Baden bei Wien, wellness e gioco d’azzardo tutto l’anno

Baden bei Wien, wellness e gioco d'azzardo tutto l'anno a pochi chilometri da Vienna in una cittadina annoverata tra le storiche dell'Austria.

Cosa vedere a Baden bei Wien, località di cura nota per il suo importante casinò

Siamo a poca distanza da  Vienna, 26 km per la precisione, dove troviamo Baden bei Wien, una piccola località storica  dell’Austria con una popolazione di poco superiore ai 25.000 abitanti.

Nella storia, Baden era una residenza tipicamente estiva, dove ci si recava per qualche giorno di vacanza lontano dalla frenesia di Vienna. Oggi la cittadina è stata completamente rivisita ed è diventata meta gradevole tutto l’anno, grazie ad una offerta alberghiera di prima qualità, a ristoranti di eccellenza, negozi dove poter fare shopping ma non solo.

Oggi infatti ci si reca a Baden bei Wien per curarsi, grazie ad un eccellente territorio termale, ma anche per divertirsi, vista la presenza di uno tra i casinò più grandi di tutta Europa.

Ecco cosa vedere a Baden bei Wien.

Kurpark

Baden bei Wien attira diverse tipologie di turisti. Coloro che sono alla ricerca del benessere o del relax assoluto trovano nel Kurpark un luogo di eccellenza.
E’ uno dei centri termali più apprezzati dell’Austria e la sua vicinanza con Vienna ne hanno decretato il successo.

Passeggiare da queste parti significa respirare aria pura ma anche poter assistere ad uno dei concerti che durante l’estate allietano i visitatori.
Se invece il desiderio è quello di immergersi nelle calde acque delle terme, a Baden troverete una struttura che richiama i Caraibi. Sotto una cupola di vetro, la più grande d’Europa, troviamo infatti 900 m2 di piscine termali.
Ogni periodo dell’anno è infatti perfetto per accedere alle Terme romane dove avrete modo di riposare e curarvi in una struttura che richiama il mare, grazie alla voluta presenza di una enorme spiaggia di sabbia.

La temperatura dell’acqua raggiunge i 36° e le terme di Baden sono note per le sue fonti termali minerali. L’acqua termale viene utilizzata sia per trattamenti estetici che di cura.
Ma qui la struttura va anche oltre offrendo un servizio di consulenza per perdere peso, per tonificare il corpo con una serie di attitività ginniche studiate a misura.
L’offerta viene poi completata con meditazione e azioni specifiche per ringiovanire corpo e anima.

Casino di Baden wei Wien

Gli appassionati di gioco d’azzardo sono tra i principali frequentatori della località poco distante da Vienna.
Che la vostra passione sia la roulette, il Black Jack oppure le slot machine poco importa. Il casino di Baden ha sicuramente tutto da offrire. La sala da gioco, inoltre, è stata la prima ad introdurre il Poker in Europa, nel 1988.

Il casino è stato inaugurato nel 1934 in quella che, fino ad allora, era la casa di cura, diventato il primo casinò austriaco aperto tutto l’anno.
Successivamente alla conclusione della Seconda Guerra Mondiale, periodo in cui il casinò rimase chiuso, l’edificio venne utilizzato per altri scopi. Le attività ripresero solamente nel 1955 e nel 1968 il casinò venne trasferito nel centro congressi adiacente.

Nel 1997 il casinò subì più volte restauri e rielaborazioni strutturali e nel periodo compreso tra il 1992 ed il 1995, con il più grande rinnovo dell’edificio, il casinò venne trasferito nella sala delle manifestazioni.

Nel 1995, precisamente nel mese di Marzo, il casinò riaprì ufficilmente con il titolo di “più grande casinò d’Europa”, insieme all’annesso centro congressi. Gli ultimi interventi risalgono al 2007, quando la sala giochi, insieme al ristorante, è stata protagonista di un profondo restauro.

Museo Arnulf Rainer

Il Museo Arnulf Rainer, situato in un splendido edificio dall’architettura esterna minimale, ospita ed espone le opere ed i cimeli realizzati dall’omonimo pittore nato nel 1928 proprio a Baden. L’artista, successivamente all’abbandono degli studi nelle scuole d’arte, iniziò la propria carriera da pittore surrealista, divenendo uno dei maggiormente acclamati dalla critica mondiale.

Il centro museale si trova presso l’edificio che anticamente era adibito a bagno pubblico, nei pressi del capolinea del tram cittadino. Una volta che le attività del bagno pubblico cessarono nel 1973, l’edificio venne adibito a museo e inaugurato nel 1977.

Quasi 30 anni più tardi, nel 2006, il museo venne dedicato all’artista locale di Arnulf Rainer subì un rinnovamento a 360° riguardo gli interni. Infatti l’intera composizione interna venne rielaborata e dotata degli impianti tecnologici di ultima generazione.

Graz, cosa vedere nella seconda città dell’AustriaGraz, cosa vedere nella seconda città dell’Austria
Graz, cosa vedere nella seconda città dell’Austria e capitale della Stiria al confine con Slovenia e Ungheria. Scopriamo Graz.

Continua a leggere

Dreifaltigkeitssäule (Colonna della Trinità)

Questo monumento dal nome quasi impronunciabile è uno dei simboli più rappresentativi della cittadina di Baden. Parliamo di una singolare opera scultorea dalle imponenti dimensioni e realizzata in un piacevole stile gotico.

Ideata dall’artista italiano Giovanni Stanetti, la costruzione di questo monumento iniziò nel 1714 e proseguì per 4 anni, concludendosi ufficialmente nel 1718. Situata in pieno centro città, la Dreifaltigkeitssäule sorge sul sito di un antico monumento di epoca romana e dinanzi è ammirabile la Fontana di Ferdinando, inaugurata nel 1833.

Questo monumento è stato realizzato per il volere del popolo, per celebrare la vittoria contro la pestilenza. Si presenta con un particolare ma pittoresco stile barocco ed alla sua cima è osservabile una croce d’oro sorretta dagli angeli.

Scopri di più:

 

Condividi su: