Cosa vedere ad Aprica,
la città dello sport in Valtellina

Leggi tutti gli articoli della provincia di Sondrio


icona-articoloAprica, Abrìga in dialetto locale, è una piccola località in provincia di Sondrio,  posta in quella magica zona di Italia chiamata Valtellina, sulle Alpi Orobie. La località è nota per le sue piste sciistiche, non l'unica ragione che porta a visitare questa località costruita all'interno di una piccola piana di circa 3 km di lunghezza. Oggi Aprica ha poco più di 1500 residenti stabili, che aumentano notevolmente in inverno, grazie alle sue attività sportive ma anche in estate, quando diventa una meta in cui rinfrescarsi. Le sue attrazioni permettono infatti di visitarla in ogni periodo dell'anno, anche se le cime innevate rimangono uno dei panorami in assoluto più apprezzati.

 

Cenni storici

Cosa vedere ad Aprica, scorcio sul centro
Scorcio sul centro di Aprica

Nata come frazione di Teglio, Aprica è solo dal 1927 comune indipendente.

Le sue origini sono note dal Medioevo ma era già in epoca romana che il passo su cui sorge svolgeva una importante funzione di comunicazione tra la Valtellina e la Val Camonica, unendo quindi Sondrio con Brescia.

La sua importanza iniziò a essere nota anche lontano dai confini territoriali con la costruzione nel 1848 della strada di collegamento del Passo dell'Aprica. La strada, oggi nota come S.S. 39, univa Aprica con Edolo e la Val Camonica. La strada venne completata poco prima dell'inizio della II Guerra d'Indipendenza, nel 1859, quando gli austriaci vennero definitivamente estromessi dal territorio lombardo.

Dopo l'Unità d'Italia, furono numerose le richieste di diventare comune autonomo, senza però ottenere il successo sperato. Per trovare Aprica località autonoma e indipendente si dovette attendere il 1927, anno in cui si perfezionò il distacco da Teglio.

Il turismo era tuttavia già una delle attività economiche in precedenza, attività condivisa con la sua vocazione agricola. Non si dovette attendere molto prima che il turismo divenisse la principale attività economica dei suoi abitanti. La sua posizione e le sue piste sciistiche, unite allo splendido panorama, hanno oggi permesso ad Aprica di posizionarsi ai vertici del turismo invernale in Lombardia.

 

Cosa vedere a Sondrio, capoluogo della Valtellina
Il capoluogo della Valtellina, una città abitata da circa 220.000 abitanti tra le Alpi Retiche e Orobie ed ai piedi del Monte...

Cosa vedere ad Aprica

Cosa vedere ad Aprica, veduta sul centro abitato
Il borgo di Aprica

La bellezza di Aprica non ha paragoni.

Una città fatata in una valle dorata: se la città d'inverno acquisisce un'atmosfera magica e candida sotto i metri di neve, in estate è paradossalmente anche più bella. Sono i mesi in cui la natura diventa un oceano verde da cui fa capolino una piccola isoletta tutta fiorita.

Tra i mesi migliori per visitare Aprica si segnala la fine di febbraio. In questo mese Aprica festeggia la sua storica tradizione folcloristica nota come sunà da mars, ovvero suonare in marzo. Il suono è quello delle campane e nei giorni della manifestazione gli abitanti coinvolti si vestono con i tipici costumi, dando vita a un originale spettacolo a suon di campane che preannuncia l'arrivo della primavera.

Passeggiando lungo le stradine della città si potranno ammirare i tanti affreschi realizzati in tra delle sei contrade in cui è suddivisa Aprica. Preparati dall'artista locale Alcide Pancot, questi murales raccontano la storia della località e rappresentano i tipici paesaggi alpini del circondario. Tra le cose da vedere ad Aprica si segnala il moderno Santuario di Maria Ausiliatrice e la Chiesa di Santa Maria, caratterizzato da un meraviglioso organo a canne. Da non perdere il Museo dello Sci, una mostra che conserva centinaia di paia di sci e attrezzature sportive storiche, una rassegna sulla storia dell'attività sportiva più praticata ad Aprica.

 

Morbegno, la Città Alpina 2019
Cosa vedere a Morbegno, l'elegante cittadina in provincia di Sondrio dalle origini medievali e ricca di luoghi d'interesse turistico. Ecco cosa vedere a Morbegno.

Aprica e gli sport invernali

Cosa vedere ad Aprica, sci e snowboardingTra le cose da fare ad Aprica, l'inverno è quello che regala la più frequentata attività outdoor, lo sci.

Sono oltre 50 km di piste che vengono innevate anche con un sistema programmato, prolungando o anticipando anche di molto la stagione. I vari gradi di difficoltà permettono a chiunque di divertirsi, anche ai più giovani a livello di esperienza, grazie alle tante scuole di sci presenti. Gli appassionati potranno anche divertirsi nelle due piste di sci da fondo oppure semplicemente passeggiando con i racchettoni, le note ciaspole che vengono poste sotto gli scarponi permettendo di fare una passeggiata sulla neve. Sono tante infatti le escursioni organizzate proprio con le ciaspole, permettendo di ammirare la montagna da una prospettiva diversa.

I più giovani, ma non solo, potranno anche divertirsi all'area Campetti, dove viene allestito uno snowpark che permette di fare discese sulla neve con i gommoni. Questa è anche l'area dedicata ai chi vuole imparare ma anche per gli snowboarder e i freestyler.

Se invece volete provare un'esperienza probabilmente nuova, salite su una fat bike. Si tratta di una modifica alla più nota mountain bike, una bici a cui sono state poste delle ruote spesse che permettono di aderire anche sul manto nevoso.

 

Cosa vedere a Chiavenna
Chiavenna, l'elegante località in provincia di Sondrio, nel cuore della Valchiavenna, caratterizzata da una ricca tradizione culinaria e da numerose attrazioni turistiche....

Aprica in estate

Cosa vedere ad Aprica, Parco delle Orobie in estate
Veduta sul Parco delle Orobie, Aprica

In estate le cose da fare in Aprica non sono certo meno interessanti.

Il clima fresco rispetto a quello delle vicine città, richiama numerosi turisti alla ricerca di riposo ma anche di attività all'aria aperta. Sono le escursioni la principale ragione per una vacanza estiva ad Aprica, grazie ai tanti sentieri posti nelle vicinanze.

Nelle vicinanze ha sede il Parco regionale delle Orobie, una delle aree protette più grandi della Lombardia. Sono 14 le vallate, al cui interno trova spazio l'Osservatorio Eco Faunistico Alpino, 20 ettari di territorio in cui è possibile ammirare i tipici animali della fauna alpina, come camosci, aquile, rapaci e il Gallo Cedrone, il simbolo del parco.

Interessante anche pianificare una giornata alla riserva naturale di Pian Gembro, posta a 1350 metri di altitudine. Si tratta di una vera oasi di pace dove passeggiare nel verde della natura in estate o con le ciaspole nel periodo invernale. La sua pista da sci di fondo, un anello di circa 3 km, può diventare piacevole anche nel periodo estivo per una camminata rilassante.

 

Val Codera, escursioni e sentieri nel paradiso verde di Sondrio
Val Codera, idee di viaggio tra i migliori sentieri presenti in questo paradiso verde della provincia di Sondrio. Scopri le migliori escursioni e sentieri da...

La gastronomia tipica di Aprica

Cosa vedere ad Aprica, la gastronomia tipica
Pizzoccheri e patate, gastronomia tipica di Aprica

Aprica può vantare anche un'importante tradizione culinaria, perfetta da scoprire magari in una cena in baita, ottima nel periodo invernale.

Tra i piatti da provare imperdibili gli sciatt, le tipiche frittelle di formaggio che fanno da accompagnamento ai pregiati salumi del luogo. I pizzoccheri sono altrettanto tipici, un tipo di pasta che potrebbe assomigliara a tagliatelle, preparate con grano saraceno e condite con verdure, burro e formaggio. Da provare anche la la tipica polenta taragna e in generale tutti i salumi e i formaggi tipici del luogo; da leccarsi i baffi, infine, la bisciola, ovvero il panettone valtellinese.

 

Piuro, il borgo della Valchiavenna
Piuro, il borgo della Valchiavenna al confine con la Svizzera dove visitare le cascate dell'Acqua Fraggia....

Come raggiungere Aprica

Cosa vedere ad Aprica, strada per il centro
Aprica, strada per il centro

Aprica è raggiungibile in auto e in bus, non esiste infatti una stazione ferroviaria, la cui alternativa è quindi sconsigliata.

Da Milano si potrà percorrere la superstrada 36 dove poi seguiremo le indicazioni per Tresenda e infine Aprica. In alternativa è possibile percorrere, sempre da Milano, l'autostrada A4 in direzione Venezia, uscire a Seriate e percorrere la S.S. 2 fino a Edolo e una volta raggiunta seguire le indicazioni per Aprica.


In bus da Milano è possibile utilizzare il bus in direzione Edolo e quindi, a destinazione raggiunta, salire su un nuovo bus che porterà direttamente ad Aprica.

 

Continua a scoprire la Provincia di Sondrio:

Ultimo aggiornamento 9 Giugno 2022