Avila, la cittadina medievale dalla grande cinta muraria

Cosa vedere ad Avila, la cittadina medievale dalla grande cinta muraria posta a nord della Spagna inserita nella catena montuosa Sierra de Gredos. Arrivando ad Avila si ammirerà immediatamente la sua pregevole cinta muraria, che la identifica come una tipica città medievale mentre il suo interno risalta particolarmente grazie alla catena montuosa della Sierra de Gredos. Tra le cose da vedere ad Avila citiamo il calvario del Los Cuatro Postes, il punto panoramico della città, e la Catedral del Salvador, il principale edificio ecclesiastico di Ávila. Ecco la guida di Avila, Spagna.6 min


Cosa vedere ad Avila, Spagna

Guida di Ávila, Spagna

icona-articoloSituata a nord-ovest dalla capitale spagnola Madrid, Ávila è un pittoresco comune di circa 50.000 abitanti capoluogo dell’omonima provincia. Celebre per le sue imponenti mura cittadine, tra le più grandi in Europa, Ávila è un’eccezionale località storica, in cui è possibile esplorare la pura cultura iberica.

Dall’esterno della città il paesaggio ricorda quello che si associa all‘epoca medievale. La cinta muraria, come dicevamo, è una delle più grandi attualmente esistenti in Europa, con oltre 80 torri e 9 porte d’accesso.

Dall’interno, invece, il panorama diventa ancora più pittoresco, grazie alla presenza della catena montuosa della Sierra de Gredos che avvolge interamente il panorama circostante.
Molti viaggiatori definiscono Ávila una destinazione d’eccellenza, notevolmente meno caotica delle città principali ma non meno affascinante.

Cosa vedere ad Avila

Los Cuatro Postes

Cosa vedere ad Avila

Il nostro viaggio inizia da fuori le mura di Ávila, precisamente nell’area occidentale del comune, in cui è possibile visitare il calvario del Los Cuatro Postes. Considerato il miglior punto panoramico della città, questo storico monumento religioso è strutturato su quattro colonne che si sviluppano per 4 metri, al cui centro è osservabile una croce di granito.

Il Los Cuatro Postes risale al 1566 e si presenta ben conservato ed originale, fatta eccezione per la croce di granito, che è stata sostituita nel 1995, dopo essere stata distrutta per vandalismo.

Particolarmente consigliato recarvisi durante il tramonto. Durante questa fascia oraria, specialmente in estate, il sole colora di arancione l’intero territorio, rendendolo particolarmente affascinante.

Cinta Muraria

Cosa vedere ad Avila

Passiamo subito al gioiello indiscusso di Ávila: la cinta muraria. Sviluppate per circa 2 chilometri e mezzo e costruite sulle precedenti fondamenta di mura romane, le mura di Ávila sono reputate tra le meglio conservate al mondo.

Risalenti al 12° secolo, le mura di Ávila sono premiate anche per essere tra le strutture difensive, ancora esistenti, più grandi d’Europa e la loro cima calpestatile è anche in parte visitare.

Sono presenti due ingressi in cui è possibile entrare nelle aree visitabili.
Il primo è situato nei pressi della Puerta del Alcázar, ed è un tratto lungo circa 300 metri, il secondo invece da Puerta de los Leales, lungo quasi 1 chilometro e mezzo.

Catedral del Salvador

Avila, Cattedrale

Ci spostiamo nel cuore di Ávila, nel centro storico, dove troviamo la Catedral del Salvador. Risalente al 14° secolo, la Catedral del Salvador è il principale edificio ecclesiastico di Ávila, nonché eccezionale esempio di abilità architettonica del grandioso ‘impero spagnolo’.

La struttura si presenta con una robusta abside realizzata in granito, che delinea il baluardo centrale, caratteristica che viene ulteriormente abbellita dalla presenza di pareti eccezionalmente conservate.

Esternamente, la Catedral del Salvador è caratterizzata da una magnifica facciata in stile gotico, stesso stile con cui è stato realizzato il magnifico altare risalente al 16° secolo. Non solo per la sua struttura, l’altare è particolarmente apprezzabile anche per l’affresco rappresentante la vita di Gesù.

Annesso alla Catedral del Salvador vi è anche un piccolo complesso museale. Qua sono esposte alcune delle opere che storicamente erano ospitate nella Cattedrale, che tuttavia per motivi di tutela vennero trasferite in questo museo.

Monasterio de Santo Tomás

Cosa vedere a Avila

Il nostro itinerario prosegue al Monasterio de Santo Tomás. Completato nel 1492 e commissionato dai Monarchi Cattolici, il Monasterio de Santo Tomás è uno tra gli edifici imperdibili di Avila.

Si presenta infatti con uno tra i più rappresentativi esempi di stile architettonico isabellina, caratterizzato da numerosi dettagli che aggraziano totalmente la struttura esterna. Sono presenti ben tre chiostri interconnessi, ognuno dei quali permette di entrare nel Monastero.

Come per la Cattedrale, anche il Monasterio de Santo Tomás possiede al suo interno un centro museale. Parliamo precisamente del Museo Orientale, caratterizzato con ben 11 sale dedicate all’arte dell’Estremo Oriente.

E non è ancora tutto: sempre compreso nel biglietto d’ingresso potrete visitare anche il secondo complesso museale presente: più piccolo ma non meno affascinante, ci riferiamo al Museo di Storia Naturale.

OneMag-logo
Basilica del Pillar, il tesoro di Spagna in Saragozza

Convento di Santa Teresa

Avila, convento

Continuiamo il viaggio ad Ávila presso il Convento di Santa Teresa. Realizzato nel 1636, il progetto venne ideato partendo sul sito della stanza in cui nacque la Santa Teresa.

Si tratta di un grande complesso in cui sono presenti ben tre differenti attrazioni e tra le principali cose da vedere ad Avila. Parliamo della chiesa, sala delle reliquie e del centro museale. Tra le attrattive di maggior rilievo si cita la cappella ornata d’oro, realizzata al di sopra della stanza in cui nacque la santa, e il magnifico altare di stile barocco.

La cappella dorata è coronata dal pregevole altare barocco, realizzato da Gregorio Fernández, in cui è possibile osservare la statua della Santa Teresa. L’ultima attrazione è il poc’anzi citato museo. Dedicato, quasi come ovvio che sia, a Santa Teresa, illustra alcuni eventi e fatti legati alla santa ed al convento.

OneMag-logo
Cosa vedere a Segovia

Chiesa di Santo Tomé El Viejo

Avila, Chiesa

Non ci fermiamo e visitiamo il prossimo edificio ecclesiastico di Ávila, anch’esso da inserire tra le cose da vedere ad Avila: la chiesa di Santo Tomé El Viejo. L’edificio si presenta con un’architettura molto sobria la cui struttura è caratterizzata unicamente dai mattoni facilmente declinabili.  Risalente al 13° secolo, è stata una delle principali chiese in cui Santa Teresa operò, venendo più volte castigata per le sue riforme anticonformiste.

L’edificio venne più volte restaurato per conservare al meglio le fondamenta del precedente edificio romano e per lo splendido mosaico pavimentale

 


Like it? Share with your friends!