Andorra, guida allo shopping agevolato

Andorra, guida allo shopping agevolato grazie all'IVA estremamente agevolata al 5%, meta ideale per gli acquisti a prezzi decisamente convenienti. In passato paradiso fiscale, oggi Andorra rimane una destinazione perfetta per fare shopping grazie a prezzi che possono raggiungere il 40% di sconto, senza contare il periodo dei saldi estivi o invernali. Prestate solo attenzione al limite delle esportazioni, fissate a massimo 525 euro a persona. Ecco Andorra e lo shopping a prezzi convenienti.

Andorra, il principato perfetto
per lo shopping

icona-articoloAndorra è nota per le sue agevolazioni fiscali sui prodotti commerciali.
Le tasse e le imposte su quasi tutti gli oggetti sono nettamente inferiori agli standard europei, un caso simile lo si ha anche in Italia, a Livigno (SO).
Difatti Andorra ha un economia principalmente basata su queste agevolazioni (con il 5% di IVA), migliaia di visitatori (principalmente francesi e spagnoli) visitano il paese per acquistare ogni genere di prodotto.

Fino al 2010 Andorra era anche un paradiso fiscale, come lo era la Svizzera o Panama, fino a quando però si sono trovati accordi tra i vari stati per la dichiarazione dei fondi nei conti correnti. Ciò non toglie che il paese sia un’ottima meta per i più sfrenati acquisti. L’intera capitale è sommersa da negozi di ogni genere, dalle semplici tabaccherie fino a negozi di alta moda.

Ma anche profumerie, gioiellerie, farmacie e negozi di elettronica. Insomma, entrando nella capitale si ha la possibilità di scegliere tra i più vari prodotti a prezzi decisamente inferiore ai nostri.
Per fare un esempio sulla differenza dei prezzi: una stecca di sigarette acquistata ad Andorra la si può pagare fino a 20 euro in meno rispetto agli altri paesi.

Informazioni generali

Andorra, guida allo shopping

I maggiori fulcri commerciali ad Andorra la Vella li troviamo nella Avinguda Meritxell, la via dello shopping, e nel centro storico. Ma anche fuori dalla capitale si possono trovare eccezionali negozi che offrono una vasta offera commerciale.
Come ad esempio nella parrocchia, un sistema di suddivisione del territorio simile alle nostre province, di Escaldes-Engordany, le cui vie straripano di grandi e piccoli negozi, dalle grandi catene sino alle botteghe.

Limiti di acquisto

Bisogna ricordare però l’esistenza di un limite europeo di esportazione dei beni, questo limite non permette di esportare beni dal valore di oltre i 525 euro a persona.
Approfittando dei saldi invernali o estivi gli acquisti possono risultare ancora più vantaggiosi, soprattutto sui capi di abbigliamento di lusso, sulle calzature e anche sui profumi.



In città le boutique sono numerose, queste vendono gli indumenti delle grandi marche mondiali a prezzi anche del 40% inferiori rispetto alle tariffe italiane. Gli amanti del design, del fashion e dell’alta moda non possono che gioire.

potrebbe interessarti:
Andorra, guida turistica ed informazioni di viaggio


Nel Principato di Andorra si trovano anche diversi centri commerciali, in cui l’offerta per gli acquisti risulterà ulteriormente vantaggiosa. Tra i numerosi centri presenti nel paese troviamo il Centre Comercial Illa Carlemany, con centinaia di negozi di grandi marche internazionali. Diversi sono anche gli outlet, con capi meno costosi rispetto a quelli presenti in negozi e boutique.

Non mancano neppure i grandi supermercati che offrono alimenti particolarissimi, come Andorra 2000 o Leclerc.

Cosa conviene comprare ad Andorra

Andorra, guida allo shopping

I viaggiatori diretti ad Andorra che intendono sapere cosa conviene comprare nel Paese pirenaico faranno bene a dirigersi verso i negozi specializzati in tecnologia.
Nella capitale si trovano diversi centri di cui la vendita di tablet, smartphone, pc e tanti altri prodotti, hanno prezzi decisamente inferiori rispetto a quelli in Italia.
Simile anche l’Hiper Andorra, un centro commerciale che vende principalmente fotocamere digitali, CD e altre apparecchiature tecnologiche. Ottimi affari si possono fare anche per i cronometri, che costano il 50% in meno rispetto all’Italia.

Scopri di più:

Visitare Roussillon, il paradiso rosso in Francia
Vacanze a Valencia in Spagna, tutto quello che devi sapere

 

Condividi su: