0
Condividi su:

Cosa vedere ad Alicante

icona-articoloAlicante, la città portuale tra le più note della Spagna, posta nel sud-est della penisola iberica.
Un tempo città quasi di confine, oggi Alicante è una splendida città moderna con uno sviluppo turistico continuo, sempre in costante crescita.
Il suo paesaggio, tipoco mediterraneo, è contornato da piccoli rilievi di montagna che permettono di godere di un clima mite e perfetto durante tutto l’anno.

Alicante è infatti chiamata ‘la città del sole’, grazie ai suoi 300 giorni di giornate soleggiate ogni anno. Una passeggiata per i lunghi viali di palme di Alicante significa perdersi fra negozi e ristoranti ma soprattutto scoprire la storia e la cultura di questa città nel Barrio di Santa Cruz, il suo imperdibile centro storico.
Alicante significa naturalmente anche mare e le sue spiagge sono sempre prese d’assalto anche dagli abitanti, che approfittano di ogni momento di pausa per rilassarsi.
La serata di Alicante, spesso accompagnata da un fresco venticello, è tra le più movimentate di tutta la Spagna, passando prima tra le vie del Barrio per poi spostarsi anche altrove, ora dopo ora.
Pronti a scoprire cosa vedere ad Alicante?

Le spiagge di Alicante

Cosa vedere ad Alicante

Grazie a 250 km di costa, Alicante e la sua provincia vantano innumerevoli spiagge, grazie alla presenza di acque turchesi e alla sabbia dorata, tipica della Costa Blanca.

Tra le migliori spiagge di Alicante segnaliamo quella di Cabo de las Huertas, poste a San Juan, fuori dai confini della città e appartenenti alla provincia di Albufereta.
In estate è uno dei posti più frequentati grazie alle sue acque cristalline e anche meta naturista in alcuni tratti.

In città troviamo invece la Playa del Postigue, facilmente raggiungibile grazie alla sua vicinanza con il Castillo de Santa Barbara.
Molti sono i turisti che la frequentano dopo aver visitato il Castello, simbolo cittadino, e che decidono di concludere in maniera rilassante la giornata.
La vicinanza anche al porto e a negozi e ristoranti, fanno di playa del Postigue la spiaggia ideale da frequentare in città.

Lasciamo ancora Alicante alle spalle per raggiungere l’isola di Tabarco, proprio di fronte alla città.
Piuttosto vicina, meno di 11 miglia marine, l’isola offre una spiaggia con acque limpide e di sabbia chiara. E’ l’occasione perfetta per visitare anche la piccola isola che, nonostante le sue esigue dimensioni, ha ristoranti e negozi in grado di farvi trascorrere una giornata in pieno relax.

Le partenze del traghetto avvengono dal porto ed è possibile unire anche ulteriori tappe da affrontare nei giorni seguenti o, se desiderate, il giorno stesso.

Cosa vedere ad Alicante

Gli edifici religiosi

Cosa vedere ad Alicante

Tante sono le attrazioni che rendono Alicante perfetta per una vacanza che unisce il mare alla cultura e alla storia.

– Cattedrale di San Nicola

Tra gli edifici religiosi da non perdere è la Cattedrale di San Nicola, consacrata oggi al culto cattolico ed in passato invece tempio musulmano. E’ in pieno centro e pertanto molto frequentata, specie per ammirare lo splendido chiostro che ha oltre 500 anni. Qui è anche da ammirare la Capilla de la Comunión, posta nella cupola della cattedrale, splendido esempio di architettura barocca.

– Basilica di Santa Maria

Cosa vedere ad Alicante: Basilica di Santa Maria

Altro fondamentale edificio religioso è la Basilica di Santa Maria, annoverata anch’essa tra le attrazioni più visitate di Alicante. E’ la struttura religiosa più antica, costruita sette secoli fa nel Medioevo e ancora oggi splendente come nel primo periodo di costruzione. La Basilica è stata costruita con lo scopo di offrire un luogo di culto cattolico in una zona dove erano solo presenti luoghi di culto arabo. Realizzata in stile barocco, l’edificio è stato costruito lungo i secoli e pertanto presenta differenze architettoniche assai vistose. Da ammirare la facciata, dove è presente un’immagine della Vergine Maria, e il suo altare all’interno, realizzato in stile rococò.

– Monastero di Santa Faz

Altro edificio dedicato al culto è il Monastero di Santa Faz, noto per contenere al suo interno il ‘Velo di Gesù’, da diverse centinaia di anni qua presente dopo essere stato precedentemente conservato in Vaticano. Il velo ha una importanza primaria nel culto cattolico, venne infatti utilizzato per pulire il sangue dal volto di Gesù. Questo velo è uno dei motivi principali per cui verso il Monastero di Santa Fez vengono fatti anche dei pellegrinaggi che ha il suo culmine la seconda domenica dopo Pasqua. E’ possibile ammirarlo ogni giorno tranne il lunedì, il suo giorno di chiusura.

Altre attrazioni di Alicante

– Il Castello di Santa Barbara

Castello di Santa Barbara, Alicante

Il simbolo di Alicante è proprio il suo castello, posto sulla collina Benacantil e meta quotidiana di centinaia di visitatori. La sua altezza sopraelevata rispetto alla città, 166 metri di altitudine, permetteva ovviamente di poter controllare l’intera area.  Costruito nel Medioevo, è possibile ammirarlo esternamente ma anche al suo interno, anche grazie ad alcune visite guidate che vi racconteranno i dettagli della sua storia.

Il suo nome ricorda che il castello venne conquistato dal principe Alfonso di Castiglia che lo esproprià agli arabi proprio nel giorno di Santa Barbara e in seguito ristrutturato durante il regno di Filippo II.
Oggetto di numerosi bombardamenti durante i secoli, è stato infine restaurato e messo in sicurezza per essere aperto al pubblico nel 1963.

Si inizia la visita partendo dalla torretta da dove si proseguirà per visitare i resti del palazzo e raggiungere il piano superiore, dove hanno sede alcune tra le principali stanze. Qua sono presenti alcune tra le stanze più storiche del castello, tra cui il Salón Felipe II ed il Patio de Armas.
Aperto tutti i giorni è possibile prenotare una visita guidata, in partenza ogni 90 minuti dalla Plaza de Armas, e raggiungere la collina è semplice per tutti.

– Barrio de Santa Cruz

Barrio de Santa Cruz, Alicante

Da non perdere ad Alicante una passeggiata al Barrio de Santa Cruz, il quartiere più antico della città caratterizzato da una serie di vicoli, viuzze e piccole piazze contornate da casette di colore bianco che donano una ulteriore unicità al paesaggio. Passare da qua significa immergersi nella storia di Alicante ed è il luogo ideale specie in estate, quando si può trovare un pò di ombra e rilassarsi in uno dei tanti caratteristici tapas bar.

– Museo de Fogueres

Tra gli edifici culturali meritano una visita i musei cittadini alcuni insoliti come il Museo de Fogueres, ovvero il museo dedicato ai fuochi d’artificio, utilizzato per la Festa di San Giovanni Battista, i festeggiamenti che si svolgono ogni anno nella seconda metà di Giugno. All’interno del museo avremo modo di scoprire le origini di questa festa che rappresenta Alicante.
Ulteriori informazioni sugli “Hogueras de Sant Joan” sono disponibili sul sito ufficiale dei festeggiamenti.

– Museo de Bellas Artes Gravina

Altro museo da non perdere ad Alicante è il Museo de Bellas Artes Gravina (MUBAG) che offre una ricca collezione d’arte nel periodo compreso tra il XVI al XX secolo. Per concludere preventivate una visita anche al Museo Archeologico che ha ricevuto negli anni numerosi riconoscimenti per il valore storico dei reperti conservati.

La nightlife di Alicante

la vita notturna di Alicante

Alicante è conosciuta per avere una tra le migliori nightlife di tutta la Spagna. Qua sono infatti presenti numerosi locali notturni in grado di soddisfare tutti i gusti.
Tra le zone con il maggior numero di locali interessanti citiamo la zona portuale che è anche la zona che attira il maggior numero di turisti. Molto vivace anche la zona delle spiagge, come quelle di San Juan e Postiguet, dove si svolgono alcune tra le migliori feste notturne estive.

Nella zona El Barrio, il centro più antico della città, troviamo il più grande afflusso cittadino di tapas bar, come indicato in precedenza. Se invece volete ascoltare della musica dal vivo puntate diritti verso l’area di Esplanada, dove durante tutta l’estate si svolgono dei piccoli concerti nei tanti locali della zona.
Ricordate infine che generalmente i locali aprono alle 23 per chiudersi alle 5 del mattino.

Quando visitare Alicante?

Il periodo migliore è naturalmente l’estate con temperature che raggiungono i 29° gradi. In inverno tuttavia la temperatura rimane gradevole, con una minima in gennaio che non scende sotto i 12°.

Alicante è infatti in grado di regalare quasi 10 mesi di sole ogni anno, con una temperatura media che si assesta ai 18,8°. Ogni stagione dell’anno è quindi l’ideale per visitare Alicante.
I mesi di luglio e agosto sono i più caldi ma anche i mesi più affollati in assoluto.

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0