Cosa vedere a Bad Ischl:
la perla da scoprire nell’Alta Austria

Leggi tutti gli articoli dell’Austria


Icona articolo onemagVisitiamo l'Alta Austria dove, alle porte di Salisburgo, troviamo la località termale di Bad Ischl, comune di circa 14 mila abitanti celebre per le testimonianze e i tesori risalenti al periodo imperiale. Di questo florido periodo, quando la località si trasformò da villaggio di periferia e città di rilievo nazionale, rimangono imponenti monumenti, residenze sontuose e ampie piazze scenografiche.

Nel cuore dell'area forestale del ⇒ Salzkammergut, nel distretto Gmunden, Bad Ischl viene ricordata come la meta estiva degli Asburgo che la scelsero per cercare del sano e rigenerante relax. Ancora oggi il turismo è quasi interamente sviluppato sul turismo termale, diventando una meta per una escursione dalla poco distante Salisburgo ma anche come meta a se stante, complice anche le tante possibilità di escursionismo

L'imperatore Francesco Giuseppe e l'imperatrice Sissi sono due dei nomi legati alla località ma anche Franz Léhar, che qua compose ben 24 delle proprie opere. Non ci rimane altro che iniziare a scoprire Bad Ischl.

 

Cenni storici

Cosa vedere a Bad Ischl, la strada centrale
La strada centrale della località turistica austriaca di Bad Ischl

I primi cenni della città risalgono al 1262 quando il territorio veniva indicato come la Provincia di Ischelen ma alcuni ritrovamenti fanno presumere che fosse già abitata in epoca romana. La regione del Salzkammergut era invece stata nominata per la prima volta nel 1656 quando ne veniva descritta l'importanza per gli Asburgo che qua estraevano il sale.

La notorietà come località turistica di Ischl risale invece agli anni '20 dell'Ottocento, quando i medici la scelsero come località di cura e di relax. Da subito apprezzata, diventò presto una delle mete più apprezzate dalla monarchia. Facile comprendere come velocemente divenne una meta in grado di soddisfare le esigenge di un pubblico come quello reale, tra i più difficili in assoluto da accontentare.

Dal 1849 al 1914 divenne residenza estiva dell'imperatore Francesco Giuseppe I accrescendo ancora di più il suo splendore sociale e culturale. Complice il fidanzamento con la principessa Sissi, avvenuto ufficialmente nella Seeauerhaus, oggi struttura museale, Ischl divenne conosciuta in tutta Europa. Proprio a Bad Ischl, il 28 luglio 1914, venne dichiarata guerra al Regno di Serbia da parte dell'imperatore Francesco Giuseppe.
L'aggiunta di Bad al nome divenne ufficiale solo nel 1907 mentre la proclamazione a comune è avvenuta nel 1940.

 

Bad Ischl
viaggio lungo le orme degli Asburgo

Cosa vedere a Bad Ischl, la veduta aerea
La veduta aerea di Bad Ischl

Iniziamo a scoprire cosa vedere a Bad Ischl, cittadina di circa 14 mila abitanti con un affascinante aspetto da borgo fiabesco.

Sono naturalmente ancora oggi le terme il principale motivo di richiamo turistico, un moderno centro termale visitato da coloro che soffrono di patologie delle vie respiratorie ma anche di aiuto per il sistema cardio-circolatorio. Per i turisti più attivi sarà facile dirigersi verso le montagne del Salzkammergut  per praticare alpinismo, sport invernali o più semplicemente per l'escursionismo. Durante il periodo estivo sarà piacevole rilassarsi giocando nel campo da golf ma anche giocare a tennis nel campo che in inverno viene coperto, garantendo una attività dinamica anche nei mesi più freddi.

Nel 2024 Bad Ischl è designata come Capitale Europea della Cultura, terza città dopo Graz e Linz a potersi vantare di questo importante riconoscimento. Sarà la terza città, insieme a ⇒ Tartu in Estonia e Bodø in Norvegia a ospitare il tradizionale appuntamento per l'anno 2024. Bad Ischl è anche la città più piccola a potersi fregiare del titolo oltre a essere la prima città di montagna in assoluto a diventare capitale europea della cultura.

 

Hintertux: il paradiso sciistico in Tirolo (Austria)
Hintertux, la località del Tirolo nota per l'omonimo Ghiacciaio di Hintertux, famoso per il suo sofisticato impianto di innevamento perenne che permette di sciare tutto...

I luoghi della Monarchia Asburgica

La Kaiservilla era la residenza estiva dell'imperatore Francesco Giuseppe e dell'imperatrice Sissi Elisabetta d'Austria.
La Kaiservilla era la residenza estiva dell'imperatore Francesco Giuseppe e dell'imperatrice Sissi Elisabetta d'Austria.

Il centro storico è ricco di chiari riferimenti alla Kaiserstadt, la Città Imperiale. Sono diversi infatti i monumenti che rafforzano la memoria sulla Monarchia Asburgica.
Il gioiello assoluto della Città Imperiale è, appunto, la Villa Imperiale, la Kaiservilla, e l'annesso Parco Imperiale, ancora oggi caratterizzato dalla stessa atmosfera ottocentesca che vantava alle sue origini.

Qua, passo dopo passo, si possono rivivere e a tratti percepire quei momenti romantici del periodo estivo lì trascorso dalla coppia imperiale, senza accorgerci di tutti i veloci cambiamenti del Novecento.

Oggi Museo Civico cittadino, al suo interno troviamo l'edificio dove Francesco Giuseppe e Sissi si fidanzarono ufficialmente. Il castello di marmo, lo Marmorschlössl, è invece oggi sede di un Museo dedicato alla fotografia mentre a suo tempo era la casa del tè, dove l'imperatrice si intratteneva con gli altri nobili.

Merita infine una visita la villa del compositore di operette Franz Lehár a Lehár Quay. Oggi trasformata in casa-museo, la villa è rimasta esattamente come un tempo. Facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici, nel 2022 e nel 2023 sono previsti lavori che non dovrebbero consentire visite. Per ogni informazioni controllate sul → sito ufficiale di Bad Ischl.

Continua a scoprire l'Austria:

 

Ultimo aggiornamento 12 luglio 2022