Cosa vedere ad Antalya, Turchia

Tutti gli articoli della Turchia

icona-articoloAntalya è la città più grande lungo la costa mediterranea della Turchia, la località turistica più nota del paese. Tra lusso e modernità, la città si propone ai suoi visitatori con antichi monumenti storici, imperdibili spiagge e una vita notturna di primissimo livello. Definita la porta mediterranea della Turchia, Antalya si erge sull'omonimo golfo, dal quale è divisa da una magnifica spiaggia di ciottoli che arriva fino ai monti Bey. Apprezzata dai turchi quanto dagli stranieri, la città è nota anche con il nome di Adalia e ai suoi visitatori regala attrazioni di ogni specie.

Città tranquilla e balneare per vocazione, Antalya è facilmente visitabile a piedi se si soggiorna nella Città Vecchia o nei suoi dintorni. Se il vostro resort è invece distante, meglio muoversi con una delle due linee di tram, utilizzabili con la carta prepagata Antalya Kart, acquistabile a ogni fermata e altrettanto facilmente ricaricabile. Le linee collegano il centro cittadino con i principali quartieri periferici ma anche con la linea di bus, da dove invece sarà possibile spostarsi in ogni direzione. Muoversi in tram permetterà di attraversare la costa e di raggiungere alcune tra le principali attrazioni e la spiaggia di Konyaalti.

Pronti quindi a scoprire le cose da vedere ad Antalya?

 

Cosa vedere ad Antalya

Yivli Minare
Yivli Minare

La città custodisce particolari luoghi di interesse, testimonianza di bellezza e ricchezza dei secoli passati.

Potrete scegliere diversi percorsi per iniziare a scoprire le cose da vedere ad Antalya. In questo articolo vi suggeriremo le cose più importanti da vedere iniziando dallo Yivli Minare, il minareto interamente decorato da scanalature risalente all'epoca della dinastia turca musulmana dei Selgiuchidi. Lo Yivli Minare è il simbolo della città e fa parte di un complesso che comprende l'attigua moschea risalente al 1373 e ancora in uso. Sempre allo stesso gruppo appartiene il Monastero dei monaci Dervisci Rotanti, famosi per la danza con la quale esprimono la loro elevazione mistica. Poco distanti si trovano la torre dell'orologio e due tombe del quattordicesimo secolo.

Dopo aver visitato l'attrazione principale della città, si potrà scegliere dove dirigersi all'interno del quartiere di Kaleiçi, il centro storico di origine romana-ottomana. Le attrazioni qua presenti confermano la rilevanza storica della città e alcune tra le rovine poste nei pressi del mare ricordano come in passato fu uno dei principali porti romani.

 

La Porta di Adriano

Cosa vedere ad Antalya, la Porta di Adriano
Antalya, la Porta di Adriano

Uno dei monumenti storici più importanti di Antalya è la Porta di Adriano, costruita nel 130 d.C in onore dell'imperatore in visita alla città.

La città a quei tempi era nota come Attaleia o Attalia e i fregi che caratterizzano il cancello in marmo e granito sono il segno di un'epoca del tutto diversa. Ai lati dell'arco di trionfo trovate le torri che riescono a dare ulteriore fascino al centro storico di Antalya, da ammirare con molta calma e pazienza per scoprirne i singoli dettagli. La Porta di Adriano oggi è attraversabile mediante una passerella, realizzata per evitare danni alla pavimentazione e gli archi laterali sono chiusi, permettendo quindi solo l'attraversamento dall'arco principale.

Anche in questo caso prendete tutto con calma. La porta è lo sfondo per indimenticabili fotografie e saranno in molti pronti a scattarle. Nei dintorni, oltre alla magnifica spiaggia, si potranno visitare negozi e mercati oltre che diverse bancarelle e locali dove sorseggiare una tazza di caffè.

 

Torre dell'Orologio

Cosa vedere ad Antalya, la Torre dell'Orologio
Antalya, la Torre dell'Orologio

La Torre dell'Orologio è la prossima tra le cose da vedere ad Antalya.

Si tratta dell'ultima delle 80 torri che comprendevano le antiche mura e che permette l'accesso al centro storico cittadino. Il suo nome deriva dall'imponente orologio che svetta nella costruzione in pietra e i suoi dintorni raccontano una storia diversa, quella di una città oggi moderna con edifici che comprendono diversi negozi e centri commerciali. Una volta attraversato, come per la precedente Porta di Adriano, vi troverete in una atmosfera storica ben diversa, custode del ricco passato.

Caratterizzata dalla bandiera turca che svetta in cima, se avete scelto questa come zona per il vostro albergo, sarete sicuramente in grado di osservare la Torre dell'Orologio nelle ore serali, quando viene illuminata e piacevolmente più affascinante. Questa è anche la zona di ritrovo di parte della movida serale, oggi come all'epoca, quando nel periodo ottomano era solito trovarsi la sera prima di cena.

 

Il museo Suna e Inan Kirac

Antalya. Suna e Inan Kirac Museo

La visita al museo riserva la possibilità di entrare in contatto con un virtuoso esempio di museo privato, ospitato in un edificio splendido che, durante i restauri, ha mantenuto la sua facciata neoclassica, lasciando spazio alla rivisitazione degli interni.

Tra le cose da vedere ad Antalya, il museo è da annoverare tra le principali attrazioni. Conosciuto come Suna e Inan Kirac, il museo prende il nome dei due mecenati che hanno ideato il progetto espositivo e che qui espongono le loro collezioni private di strumenti di misurazione di ogni epoca storica e di preziose maioliche e ceramiche di Kütahya.

Museo archeologico di Antalya

Cosa vedere ad Antalya, il Museo Archeologico
Antalya, ingresso al Museo Archeologico

Tra i più importanti della Turchia, il Museo Archeologico annovera al suo interno diversi reperti storici.

Si tratta di migliaia di opere distribuite lungo le 13 sale della collezione, un edificio di importanti dimensioni che conserva reperti di origine antichissima, alcuni provenienti dalla preistoria. Tra questi alcuni utensili risalenti all'Età del Bronzo e anche prima, sempre raccolti nella medesima stanza intitolata al periodo preistorico. Più recente e altrettanto affascinante, nelle sale dedicate al periodo romano, troviamo delle sculture di personaggi importanti per l'epoca oltre a una serie di monete che ricordano i vari passaggi storici della città.

Fondato nel 1922, il Museo Archeologico di Antalya è posto poco distante dal centro città, in direzione ovest, prendendo come riferimento l'acquario cittadino. E' chiuso unicamente al lunedi.

 

Parco Karaalioglu, l'area verde di Antalya

Cosa vedere ad Antalya, Parco Karaalioglu
Antalya, Parco Karaalioglu

Per una pausa relax, imperdibile Parco Karaalioglu, una pittoresca area verde caratterizzata da vegetazione tropicale e numerose fontane che danno vita ad incantevoli giochi d'acqua.

Si tratta del luogo ideale per ritemprarsi dopo aver visitato musei e monumenti, al fresco degli alberi, in una quiete pervasa dallo sciabordio del mare poco distante. In questo meraviglioso contesto naturale spicca la torre di Hidirlik, risalente al II secolo, dalla quale si gode ancora oggi di una splendida vista sul porto. Si tratta di una costruzione romana a pianta quadrata che in passato veniva utilizzata come faro ma anche come torre di avvistamento. La sua altezza di 14 metri permette di godere di un panorama anche sul Mediterraneo.

Ultimo aggiornamento 7 Novembre 2022