Andrano, cosa vedere nel comune salentino

Cosa vedere ad Andrano, storia e mare nel Salento | Andrano (Lecce)


Condividi su:

Cosa vedere ad Andrano
Guida di viaggio completa

Tutti gli articoli della provincia di Lecce
Mappa di Andrano, in Puglia
Mappa di Andrano, in Puglia

icona-articoloCollocato nell’immediato entroterra del Salento, Andrano è un piccolo comune da meno di 5.000 residenti, meta imperdibile per chiunque viva un viaggio nel Basso Salento. Il comune inoltre si protrae per un breve tratto lungo la costa, grazie al piccolo agglomerato urbano di Marina di Andrano. Il comune di Andrano si sviluppa su una superficie di circa 15 kmq e con il suo punto più elevato posto a 110 metri sul livello del mare. Altra caratteristica degna è di nota è l’inserimento del territorio comunale del Parco Costa Otranto, istituito dalla regione per tutelare la costa adriatica del Salento.

Cenni storici

Cosa vedere ad Andrano, facciata del castelloPoche le notizie che raccontano il passato di Andrano. Alcuni scavi conducono a pensare che il territorio comunale fosse già abitato durante l’Eta del Bronzo. Tuttavia si presume che, come per molti altri simili villaggi nel Salento, Andrano fu distrutta nel V secolo per mano di popolazioni barbariche.

La località, per come la conosciamo oggi, fu probabilmente fondata dai normanni intorno al XI secolo, venendo assegnata poi al nobile Pietro De Curla. Nel corso dei secoli la cittadina ha subito numerosi cambi di dominio, durante i quali si sono visti sviluppi economici solo grazie alle attività locali, come prima cosa la pesca. Andrano riuscì a ottenere uno sviluppo demografico ed economico solo nella seconda metà del XX secolo, quando divenne un’importante località per il turismo nel Salento.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Salento, ecco le spiagge da non perdere assolutamente

Cosa vedere ad Andrano

Bellissimo paesaggio marino panoramico a Marina di Andrano
Bellissimo paesaggio marino panoramico a Marina di Andrano

Il centro storico di Andrano si caratterizza per la sua egregia conservazione, oltre che per essere particolarmente interessante a livello architettonico, grazie ai tipici edifici dal color biancastro. È sufficiente mezza giornata per visitare Andrano, sia per il centro città che per la Marina di Andrano, entrambi punti di interesse turistico.

Chiesa di Sant’Andrea Apostolo

Iniziamo a scoprire cosa vedere ad Andrano iniziando dal suo centro storico, dove è imperdibile la Chiesa Madre intitolata a Sant’Andrea Apostolo. Realizzata nel XVIII secolo, precisamente nel 1741, è caratterizzata da una pianta a croce latina. La Chiesa di Sant’Andrea Apostolo è stata costruita sul sito di un preesistente edificio religioso, il quale si stima essere stata la prima sede parrocchiale della cittadina.

Agli inizi del XIX secolo la chiesa è stata notevolmente restaurata e ampliata, a cui poi si sono aggiunte alcune opere d’arte ancora oggi osservabili.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Scopriamo la Spiaggia Torre dell’Orso, una delle marine di Melendugno

Chiesa di San Domenico

Edificata nel 1561, la Chiesa di San Domenico si caratterizza per la sua stretta struttura, sviluppata in profondità. L’edificio fu gestito per un periodo dai Frati Predicatori dell’ordine domenicano, di cui divenne chiesa conventuale assumendo il suo attuale titolo.

Anche la Chiesa di San Domenico subì un consistente lavoro di rimaneggiamento, avvenuto durante il XVII secolo, donando alla struttura dettagli architettonici pregevoli, oltre che l’implementazione del suo interessante altare.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Scopriamo il Castello Aragonese di Taranto, ottima idea per una escursione


Castello di Andrano

Castello di Andrano, in Puglia
Castello di Andrano, in Puglia

Simbolo indiscusso, il Castello Spinola-Caracciolo, è probabilmente la più importanti cosa da vedere ad Andrano. La costruzione del Castello Spinola-Caracciolo avvenne nel XIII secolo, venendo però rimaneggiato nel XV, adattandolo alle specifiche esigenze militari dell’epoca.

Il Castello di Andrano si presenta a pianta quadrangolare, con ai suoi lati estremi dei grandi torrioni in passato adibiti a vedetta. La struttura presenta un esteso cortile interno, tra i più grandi del genere nel Basso Salento, e fu gestito dalla celebre famiglia Saraceno, la stessa che commissionò i lavori di ampliamento. In seguito il maniero venne gestito dalle varie nobili famiglie che si susseguirono, ognuna delle quali lo arricchì con dettagli architettonici personali.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Guida di Gagliano del Capo, la località salentina vicino a Santa Maria di Leuca

Marina di Andrano

vista dall'alto del mare vicino alla grotta verde di Marina di Andrano nel Salento
vista dall’alto del mare vicino alla grotta verde di Marina di Andrano nel Salento

La già citata Marina di Andrano è la parte più turistica del borgo del Salento. Sono circa tre i chilometri di costoni a picco sul mare, luogo ideale dove nuotare nelle acque limpide e dove rilassarsi tra le tante cale di sabbia. Marina di Andrano è stata più volte riconosciuta come meta balneare di eccellenza e premiata con la Bandiera Blu.

Se siete in famiglia la caletta ideale da frequentare è quella della località La Botte, con un’accesso semplificato da acque poco profonde e un litorale basso, ideale da attraversare con bimbi piccoli. Se invece apprezzate i panorami, non mancate di dirigervi verso il lungomare degli Agavi, il punto dove sarà possibile ammirare il parco Costa Otranto e una vista anche su Santa Maria di Leuca. Gli amanti della natura potranno invece scegliere la zona della Grotta Verde dove sono invece da ammirare le tante cavità naturali.


 

Condividi su: