La spiaggia dell’Arcomagno, Calabria

Tutti gli articoli della provincia di Cosenza


icona-articoloLungo la Riviera dei Cedri, nella costa di San Nicola Arcella, un piccolo centro della provincia di Cosenza, tra Praia a Mare e Scalea, troviamo la Spiaggia dell'Arcomagno. Si tratta di una piccola caletta composta da ghiaia e ciottoli, affacciata sulle acque cristalline del Mar Tirreno, una laguna dalla forma di mezza luna di circa 25 metri.

Meta tra le più caratteristiche della Riviera Calabrese, la Spiaggia dell'Arcomagno si trova a nord rispetto il centro di San Nicola Arcella e sulla sinistra ha sede la Grotta del Saraceno, una piccola cavità formatasi dall'erosione dell'acqua sulla roccia. Il suo nome ricorda come in passato qua si rifugiavano i Saraceni prima di attaccare le coste della Calabria. Per raggiungere la spiaggia si dovrà percorrere uno stretto sentiero che, in parte in salita, che costeggia le pareti rocciose. La fatica sarà poi ampiamente ricompensata una volta raggiunta, grazie anche al suo territorio selvaggio e incontaminato.

 

La spiaggia dell'Arcomagno

Spiaggia dell’Arcomagno, la più bella in CalabriaIl litorale, dicevamo, è lungo circa 25 metri e di forma semi circolare, coronato da un grande arco roccioso che avvolge l'intera baia, proteggendola anche dai venti. La attigua Grotta del Saraceno è invece perfetta per godersi momenti in totale privacy.

Conosciuta anche come la Spiaggia di Enea, la Spiaggia di Arcomagno è apprezzata dalle coppie che qua trovano la giusta intimità, all'interno di un contesto ambientale incontaminato che le hanno permesso di essere premiata con la Bandiera Blu. Nonostante non sia semplice da raggiungere, la sua recente notorietà l'ha resa anche piuttosto trafficata durante i fine settimana. Meglio quindi organizzarsi per raggiungerla nelle prime ore del mattino o nel tardo pomeriggio. Oltre che per ragioni di spazio, sono i momenti ancora più affascinanti, le ore in cui il sole sembra incastrarsi nella roccia, illuminando di rosso il litorale.

La spiaggia dell'Arcomagno è il paradiso per unire divertimento e relax in spiaggia. Ancor più scenografico è il panorama che permette di ammirare la Riviera dei Cedri e intravedere, in lontana nel mare, l'Isola di Dino. È ovviamente una tappa imperdibile, che da sola merita il viaggio in Calabria. Interessante è anche la vicinanza con lo Scoglio dello Scarzone, facilmente raggiungibile a nuoto, in quanto distante appena 150 metri dalla costa. Fate attenzione però a scalarlo, le appuntite e aspre rocce possono facilmente causarvi ferite.

 

Rossano, la città nobile della Calabria
Guida di Rossano, l'importante comune in provincia di Cosenza popolato da circa 40000 residenti, impropriamente anche chiamato Rossano Calabro, per distinguersi dall'omonimo comune situato in...

Come raggiungere la spiaggia dell'Arcomagno

Per raggiungere la spiaggia dell'Arcomagno è necessario seguire l'autostrada A3, che connette Napoli a Reggio Calabria. Raggiunta la provincia di Cosenza è necessario imboccare l'uscita di Lagonero, da cui si prende la strada statale 18, seguendola per una quarantina di chilometri.

Sulla strada statale 18, chiamata Statale Tirrena Inferiore è necessario seguire le indicazioni per Praia a Mare - San Nicola Arcella.

Uscendo si percorre la SP1, che si addentra con una serie di curve nel comune. Seguendo sempre le indicazioni relative ad Arcomagno, dalla SP1 si esce su una via a senso unico, da cui si raggiunge l'esteso parcheggio pubblico a pagamento. Nonostante siano diversi i parcheggi e piuttosto ampi, meglio comunque non attardarsi per garantirsi un parcheggio disponibile.

Alla fine della spiaggia, dalla località Marinella, ha inizio il sentiero che conduce alla Spiaggia dell'Arcomagno. Inizialmente ripida, la salita sarà meno accentuata nel proseguimento, permettendovi di ammirare anche l'intero panorama, imperdibile nei punti in cui la scogliera è a picco sul mare. Dopo una decina di minuti arriverete alla cima della scogliera da dove potrete prendere il sentiero sulla destra, che appunto conduce alla Spiaggia dell'Arcomagno oppure proseguire a sinistra, raggiungendo l'Arco di Enea.

 

Continua a scoprire la Riviera dei Cedri:

 

Ultimo aggiornamento 11 Luglio 2022