Condividi su:

Cosa vedere ad Alleghe, Belluno
Dove sciare e cosa fare ad Alleghe

Tutti gli articoli del Veneto

icona-articolo

A mille metri di altitudine, nella Valle Agordina, troviamo Alleghe, la località alpina posta sulla riva dell’omonimo lago nel fulcro delle Dolomiti. Frequentata ogni periodo dell’anno, Alleghe è la meta perfetta per l’inverno delgi sciatori, con ben 46 piste di cui 22 riservati agli sciatori esperti, di cui 4 difficili.

L’estate è il periodo in cui gli escursionisti scoprono il verde intenso del lago di Alleghe, perfetto per essere navigato in canoa o in kayak, ma anche per partire verso l’alta quota dove praticare, tra l’altro trial running o il nordic walking. Questa è anche la zona dove praticare la Trasncivetta, l’importante gara di marcia da fare in coppia.
Nel suo borgo invece imperdibile una passeggiata lungo i suoi vicoli, colmi di architettura gotica ma che ricorda anche il suo passato di cittadina della Repubblica Veneta.
Pronti a scoprire cosa vedere ad Alleghe?

Cenni storici

Cosa vedere ad Alleghe, mappaLe prime notizie di Alleghe risalgono a periodi decisamente antichi, confermati dalle iscrizioni che sono state ritrovate sulle rocce del Civetta. All’interno del gruppo montuoso delle Dolimiti di Zoldo, quello che incornicia il borgo veneto, sono state ritrovati numerosi riferimenti che descrivono un possibile confine tra quelli che erano i possedimenti di Belluno da quelli friulani.

La storia del paese non è molto diversa da quello degli altri paesi del Veneto. Prima abitata dai veneti, che in seguito si fusero con i ladini, Alleghe divenne presto territorio appartenente alla Repubblica Veneta. Durante questo dominio la popolazione visse un periodo di tranquillità e divenne presto anche economicamente prospera. La ragione è il ritrovamento nel territorio di miniere che diedero il via alle varie estrazioni e alla lavorazione dei metalli. La zona più prospera in tal senso fu la frazione di Caprile, dove ancora oggi sono visibili innumerevoli inferriate realizzate in ferro battuto.
Proprio a Caprile è visibile il leone alato realizzato in bronzo, segno volutamente indelebile all’appartenenza con l’allora Repubblica Veneta.

Dopo le guerre napoleoniche, anche Alleghe divenne parte del territorio austriaco, prima di essere annessa al Regno d’Italia nel 1866.

OneMag-logo
Belluno | Cosa vedere a Belluno, Veneto

Cosa vedere ad Alleghe

Lago di AllegheLe notizie che hanno invece dato il via ai primi movimenti turistici risalgono al 1771, quando venne a formarsi un lago dalle frane del monte Piz. La frana, oltre a realizzare il lago che ancora oggi richiama numerosi turisti, seppellì tre villaggi oggi non più visibili.
Anche il lago oggi è diverso rispetto alla conformazione iniziale, quando arrivava fino a Caprile.

Alleghe è una città di dimensioni piuttosto piccole, quindi facilmente visitabile in poche ore. E’ tuttavia una meta che richiama ogni anno migliaia di visitatori, grazie alle esperienze invernali ma anche nel resto dell’anno, quando storia e natura colmano l’assenza degli sport invernali. Imperdibile una passeggiata proprio lunga la strada che costeggia il lago, permettendo di vedere sia il borgo che il monte Civetta.
La strada, percorribile anche in auto, è perfetta da essere praticata in bicicletta, riuscendo a cogliere ogni scorcio del panorama, oltre a immergersi completamente nella quiete del luogo.

Le sponde del lago si prestano anche per le tante manifestazioni che qua vengono organizzate. Il lungolago è anche il momento perfetto per visitare la Chiesa di San Biagio Vescovo e Martire, costruita tra il XII e il XV secolo in stile gotico con richiami barocchi. Anche le abitazioni sono meritevoli di attenzione, con la loro architettura variabile a causa sia del territorio che dei materiali a disposizione che la rendono una meta sempre interessante.

Gli amanti dello shopping potranno divertirsi nei mercatini di zona, includendo quelli natalizi che richiamano un grande pubblico, ma anche nelle botteghe. Oltre ad articoli in legno e qualche souvenir, gli acquisti si limitano ad articoli sportivi che sono però spesso interessanti sia dal punto di vista dell’assortimento che dei prezzi, spesso scontati.
Dopo aver fatto shopping si potrà concludere la giornata presenziando, in estate, in uno dei tanti festival musicali oppure, in inverno, in uno dei rifugi della zona dove riposare dopo una giornata trascorsa a sciare.

OneMag-logo
Montagnana, il borgo medievale in provincia di Padova

Dove sciare ad Alleghe

Dove sciare ad AllegheIl turismo di Alleghe è in special modo quello invernale grazie ai suoi quasi 80 km di piste. Appartenente al Comprensorio Sciistico del Civetta, parte di Dolomiti Superski, Alleghe ha un tracciato largo e veloce, un momento di sicuro divertimento garantito anche dai 23 impianti, efficaci e moderni.

I sciatori potranno scegliere in base alla loro esperienza grazie alla presenza di ben 46 piste. I più esperti troveranno uno degli itinerari più interessanti da provare, il Giro Sciistico della Grande Guerra, percorso che si svolge lungo i luoghi del primo conflitto mondiale.
Per coloro che preferiscono il fondo, sono disponibili 4 km di tracciati a Caprile, tutti percorsi di media difficoltà.
A fianco della pista Baldi ha invece sede lo snowpark, dove mettersi alla prova tra l’altro con il freestyle, mentre i più piccoli potranno divertirsi nel parco gioco dei Piani di Pezzè.


 

Condividi su: