Anversa, la più importante città delle Fiandre

Anversa, la più importante città delle Fiandre, ricca di fascino e il centro per eccellenza dell'industria di diamanti. Scopriamo cosa visitare ad Anversa.

Anversa,
musei e monumenti della città delle Fiandre

Dai diamanti sino all’architettura fiamminga. Anversa è la più importante città delle Fiandre, nonché punto di riferimento per il turismo in Belgio. Abitata da circa mezzo milione di persone, Anversa è sviluppata lungo il fiume Schelda e le sue origini sono di epoca medievale

Il suo centro storico è noto per l’antico Quartiere dei Diamanti, dove commercianti ed artigiani si prestano alla vendita e lavorazione dell’omonima pietra preziosa, tant’è che Anversa conserva più diamanti che il resto d’Europa.

Cosa visitare ad Anversa

I musei di Anversa

Anversa, museo
Museum aan de Stroom

Gli edifici presenti in città raccontano dettagliatamente la storia e conservano al loro interno grandi tesori e capolavori di arte fiamminga. L’itinerario attraverso cosa vedere ad Anversa ci porta a conoscere la cultura locale, cominciando dal Mas, Museum aan de Stroom, il museo sul fiume Schelda.

Il museo è ubicato in un imponente edificio caratterizzato dai colori terra ed acqua, raffiguranti gli elementi chiave della storia marittima della località. Dal palazzo, che si affaccia sul vecchio porto, si gode di uno splendido panorama sulla città.

La Rubenshuis, la casa museo di Rubens, custodisce esposizioni temporanee e permanenti oltre alcune opere dell’artista, il cui ritratto campeggia nella sala da pranzo dell’edificio. Al Plantin-Moretus, invece si possono ammirare macchinari impiegati in tipografia, tra questi troviamo due peculiari presse, tra le più antiche al mondo.

Cosa vedere a UtrechtUna passeggiata ad Utrecht, Olanda
Utrecht, una cittadina a pochi chilometri dalla capitale olandese, è ricca di storia e di cultura. Ecco cosa visitare a Utrecht.


Il Museo della casa delle orfanelle è ospitato nel vecchio orfanotrofio locale e custodisce arredi d’epoca, quadri di Rubens e di altri artisti. Naturalmente, anche l’arte contemporanea ha i suoi spazi, come il Museum van Hedendaagse Kunst allestito in un ex silo del grano, opportunamente modificato.

Nel Museo della Moda, ubicato in quello che originariamente era un grande magazzino di abbigliamento maschile, si può ammirare una collezione di circa 25 mila pezzi che, insieme ad opere in prestito temporaneo, dà vita ad esposizioni dedicate alla storia di designer e stilisti.

Cosa vedere ad Anversa

Anversa, centro storico

Fuori dai musei, la vita di Anversa si concentra nella Onze Lieve Vrouwekathedraal, il cuore della città, delimitato tra 3 piazze e snodo dei flussi turistici. Una delle tre piazze è Grote Markt, sulla quale si affacciano palazzi fiamminghi a gradoni e che ha nel centro la fontana, simbolo della città.

Guida turistica del BelgioBelgio, guida turistica di viaggio
Belgio, guida turistica di viaggio nel paese amante dei fumetti e produttore delle birre più apprezzate del pianeta.


La fontana raffigura Silvio Brabone nell’atto di lanciare la mano che aveva amputato ad un gigante. Secondo una leggenda del quindicesimo secolo, infatti, il soldato romano aveva ucciso il gigante Druon Antigoon che imperava nella zona, tagliandogli la mano che poi aveva gettato nel fiume Schelda.

Dalla frase hand werpen che significa “lanciare la mano”, sempre stando alla leggenda, deriverebbe anche il nome della città Antwerpen oltre ad una specialità locale chiamata Antwerpse Handjes, manine di Anversa.

Scopri anche: 

Montenegro, guida turistica di viaggio
La storia della Cattedrale di Sant’Isacco San Pietroburgo

 

Condividi su: