne comune autonomo sviluppando una importante economia basata sulla pesca. La struttura urbana della stessa Bardolino si adattò all’esigenze dell’economia. Le case vennero erette perpendicolarmente l’una dietro l’altra, agevolando cosi il trasporto delle imbarcazioni.

Durante l’intera seconda metà del II millennio la cittadina seguì le sorti del territorio, dapprima con i Visconti, poi con Venezia, sino al 1797, anno in cui fu sconfitta da Napoleone. Si creò così la Repubblica Cisalpina, rimasta tale sino all’Unità d’Italia.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Salò, da capitale di uno stato a destinazione turistica

Informazioni generali

Mappa di Bardolino

Quando visitare Bardolino

Meteo di BardolinoLa città di Bardolino gode di un clima mite durante l’intero arco dell’anno. Grazie alla sua posizione lungo la costa del lago, durante i mesi invernali le temperature di rado scendono sotto le zero ma, anzi, si registra spesso un clima ben più mite rispetto la media nazionale. Altrettanto mediamente sono scarse le precipitazioni. In particolare si registrano giorni di pioggia intensa che si alternano con anche lunghe settimane secche.

Il periodo migliore per visitare Bardolino è dall’inizio di primavera ad autunno inoltrato. Durante l’estate, il clima è caldo ma secco, grazie alla vicinanza del lago che riesce a mitigare le giornate umide.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Visitiamo Belluno, l’elegante capoluogo a nord del Veneto

Come raggiungere Bardolino

Come arrivare a Bardolino
Come arrivare a Bardolino, Autostrada del Brennero
  • Da Milano: per raggiungere Bardolino da Milano seguiamo la A4 fino a Peschiera del Garda, imboccando la SR249 che attraversa, lungo la costa, prima il comune di Lazise, poi Bardolino. In alternativa è possibile imboccare nel primo tratto l’A35 BreBeMi, cambiando con l’A4 raggiunta l’uscita di Brescia.
  • Da Venezia: per raggiungere Bardolino da Venezia prendiamo la Tangenziale di Mestre, entrando poi in A4. A Verona cambiamo in direzione A22, Autostrada del Brennero, seguendola per una ventina di chilometri. L’uscita da prendere è quella di Affi, da cui seguiremo i cartelli per raggiungere Bardolino
  • Da Trento: per raggiungere Bardolino da Trento è necessario imboccare l’A22 con uscita Affi.
OneMag-logo
Link-uscita icona Valpolicella, il regno del buon vino e del completo relax

Cosa vedere a Bardolino

Cosa vedere a Bardolino, centro storico
Centro storico di Bardolino

Bardolino è una località davvero ricca di attrazioni. Il suo centro storico si caratterizza da grandi viali che si innestano in strade ben più ristrette, ricche di bar, locali, ristoranti e botteghe artigianali.

Le cose da vedere a Bardolino, come scopriremo, richiedono almeno un paio di giorni interi per essere visitate accuratamente.

Tra le cose da vedere a Bardolino citiamo:

  • Il Lungolago di Bardolino: interessante quanto elegante, il Lungolago di Bardolino è la sede di numerosi ristoranti, nonché di siti d’interesse turistico. Da qua è possibile percorrere la scenografica strada pedonale che, costeggiando l’intero tratto del Lago di Garda, permette di raggiungere il comune di Garda: consigliatissimo.
  • Chiesa di San Severo: simbolo assoluto della cittadina nonché tra gli edifici più antichi di Bardolino, la Chiesa di San Severo è menzionata sin dal lontano 893. Al suo interno sono conservati un gran numero di affreschi datati tra il XII e il XIII secolo.
  • Centro storico: nel centro storico sono racchiuse la maggior parte delle attrazioni di genere culturale. Merita una visita la Piazza Matteotti, simile a un grande viale, permette di raggiungere a piedi il lungolago. Anche qua non mancano ristoranti e locali vari.
  • Museo dell’Olio: il Lago di Garda è rinomato, oltre che per il vino, anche per l’olio. Il Museo dell’Olio di Bardolino si sviluppa in nove principali sale, dove sono esposti documenti e macchinari antichi utilizzati nella produzione dell’olio.
  • Le spiagge di Bardolino: il Lago è un’alternativa valida ai grandi lidi sabbiosi della costa veneta del mare Adriatico. Consigliamo di visitare la spiaggia di Punta Cornicello, del tutto libera e a breve distanza dal centro storico. Non meno interessanti sono il Lido Mirabello e il Lido di Cisano.

Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio 2021


 

Condividi su: